ASUS ottiene buoni risultati nelle consegne di prodotti

ASUS ottiene buoni risultati nelle consegne di prodotti

La società taiwanese ha avviato una strategia particolarmente aggressiva che sta facendo conseguire interessanti risultati

di pubblicata il , alle 17:40 nel canale Schede Madri e chipset
ASUS
 

Asustek ha iniziato a vedere i risultati positivi della strategia di quest'anno, che si è posta come obiettivo il mantenimento della posizione di leader tramite una agressiva espansione della scala di consegne. Secondo la roadmap, Asus ha fissato un obiettivo di vendite di 150 miliardi di dollari taiwanesi per il 2003, anche se voci interne prevedono performance vicine ai 200 miliardi.

La strategia prevede anche di allargare il gap esistente tra Asus ed i diretti rivali. A questo scopo Asus ha deciso di rafforzare la propria presenza sul mercato cercando di espandersi nel settore delle schede madri low-price, introducendo la serie economica "X" in aggiunta ai prodotti commercializzati sono marchio ASRock.

Con le consegne mensili, Asrock ha superato molti produttori cosiddetti "second-tier", mentre la serie "X" marchiata Asus, di costo inferiore ai 65 dollari USA, potrebbero arrivare a costituire il 40% circa delle spedizioni nel terzo trimestre.

La strategia di Asus prevede, inoltre, di intensificare gli sforzi per riuscire a salire dal secondo al primo posto nel settore delle schede video e dal quinto al tezo posto nel settore delle periferiche ottiche.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mazzulatore19 Giugno 2003, 18:14 #1
Non è vero, come si era detto, che le mobo X hanno la stessa configurazione accessoria!
ANTHRAX19 Giugno 2003, 19:34 #2
Ma infatti chi l'ha mai detto??
teoprimo19 Giugno 2003, 20:40 #3
da quel che so io la versione x delle schede madri asus viene realizzata con componenti quali condensatori...ecc ecc di natura + economica....almeno era quel che sapevo
Mazzulatore19 Giugno 2003, 21:15 #4
By Luke20 Giugno 2003, 00:32 #5
Vi posso confermare che in Asus mirano proprio a quel 200! Da ciò che ho potuto constatare in 2gg di DigitShow a Bari, Asus è uno dei pochi brand in crescita. E che crescita! Riguardo alle schede serie X mi hanno confermato che i pochi euro di diff. sono dovuto solo ad una migliore gestione ed ottimizzazione del processo produttivo e distributivo. Inoltre il resp. commerciale per l'Italia mi ha confermato che vogliono ridurre la differenza di prezzo con gli altri brands, mantenendo la qualità Asus. Quindi le versioni al top della produzione Asus (vedi P4C800Deluxe) non usciranno mai con la sigla X!
Mazzulatore20 Giugno 2003, 00:42 #6
Vai a vedere le caratteristiche della a7n8x e della a7n8x-x! MANCA IL DUAL CHANNEL, quindi cambia anche il chipset!!!!!!
Nella a7v8x-x manca il Q-fan, gigabit lan, serial ata, EZflash presenti nella a7v8x.

E' una gran bufala il fatto che riescono ad ottimizzare gestione e produzione lasciando inalterata la dotazione accessoria.

Anzi, direi che le versioni X costano di più di quello che valgono.
Fohrs20 Giugno 2003, 00:52 #7
Io preferirei che togliessero un po' di dotazione accessoria piuttosto che utilizzino dei componenti scadenti...
Mazzulatore20 Giugno 2003, 01:07 #8
Non è questo il discorso...
Per come la vanno decantando uno si aspetta di avere la stessa scheda madre ed invece... manca il dual channel, tanto vale prenderne una col kt400a che in single channel è la migliore e costa di meno e funziona sotto linux al volo.
E poi costano pochi euro di meno, tanto vale prendere quella completa, no? C'è già la distinzione tra a7n8x deluxe e non deluxe, in quel caso ti do ragione fohrs.

Tra l'altro non è escluso che perdano di opzioni di overcloccabilità

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^