Varie compagnie USA rimosse dall'elenco degli acquisti autorizzati in Cina

Varie compagnie USA rimosse dall'elenco degli acquisti autorizzati in Cina

Apple, Intel, Cisco sono solo alcune delle compagnie statunitensi che la Cina ha rimosso dall'elenco degli acquisti autorizzati per gli enti governativi. Le preoccupazioni sulla cybersorveglianza alla base della decisione

di pubblicata il , alle 11:24 nel canale Sistemi
 

Alcune tra le più importanti compagnie tecnologiche statunitensi sono state rimosse dall'elenco dei fornitori approvati dal governo Cinese per gli acquisti destinati alle realtà governative (amministrazioni, ministeri e via discorrendo) e sostiuite con un gran numero di aziende locali.

L'elenco ha visto la rimozione di un gran numero di prodotti e servizi di aziende estere e la contemporanea approvazione di prodotti realizzati internamente. In un periodo di due anni, dal 2012 al 2014, il Central Government Procurement della Cina ha aggiunto all'elenco oltre 2000 nuovi prodotti locali, portando il numero di prodotti e servizi approvati ad un totale di 5000. Nel contempo, però, la presenza di prodotti di brand esteri è calata di un terzo circa.

Apple, Cisco, Intel, McAfee e Citirx Systems sono state tutte rimosse dalla lista. Di queste, Cisco sembra quella che paga il dazio maggiore, dal momento che la società è passata nel giro di due anni da 60 prodotti approvati a nessuno.

Le nuove regole sono state elaborate a seguito del clamore suscitato dalle rivelazioni di Edward Snowden sulle attività di cybersorveglianza portate avanti dalla National Security Agency statunitense. Membri della CGP hanno inoltre indicato che le aziende locali hanno fornito maggiori garanzie sulla sicurezza dei loro prodotti rispetto a quelli di realtà estere.

"L'incdente Snowden è divenuto una preoccupazione reale, specialmente per i top leader. In un certo senso il governo americano ha una qualche responsabilità; le preoccupazioni della Cina sono legittime" ha dommentato Tu Xinquan, Associate Director di China Institute of WTO Studies per l'University of Internationl Business and Economics di Beijing.

Un esponente del dipartimento di stato USA ha invece affermato che gli Stati Uniti sono "molto preoccupati che vari aspetti delle recenti azioni di regolamentazione della Cina - promosse come una misura per rafforzare la cybersecurity - non sono nè misure efficaci di cybersecurity ne' coerenti con i principi di commercio libero e aperto".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
koni27 Febbraio 2015, 11:55 #1
e questo sarebbe il futuro mercato cinese !!!!
aprono alle aziende internazionali e dopo qualche anno con una scusa qualsiasi chiudono il mercato alle aziende straniere per favorire quelle nazionali
keroro.9027 Febbraio 2015, 12:09 #2
Sembra una scusa qualsiasi per favorire le proprie aziende....
Axios200627 Febbraio 2015, 12:14 #3
Preferiscono le backdoor nostrane....
cm0s27 Febbraio 2015, 12:41 #4
dopo le dichiarazioni di E. Snowden mi sembra ovvio reagire in tale maniera.
Mparlav27 Febbraio 2015, 12:52 #5
In Nord america hanno bandito Huawei dagli appalti governativi, ed anche ZTE subisce forti restrizioni, inevitabile la reazione in Cina. Naturalmente Cisco ringrazia.
CaFFeiNe27 Febbraio 2015, 14:02 #6
Originariamente inviato da: koni
e questo sarebbe il futuro mercato cinese !!!!
aprono alle aziende internazionali e dopo qualche anno con una scusa qualsiasi chiudono il mercato alle aziende straniere per favorire quelle nazionali
si parla solo di contratti governativi, pensi che a loro non freghi niente essere spiati dagli Usa, e lo fanno solo per favorire le aziende nazionali? Un governo chiuso come quello della Cina, forse la più grande antagonista degli usa dal punto di vista di "potere", ha molto interesse nel non farsi spiare da esterni, molto più di quanto interesse abbia nel favorire le proprie aziende... Mica hanno vietato alle suddette aziende di vendere in Cina... Hanno solo deciso che per gli apparati governativi preferiscono prodotti loro con backdoor conosciute solo a loro etc.
koni27 Febbraio 2015, 15:18 #7
Originariamente inviato da: CaFFeiNe
si parla solo di contratti governativi, pensi che a loro non freghi niente essere spiati dagli Usa, e lo fanno solo per favorire le aziende nazionali? Un governo chiuso come quello della Cina, forse la più grande antagonista degli usa dal punto di vista di "potere", ha molto interesse nel non farsi spiare da esterni, molto più di quanto interesse abbia nel favorire le proprie aziende... Mica hanno vietato alle suddette aziende di vendere in Cina... Hanno solo deciso che per gli apparati governativi preferiscono prodotti loro con backdoor conosciute solo a loro etc.


tu dimentichi che il governo e i privati sono molto vicini in cina
tipo le banche cinesi non possono più comprare hardware americano annuncio fatto poco dopo che la lenovo aveva acquisito il ramo server X86 di IBM
il fatto è che adesso molte nostre aziende puntano sulla cina se domani il governo decide che anche l'italia è uno stato avverso chiuderà tutte le commesse per le ditte italiane
blobb27 Febbraio 2015, 17:43 #8
Originariamente inviato da: CaFFeiNe
si parla solo di contratti governativi, pensi che a loro non freghi niente essere spiati dagli Usa, e lo fanno solo per favorire le aziende nazionali? Un governo chiuso come quello della Cina, forse la più grande antagonista degli usa dal punto di vista di "potere", ha molto interesse nel non farsi spiare da esterni, molto più di quanto interesse abbia nel favorire le proprie aziende... Mica hanno vietato alle suddette aziende di vendere in Cina... Hanno solo deciso che per gli apparati governativi preferiscono prodotti loro con backdoor conosciute solo a loro etc.


bhe hanno tutte le ragioni....
solo noi europei siamo cosi stupidi di continuare a farci spiare
Totix9227 Febbraio 2015, 17:51 #9
Secondo me hanno fatto bene... benissimo.
ComputArte27 Febbraio 2015, 19:29 #10

Grandi i cinesi!

Altro che protezionismo....questa è DIFESA!
Lo spionaggio è la prima arma di guerra ( vera e commerciale )!
Gli americani il vizietto di giocare sporco, non se lo toglieranno mai!....forse perchè combattendo ad armi pari, vincerebbe veramente il migliore!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^