Abit: previsioni di crescita in Cina

Abit: previsioni di crescita in Cina

La compagnia stima una forte crescita nel 2005, nonostante alcuni problemi finanziari sorti alla fine dello scorso anno

di pubblicata il , alle 12:10 nel canale Schede Madri e chipset
 

Abit Computer ha intenzione di consegnare 1,2 milioni di schede madri in Cina nel corso del 2005. Se l'obiettivo dovesse essere raggiunto, la compagnia otterrebbe un incremento del 46,3% rispetto alle 820 mila unità consegnate nel corso del 2004.

La sussidiaria di Abit in Cina ha intenzione di investire circa 60 milioni di dollari taiwanesi per promuovere le schede madri a marchio Abit. Calvin Liao, direttore per le vendite, ha dichiarato che la divisione ha assicurato sufficienti capitali per lanciare una campagna promozionale per sostenere l'obiettivo di vendite di 1,2 milioni di pezzi.

Abit dovrà comunque continuare a fronteggiare alcuni problemi legati alle indagini in corso riguardo alcune pratiche finanziare non particolarmente chiare in merito alle operazioni di import/export tra Taiwan e la Cina. Liao, comunque, ha minimizzato la vicenda.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
provolinoo19 Gennaio 2005, 14:55 #1
ma secondo voi c'è speranza di vedere in futuro una scheda seria come la max3 con slot 939 e pci-e?
ErminioF19 Gennaio 2005, 17:31 #2
Aspetta e spera, con gli nforce3-4 è rimasta indietro, e parecchio

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^