Aumenta a Giugno la produzione di memorie

Aumenta a Giugno la produzione di memorie

Per il mese di giugno la produzione delle memorie DRAM è aumentata globalmente del 10% circa, con la Germania in testa al 27%

di pubblicata il , alle 17:27 nel canale Schede Madri e chipset
 

La produzione globale di memorie DRAM nel mese di giugno è cresciuta a passo particolarmente spedito, raggiungendo l'equivalente di 368,5 milioni di unità a 256Mbit, il che rappresenta un'impennata del 10% su base annuale.

La forte crescita è un segnale del fatto che i produttori di componenti DRAM hanno risolto i problemi relativi al processo produttivo a 0,11 micron e che sono ottimamente avviati per un buon volume di produzione nei prossimi mesi.

Per una migliore analisi territoriale, la produzione in Germania è cresciuta del 27,8% su base mensile, seguita dagli Stati Uniti con il 13,2%, quindi il Sud Corea con il 9,3% e in coda il Giappone con una crescita del 6,9%. La produzione a Taiwan è calata dello 0,1%.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PrimoNumero108 Luglio 2004, 18:32 #1
"raggiungendo l'equivalente di 368,5 milioni di unità a 256Mbit, il che rappresenta un'impennata del 10% su base annuale." Forse 256 Mbyte o ho capito male io?
SilverLian08 Luglio 2004, 19:13 #2
no, sono 256Mbit, o 32Mbyte
8Mbit = 1Mbyte
atomo3708 Luglio 2004, 19:34 #3
se aumenta la produzione dovrebbero scendere i prezzi no?!?!?!
Spectrum7glr08 Luglio 2004, 20:53 #4
Originariamente inviato da atomo37
se aumenta la produzione dovrebbero scendere i prezzi no?!?!?!


in teoria sì, in pratica a breve e medio termine no...aumentano semplicemente i guadagni per i componenti della catena che dal produttore porta all'utente finale
atomo3708 Luglio 2004, 22:00 #5
chiaro, quando si tratta di aumentare i prezzi sono tutti reattivissimi, quando aumenta la produzione gli aggiustamenti vengono fatti con estrema calma
americo09 Luglio 2004, 09:28 #6
>se aumenta la produzione dovrebbero scendere i prezzi >no?!?!?!

Dipende anche dalla domanda che c'è di memoria non solo dall'offerta.
DjLode09 Luglio 2004, 09:36 #7
Originariamente inviato da americo
>se aumenta la produzione dovrebbero scendere i prezzi >no?!?!?!

Dipende anche dalla domanda che c'è di memoria non solo dall'offerta.


Ma se abbassi i prezzi di solito si moltiplica la richiesta e smaltisci l'offerta
Altrimenti continui a produrre e a tenere i magazzini pieni
zoboliluca10 Luglio 2004, 08:35 #8

non proprio

Il mercato della ram e' molto piu legato alla domanda che a prezzo di produzione. Se qualche colosso affettua qualche grosso acquisto sul mercato causando anche solo un leggero calo della disponibilita sul mercato il prezzo delle RAM schizza immediatamente in alto. La RAM e' un componente fondamentale per il quale non esistono alternative (al contrario delle CPU per es.) e quindi la domanda di RAM e' in continua crescita. Basta fare una semplice considerazione: 6-8 mesi fa il prezzo delle RAM era piu basso dell'attuale.
Oppure basta spulciare nella storia quando immediatamente dopo l'incendio in uno stabilimento le grandi case in previsione di un calo della produzione hanno rastrellato il mercato provocando un grande vuoto nell'offerta. In tre giorni il prezzo della RAM e' piu' che raddoppiato, ma soprattutto era disponibile solo e solamente con l'acquisto di un PC completo in quanto i negozi non erano disposti a venderla sfusa.

Il mercato della RAM e' molto particolare e rappresenta una anomalia all'interno del mercato della tecnologia.

CIAO

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^