Anche ULi ottiene certificazione PCI-SIG

Anche ULi ottiene certificazione PCI-SIG

Dopo SiS anche ULi Electronics riceve la certificazione dal PCI Special Interest Group per un chip destinato all'impiego con piattaforme AMD64

di pubblicata il , alle 08:56 nel canale Schede Madri e chipset
 

Dopo il recente annuncio di SiS in merito alla certificazione PCI-SIG di sei dei propri prodotti, tra northbridge e southbridge, è la volta di un altro produttore taiwanese, ULi Electronics, che ha ottenuto la certificazione PCI-SIG per il proprio chip M1695.

Si tratta di un chip destinato all'impiego con piattaforme AMD64, inclusi i recenti processori dual-core. Il chip M1695 supporta link bidirezionale PCI Express x16 (4 GB/sec di picco per ciascuna direazione), che può all'occorrenza essere configurato come due link x8. M1695 fornisce inoltre supporto a due connessioni x1 oppure una connessione x4 per periferiche I/O ad alta velocità.

ULi ha inoltre ricevuto le congratulazioni da parte di Rambus, che ha collaborato con ULi per la messa a punto del chip M1695, per il successo della certificazione PCI-SIG. La collaborazione non è certo delle più chiare, dal momento che M1695 non necessita di alcun tipo di supporto alla memoria, poiché è destinato a piattaforme AMD64 che, per loro natura, sono dotate di controller memoria integrato nella CPU e le prospettive di Rambus nell'attuale mercato PC sono piuttosto incerte

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kingvisc29 Giugno 2005, 10:00 #1
ottima notizia!

ho un pc con scheda madre asrock con chipset uli e va molto bene! quando passerò al pcie su tale pc, prenderò ancora una mobo con chipset uli
zuLunis29 Giugno 2005, 12:16 #2
Effettivamente dopo il fallimento delle XDR (che peccato...) non capisco cosa faccia adesso Rambus :|
JohnPetrucci29 Giugno 2005, 14:26 #3
Dopo Sis faccio i complimenti anche ad Uli, più concorrenza c'è e meglio è.
frankie29 Giugno 2005, 21:21 #4
aspettando la asrock con Uli e pciexpress
Gianni OC29 Giugno 2005, 21:33 #5
w asrock la asus comincia a starmi un pò sulle palle almeno cn le skede d fascia bassa....

proprio oggi ho aggiornato il bios di una a7v8x-mx e il processore da 2200+ me lo vede come tutt'altro xkè lo imposta in auto a 266 di fsb... e dalla mb nn posso fare nulla x cambiare l'fsb cose da pazzi... nn parliamo poi del sito della asus k fa prorpio uno skifo totale...
bjt230 Giugno 2005, 15:10 #6
Guarda che asrock è il brand per versioni economiche prodotte sempre da Asus...
IL PAPA30 Giugno 2005, 23:27 #7
Originariamente inviato da: JohnPetrucci
Dopo Sis faccio i complimenti anche ad Uli, più concorrenza c'è e meglio è.


Straquoto!
Speriamo di vedere questi nuovi chip ULI anche sulle Asus! un po come per la piattaforma Intel, con la Asus P4U800-X equipaggiata dall' ULI-1683.
Se devo essere sincero non l'ho ancora provata, un po' per diffidenza, un po' perchè è una MoBo molto economica (troppo imho).
Queste certificazioni sono fondamentali cmq per permettere ad ULI di dire la propria nel mercato dei chipset, che a dire il vero si sta affollando abbastanza, Intel, VIA, ATI, N'Vidia, SiS ed ora ULI (ho dimenticato qc?)
mjordan01 Luglio 2005, 14:24 #8
Qualcuno sarebbe cosi gentile da spiegarmi in cosa consiste questo PCI-SIG? Già chiesto in passato, nessuno sa dirmi nulla.
IL PAPA01 Luglio 2005, 15:12 #9
Originariamente inviato da: mjordan
Qualcuno sarebbe cosi gentile da spiegarmi in cosa consiste questo PCI-SIG? Già chiesto in passato, nessuno sa dirmi nulla.


Dovrebbe essere il consorzio che segue lo sviluppo dell'architetture PCI, dal 32bit al PCI-E, all'atto pratico si occupa delle interrelazioni tra i membri del consorzio stesso, per diminuire al minimo le possibili incompatibilità tra i produttori di prodotti OEM, schede e ricercatori, favorendo lo scambio di informazioni e il testing, in modo da garantire la massima affidabilità dello standard.
Correggetemi se sbaglio chiaramente.
mjordan02 Luglio 2005, 02:51 #10
Originariamente inviato da: IL PAPA
Dovrebbe essere il consorzio che segue lo sviluppo dell'architetture PCI, dal 32bit al PCI-E, all'atto pratico si occupa delle interrelazioni tra i membri del consorzio stesso, per diminuire al minimo le possibili incompatibilità tra i produttori di prodotti OEM, schede e ricercatori, favorendo lo scambio di informazioni e il testing, in modo da garantire la massima affidabilità dello standard.
Correggetemi se sbaglio chiaramente.


Ok, grazie. Ma nel merito proprio della "Certificazione PCI-SIG"? Cioè, dire sono certificato PCI-SIG che significa?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^