ASRock: ingresso aggressivo nel mercato

ASRock: ingresso aggressivo nel mercato

La sussidiaria di ASUS è stata in grado di consegnare ben 200 mila unità già nel primo mese di attività

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:58 nel canale Schede Madri e chipset
ASUSASRock
 

Come annunciato nelle scorse settimane, ASUSTeK è entrata nel mercato low-end grazie alla propria sussidiaria Hua-Ching che commercializza schede madri sotto il marchio ASRock. La strategia, comunque, è già piuttosto aggressiva in quanto la compagnia sta per consegnare circa 200.000 schede madri nel primo mese del proprio ingresso sul mercato e, ciò che è più importante, i prodotti saranno presenti su tutti i mercati.

La scheda madre ASRock K7VT2, basata sul chipset VIA KT266A è già apparsa in Germania e la scheda G PRO è stata mostrata in Asia. Diversi rivenditori statuintensi hanno fatto sapere che già molti distributori hanno disponibili schede madre ASRock basate su chipset VIA e SiS per piattaforme, rispettivamente, Socket 478 e Socket A. I prezzi, abbastanza interessanti, partono da $ 60 in USA e da € 65 in Europa e pongono ASRock in competizione con ECS.

L'obiettivo principale di ASRock è quello di fare successo nei mercati sensibili ai prezzi come Asia, Sud America e Africa ma, a causa dell'attuale situazione del mercato, i prodotti ASRock otterranno un discreto successo anche in USA in Europa.

E' sicuramente impressionante il numero di motheboard che ASRock è in grado di consegnare già durante il primo mese di "vita: molte compagnie della seconda linea, infatti, non sono in grado di superare la quota di 200 mila unità mensili.

Fonte: Xbitlabs

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cristianox05 Novembre 2002, 17:35 #1
mah... chissà dove risparmiano i soldi... mah...
lelemar05 Novembre 2002, 18:11 #2
e perchè c'è in giro ancora il KT266A??
almus!05 Novembre 2002, 18:32 #3

x lelemar

...forse perchè ha prestazioni molto simili al kt333 e al kt400 pur costando meno della metà???
Pinco Pallino #105 Novembre 2002, 19:37 #4
Proprio vero...
ma da Essedi c'e` una Gigabyte KT400 proprio bellina a 110 EUR (IVA compresa).
In effetti converrebbe una KT266A oppure NForce2, in attesa del KT400A
MITHRIL05 Novembre 2002, 19:37 #5
mmmmmm....... interessante.....
Pinco Pallino #105 Novembre 2002, 19:51 #6
...spetta!
bellina anche la mia 7VTXE ma occhio che le Gigabyte economiche hanno il BIOS di una lavatrice (no bueno x overlock) e pochi accessori (mi e` toccato comprare anche la staffa per le porte USB).
Anche se quella non la conosco...
gico06 Novembre 2002, 03:00 #7
La 7VA, ossia la Gga da 110 € posso confermare che non è malccio.
Il BIOS? Bè,non c'è la funzione Dual Bios, ma onestamente non serve a molto, per quanto riuguarda i settaggi mancano quelli avanzati x le memorie di default, ma sono attivabili, quidni si rimedia!
X le USB ci sono 2 on board + 2 su staffa!

Ciao, ciao
geppen7415 Aprile 2003, 20:26 #8

GA-7va

c'e' il verso di variare i moltiplicatori dei processori amd e overcloccarli?Grazie

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^