Shuttle: una nuova strategia per i sistemi XPC

Shuttle: una nuova strategia per i sistemi XPC

Shuttle svela la nuova linea di sistemi built-to-order, composta da numerosi sistemi adatti ad ogni esigenza

di pubblicata il , alle 14:56 nel canale Sistemi
Shuttle
 

Shuttle Computer ha svelato la nuova linea di computer "built-to-order", da commercializzare direttamente ai clienti. La mossa della compagnia sottolinea ulteriormente l'intenzione di porsi come system integrator piuttosto che come semplice produttore di componenti hardware.

La clientela potrà scegliere sistemi configurati per diverse necessità: la proposta di Shuttle comprende infatti soluzioni per l'ufficio, per applicazioni multimediali e per impieghi videoludici. Attualmente i sistemi sono disponibili solamente tramite il sito web di Shuttle, ma la compagnia ha annunciato che i sistemi saranno disponibili anche nei negozi USA più avanti nel corso dell'anno.

I sistemi proposti da Shuttle sono disponibili con processori Pentium 4, Athlon 64 o Athlon XP, oltre ad una vasta scelta di chipset con supporto a memoria dual-channel. La compagnia, inoltre, propone anche diverse schede video tra cui anche quelle appartenenti alle serie Radeon 9800 PRO; oltre a questo anche una serie di periferiche aggiuntive, come altoparlanti 5.1 o tastiere e mouse con funzionalità avanzate.

A seconda della configurazione i sistemi di Shuttle saranno venduti ad un prezzo tra 799 e 2999 dollari. I sistemi sono dotati di monitor LCD di marchio Shuttle.

La configurazione di fascia alta per impieghi videoludici utilizza componenti standard desktop ed è basata su CPU Intel Pentium 4 3.40 GHz, con 200GB di hard disk, 1GB di memoria e una scheda video ATi Radeon 9800XT. Il sistema è equipaggiato inoltre con una unità DVD+RW. Per il sistema indicato ad applicazioni multimediali è utilizzato il modello XPC "Zen" con il sistema operativo Windows Media Center e una scheda con sintonizzatore TV, al prezzo di 999 dollari.

Le consegne di sistemi XPC di Shuttle sono state di 550-600 mila unità nel 2003, ovvero una crescita del 120%-140% rispetto all 250 mila unità dell'anno 2002. Altre compagnie, come MSI e IWILL non sono particolarmente soddisfatte delle vendite dei propri sistemi small form factor. Lo scorso anno queste compagnie hanno consegnato circa 10 mila unità di sistemi small form factor, sostanzialmente meno rispetto a quelle di Shuttle.

Le quote di mercato dei sistemi small form factor rappresentano l'1,5% dell'intero mercato di sistemi desktop, ovvero circa 1,60 milioni di unità. Di questo, circa il 30% è occupato da shuttle, mentre il restante 60% è diviso tra molte altre compagnie, incluse MSI, IWILL, Soltek, Gigabyte, Biostar, ASUS, ECS, ABIT e FIC.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Opteranium17 Maggio 2004, 15:50 #1
voglio vedere con che lo raffreddano un P4 3.40Ghz in quello spazio angusto...
pinius17 Maggio 2004, 16:03 #2
magari in dotazione ti danno un mini-frigorifero o un IGLOO :-D
MaxP417 Maggio 2004, 16:53 #3
Il raffreddamento funziona benissimo... ne ho 4, con raid, overclock e seti@home 24/24 e non ci sono problemi. Da bios tengo l'impostazione con la ventola al minor numero di giri. Utilizzandoli normalmente le temperature sono pure basse.
nikolis17 Maggio 2004, 21:51 #4

voglio vedere con che lo raffreddano un P4 3.40Ghz in quello spa

ti posso mandare un screensaver mio, da 34°C non supero i 50°C con una ventola silent
pennyx98018 Maggio 2004, 10:08 #5
Comunque gli Xpc che ho visto io sono raffredati a liquido quindi rumore zero e credo che anche il raffreddamento sia buono

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^