ATI e NVIDIA al lavoro per contrastare i nuovi chipset Intel

ATI e NVIDIA al lavoro per contrastare i nuovi chipset Intel

ATI e NVIDIA al lavoro per sviluppare in tempi più stretti la prossima generazione di chip video

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 11:11 nel canale Schede Madri e chipset
NVIDIAATIIntel
 

ATI e NVIDIA, le aziende più famose nel panorama dei produttori di chip video, avrebbero accelerato il lavoro di sviluppo delle future generazioni di chip, al fine di controbilanciare la grande ondata di chipset Intel che invaderanno il mercato a partire dal prossimo anno.

Ad impensierire ATI e NVIDIA sarebbe la nuova generazione di chipset Intel 965, nome in codice Broadwater, nelle versioni dotate di sottosistema video GMA, Graphic Media Accelerator.

ATI sarebbe dunque al lavoro per rendere disponibili in volumi il chip R580 per il secondo trimestre dell'anno 2006, per andare ad occupare la posizione media e alta del mercato; NVIDIA dal canto suo conta di presentare le prima generazioni di schede NV50 per la metà dell'anno prossimo, potendo contare già attualmente delle varianti del progetto G70 in volumi coprendo diverse fasce di mercato.

Intel incute un certo timore ad aziende apparentemente distanti in quanto risulta essere il primo produttore al mondo di chip video, in virtù dell'integrazione di funzionalità video nei propri chipset in grado di accontentare una grossa fascia di utenza, poco interessata all'ambito videoludico.

ATI e NVIDIA dunque mirano ad avere una produzione che attragga la clientela verso i propri prodotti, cercando di fornire alternative anche economiche alla soluzione integrata.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fukka7520 Dicembre 2005, 11:14 #1
NVIDIA dal canto suo conta di presentare le prima generazioni di schede NV50 per la metà dell'anno prossimo

DX10 ready ? Se sarà così, al ritorno dalla vacanze ci sarà da spendere
SilentDragon20 Dicembre 2005, 11:25 #2
ma non doveva chiamarsi G80?
Foglia Morta20 Dicembre 2005, 11:27 #3
Originariamente inviato da: SilentDragon
ma non doveva chiamarsi G80?

si ma G70 è NV47 , G80 e NV50 è la stessa cosa
Cloud7620 Dicembre 2005, 11:39 #4
Ma si parla di chipset per schede madri o di vpu per schede video???
Mi sembra strano che un chipset, Intel 965, anche se nuovo e con questo GMA possa impensierire ATI ed Nvidia con le loro schede R580 e NV50... queste sono schede video... quello Intel è inegrato... le performances saranno nettamente diverse credo no?
Perchè mai dovrebbero preoccuparsi, come sta scritto anche nell'articolo:"in grado di accontentare una grossa fascia di utenza, poco interessata all'ambito videoludico".
Quelle sono schede di fascia alta... per le schede di fascia bassa che "accontentano la grande utenza non interessata..." possono andare bene pure le schede che ci sono adesso e che poi costeranno ancora meno no?
Saluti!
Foglia Morta20 Dicembre 2005, 11:45 #5
Originariamente inviato da: Cloud76
Ma si parla di chipset per schede madri o di vpu per schede video???
Mi sembra strano che un chipset, Intel 965, anche se nuovo e con questo GMA possa impensierire ATI ed Nvidia con le loro schede R580 e NV50... queste sono schede video... quello Intel è inegrato... le performances saranno nettamente diverse credo no?
Perchè mai dovrebbero preoccuparsi, come sta scritto anche nell'articolo:"in grado di accontentare una grossa fascia di utenza, poco interessata all'ambito videoludico".
Quelle sono schede di fascia alta... per le schede di fascia bassa che "accontentano la grande utenza non interessata..." possono andare bene pure le schede che ci sono adesso e che poi costeranno ancora meno no?
Saluti!

Si sono chip molto diversi , ma la fascia alta serve anche a dare un immagine particolare ai propri chip di fascia più bassa ( anche quelli integrati ) , per questo servono a trainare potenziali clienti dalla propria parte
Cloud7620 Dicembre 2005, 11:59 #6
Si ok... il discorso dell'immagine lo condivido... ma quanti di chi comprano un pc "preconfezionato" con vga integrata sanno chi sia ATI, Nvidia, o cosa siano pipeline, pixel shader e così via... secondo me alla fine è il venditore che li spinge da una parte o dall'altra... o a secondo della simpatia... o forse, più probabile, secondo quello che ha in negozio... per mia esperienza si intende...
Saluti!
GIVDYX20 Dicembre 2005, 14:46 #7
...c'e' anche da ricordare che...Vista, per utilizzare a pieno le sue "fantamirabolanti" novità (?) necessita di hw DX9 compatibile...e 256 mb di ram !!! con questa carrozzeria...penso funzionera' molto bene anche gran parte dei videogiochi di oggi...
In pratica...si stanno mettendo d'accordo, Microzzoz, Intel, produttrici di schede video e chi + ne ha + ne metta...ad "invogliarci" a cambiar tutto il "vecchio" l'hw....
WarDuck20 Dicembre 2005, 16:19 #8
Vabbè sui requisiti minimi di Vista, bisogna ancora vedere la versione finale.
MadRat20 Dicembre 2005, 17:23 #9
Prima di far commenti aspetterei di vedere il chip Intel, per quanto abbia "toppato" con il PIV, stiamo pur sempre parlando di Intel. In due/tre anni e' passata da una percentuale del mercato delle VGA che se non erro ronzava attorno al 13% ai valori di maggioranza assoluta attuali. ATI ed nVidia dovrebbero darsi da fare ed immettere sul mercato prodotti di bassissima fascia, (inferiori alle varie 6200, per capirci, almeno come prezzo). La stessa ATI negli ultimi due anni ha fatto "soldi" prevalentemente con vecchie gloriette come le 9250.
Io non capisco perche', dormano cosi', avranno strane motivazioni che personalmente non capisco. Soprattutto nVidia in questo settore e' fallimentarissima, gli unici veri gioiellini sono le due 6xxx integrate, in questi due anni ha fatto miracoli con le medie e grandi VGA, ma non puo' basare la propria posizione di mercato solo sperando di detenere per sempre il 70% del mercato medio alto.
nudo_conlemani_inTasca20 Dicembre 2005, 17:27 #10

Potrebbe anche essere letta così..

Originariamente inviato da: Cloud76
Si ok... il discorso dell'immagine lo condivido... ma quanti di chi comprano un pc "preconfezionato" con vga integrata sanno chi sia ATI, Nvidia, o cosa siano pipeline, pixel shader e così via... secondo me alla fine è il venditore che li spinge da una parte o dall'altra... o a secondo della simpatia... o forse, più probabile, secondo quello che ha in negozio... per mia esperienza si intende...
Saluti!


NIENTE DI PIU' VERO!!!

Anzi.. aggiungo:
non solo i negozianti "tirano l'acqua al proprio mulino".. ma tentano e tendono a forzare la scelta di questo o quel prodotto SOLO per pure ragioni di marketing (in accordo sottobanco col produttore) e per avere maggiori profitti.. cercano di rifilarti la roba che:

1)
Gli svuota il magazzino (togliendo le giacienze, limitando gli sprechi e la svalutazione dell' hw che hanno già comprato mesi prima.., sfruttare benefici nel proporre una cosa piuttosto che 1 altra a scopo di beneficio economico personale)

2) Cercano di rifilarti pezzi non più nuovi, così molto presto non sarai soddisfatto delle prestazioni del PC e andrai di nuovo da loro a spendere un bel po' di soldi!!!

Un esempio su tutti è la scelta delle memorie.. che FANNO SCHIFO, quelle scelte dal negoziante (e te le fa pagare quasi come quelle di Marca) e sono pure INSTABILI e lente.. un buon motivo per ritornare e cambiare di nuovo RAM spendendo il doppio (FATECI CASO.. SULLE RAM LESINANO TUTTI non mettono MAI delle buone RAM, nelle config. da loro proposte -> Assemblati).

Stesso discorso dicasi x le Schede Video (rimanendo in Topic).

.. tutto questo.. non è un caso..!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^