ATI: chipset K8 per PCI Express a metà novembre

ATI: chipset K8 per PCI Express a metà novembre

Le soluzioni PCI Express per piattaforme AMD della compagnia canadese dovrebbero essere disponibili sul mercato a partire dalla metà di novembre

di pubblicata il , alle 10:27 nel canale Schede Madri e chipset
ATIAMD
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mezzelfo04 Novembre 2004, 16:31 #11
Con il supporto che danno ai sistemi GNU/Linux i chipset per schede madri se li possono tenere...
capitan_crasy04 Novembre 2004, 20:31 #12
Originariamente inviato da ErminioF
Prendeteli dalla Germania, non ci sono problemi di quantità e costano meno
http://www.geizhals.at/eu/?fs=939&a...amp;y=0&in=



il link non funziona...
midian05 Novembre 2004, 22:05 #13
Originariamente inviato da capitan_crasy
il link non funziona...

a me va benissimo e devo dire che i prezzi in germania rispetto all' italia sono davvero molto bassi
capitan_crasy05 Novembre 2004, 23:09 #14
Originariamente inviato da midian
a me va benissimo e devo dire che i prezzi in germania rispetto all' italia sono davvero molto bassi


funziona... miracolo!!!
midian06 Novembre 2004, 21:44 #15
Originariamente inviato da capitan_crasy
funziona... miracolo!!!


LordPBA07 Novembre 2004, 15:12 #16
Concordo con Mezzelfo, non per essere cattivi, ma io dato uso -anche- Linux, le soluzioni Ati non le posso proprio prendere in considerazione, soprattutto dopo aver visto come i driver linux della Nvidia girino alla grande! Per i chipset, però credo sia meglio Viatech per Linux...
leddlazarus08 Novembre 2004, 15:41 #17
schede madri socket 754 con pci_ex non le fanno?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^