975X: il futuro chipset Intel per dual VGA

975X: il futuro chipset Intel per dual VGA

Il mercato delle soluzioni chipset con supporto a due schede video è troppo importante per lasciarlo nelle sole mani di NVIDIA e ATI. La prossima architettura Intel potrebbe supportare entrambi gli standard, Crossfire e SLI

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 17:59 nel canale Schede Madri e chipset
NVIDIAATIIntel
 

In occasione dell'IDF Fall di San Francisco, la scorsa settimana, Intel ha mostrato in funzione un sistema con due schede video ATI Radeon basato su piattaforma 955x. Nei prossimi mesi il produttore americano prevede di lanciare una nuova piattaforma chipset, che presumibilmente prenderà il nome di 975X, capace di supportare varie configurazioni con due schede video operanti in parallelo.

Non solo ATI con i sistemi Crossfire, quindi, ma anche piena compatibilità con la tecnologia NVIDIA SLI, disponibile in commercio da vari mesi e che aveva trovato come prima implementazione proprio le soluzioni chipset Intel per sistemi Xeon biprocessore.

NVIDIA ha recentemente presentato il nuovo chipset nForce SLI x16, soluzione che riprende le principali caratteristiche tecniche dei chipset nForce 4 SLI aggiungendo il supporto a due linee PCI Express 16x elettriche. Le versioni di chiopset nForce 4 SLI in commercio supportano infatti solo linee PCI Express 8x, anche se fisicamente sono presenti connettori 16x.

Il nuovo chipset non dovrebbe differire dall'architettura 955x attualmente in commecio, salvo per il supporto a 2 canali PCI Express 8x contro la configurazione attualmente utilizzata che prevede un canale 16x gestito dal north bridge, ed uno 4x governato dal south bridge del chipset.
Il chipset 975X dovrebbe debuttare in concomitanza con il lancio delle nuove versioni di processore Pentium D, costruite con il processo produttivo a 0.065 micron. Il nome in codice con il quale sono note queste soluzione è quello di Presler; il nome commerciale sarà quello Pentium D, con processor number 9xx. La particolarità di questi processori sarà data dalla cache L2, aumentata a 2 Mbytes per core contro il quantitativo di 1 Mbyte attualmente implementato nelle cpu Pentium D serie 8x0 in commercio.

Già in occasione del Computex 2005 di Taipei, lo scorso mese di Giugno, sono stati mostrati vari sistemi di test basati su configurazioni a due schede video NVIDIA connesse in modalità SLI, basati su chipset non NVIDIA. Si trattava di sperimentazioni fatte da vari produttori, ottenute attraverso l'utilizzo di driver opportunamente moificati e non certificate da NVIDIA. Mancano conferme ufficiali, ma le indiscrezioni parlano della possibilità che NVIDIA possa concedere la licenza di utilizzo della tecnologia SLI ad altri produttori di soluzioni chipset, così da ampliare ulteriormente il proprio mercato.

crossfire_idf_fall_2005.jpg (84364 bytes)
Demo Crossfire su piattaforma Intel all'IDF Fall 2005

Come abbiamo riportato a questo indirizzo, ci sono dubbi sull'implementazione attuale delle tecnologie a 2 schede video nelle piattaforme Intel. Ecco cosa abbiamo riportato dall'utilizzo della demo machine di Intel con due schede video ATI Radeon collegate tra di loro:

Osservando in dettaglio il sistema, tuttavia, sono emersi alcuni dubbi: i driver utilizzati erano quelli Catalyst 5.7, sprovvisti però di Catalyst Control Center che sulla carta dovrebbe essere necessario per il corretto funzionamento della modalità Crossfire. Inoltre, la postazione di test non era configurata per poter mostrare in alcun modo i benefici della tecnologia Crossfire: è stato eseguito in loop un gioco, Juiced, con il quale era possibile giocare liberamente ma senza alcun tipo d'indicazione dei frames al secondo non è stato possibile confermare la corretta attivazione della modalità Crossfire.

Dubitiamo che al momento attuale Crossfire funzioni correttamente con i sistemi 955X, probabilmente per limitazioni dal lato driver; questo del resto sembra anche logico considerando le difficoltà che ATI ha incontrato negli ultimi mesi a seguito della presentazione di Crossfire, con la mancanza di sistemi Crossfire forniti per i test alla stampa dopo quasi 3 mesi dal lancio della tecnologia.

Molti produttori stanno spingendo verso il supporto a tecnologie con due schede video: si tratta di un mercato in rapida espansione, che Intel non può di certo lasciare solo nelle mani di ATI e NVIDIA. La prossima disponibilità, a partire presumibilmente dai primi mesi del prossimo anno, di un chipset di fascia alta con supporto a due schede video PCI Express 16x è quindi quasi scontata. Qualora Intel riesca, e non dubitiamo della cosa, ad avere licenze di utilizzo da parte sia di NVIDIA che di ATI, questo permetterà di avere a disposizione una piattaforma chipset dalla massima compatibilità, purtroppo però solo per processori Intel Socket 775 LGA.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
poaret29 Agosto 2005, 18:17 #1
16:4 contro 8:8=ma cambia qualcosa?
sancio_panza29 Agosto 2005, 18:41 #2
Eh eh..carino lo zalman..:-))
bjt229 Agosto 2005, 18:46 #3
Beh, forse: il 4x ha in più la latenza di dover passare per il southbridge.
zuLunis29 Agosto 2005, 19:05 #4
ora come ora, i vari rapporti di pci express no cambiano quasi nulla.. a quanto ne so possono essere utili per eliminare il bridge di collegamento tra le schede, oppure per il turbocache
sirus29 Agosto 2005, 20:08 #5
beh cambia parecchio, il fatto che il southbridge non venga chiamato in causa per la gestione del sistema video ma solo il northbridge verrà occupato da quest'operazione
ciò dovrebbe aumentare la velocità del sistema e diminuirne la complessità
MadMax_200029 Agosto 2005, 20:36 #6
ma è possibile che Intel non sia capace di sfornare un Chipset che duri almeno qualche mese senza rilasciare release "E" o chip sostitutivi.....

Hanno sempre lavorato così dal Pentium3 in poi....

il BX era durato anni...
PremierePRO29 Agosto 2005, 21:24 #7

Display??

...quei display cosa sono??
CiccoMan29 Agosto 2005, 21:40 #8
>...quei display cosa sono??

Corsair
robydad30 Agosto 2005, 10:38 #9
[OT]
ma perchè ogni tanto qualche news, come questa per esempio, non appare nella pagina riepilogativa delle news, cioè
http://www.hwupgrade.it/news/index.html ??

PS la mia è solo una curiosità
[/OT]
Saved_ita30 Agosto 2005, 13:02 #10
ma è possibile che Intel non sia capace di sfornare un Chipset che duri almeno qualche mese senza rilasciare release "E" o chip sostitutivi.....

Hanno sempre lavorato così dal Pentium3 in poi....

il BX era durato anni...


Mi sembra abbastanza normale che per introdure nuove tecnologie si debbano progettare nuovi chip... il problema è quando si introducono nuovi chipset senza che comportino novità.
In questo caso sarei ben contento di vedere un Chipset che supporti sia Crossfire che SLI... dubito che con Chipset ATI o Nvidia potremo mai vedere questa "convivenza".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^