Raspberry Pi Compute Module 3 offre 10 volte le performance dell'originale

Raspberry Pi Compute Module 3 offre 10 volte le performance dell'originale

Raspberry Foundation ha annunciato un nuovo Compute Module, dalle dimensioni simili al predecessore ma con prestazioni enormemente più elevate

di pubblicata il , alle 15:31 nel canale Sistemi
 

Raspberry Pi Compute Module 3 è stato appena annunciato con lo stesso processore utilizzato su Raspberry Pi 3. Pensato per applicazioni industriali, il primo Compute Module è stato rilasciato ad aprile 2014 con la stessa CPU del Raspberry Pi di prima generazione. Il nuovo modello appena annunciato ha invece 1GB di memoria RAM e un processore Broadcom BCM2837 con frequenza operativa da 1,2GHz. Un miglioramento significativo sul fronte delle performance.

A sottolineare questa evoluzione è la stessa compagnia: "Questo significa che offre il doppio della RAM e circa 10 volte le performance della CPU rispetto al Compute Module originale", si legge nelle pagine dell'annuncio ufficiale. Raspberry Pi Compute Module 3 è il secondo modello della famiglia di prodotti, e il numero "3" è stato scelto per corrispondere all'ultima versione del sistema Raspberry Pi disponibile attualmente in commercio.

Raspberry Pi Compute Module 3

Laddove quest'ultimo può essere impiegato come computer general-purpose o rappresentare la base per progetti fai-da-te, il Compute Module adotta un form factor stringato all'osso per essere impiegato in sistemi embedded. A tale scopo può essere inserito all'interno di un connettore SODIMM e le sue dimensioni sono paragonabili a quelle di un modulo di memoria per computer portatili.  Sul fronte compatibilità, è garantito il supporto per Windows IoT Core e Linux.

Rispetto all'originale ci sono più possibilità di scelta per lo storage. Due le opzioni per l'acquirente: oltre alla variante con memoria flash da 4GB su moduli eMMC, Raspberry Pi offre una versione "Lite" senza alcuna memoria integrata. Sarà cura dell'utente integrare un socket per microSD o un modulo di eMMC, in modo da rispondere alle proprie specifiche esigenze di spazio. Compute Module 3 si caratterizza, lo ripetiamo, per le dimensioni estremamente ridotte.

In molti casi può essere utilizzato come sostituzione del vecchio modello dal momento che il form factor è sostanzialmente rimasto invariato: "Con un po' di perizia il CM3 può essere utilizzato come rimpiazzo per il CM1 visto che a livello di PIN sono compatibili", scrive la società. Bisogna considerare solo che CM3 è più alto di 1mm, e la CPU ha un consumo energetico superiore e riscalda "molto di più sotto pieno carico". Viste le dimensioni però non c'è spazio per porte I/O.

Per finalità di sviluppo è infatti necessario acquistare una scheda I/O separata che contiene porte GPIO, USB, microUSB, CSI, DSI, insieme ad HDMI e microSD. Raspberry Pi Compute Module 3 costa circa 25 e 30€ per le versioni Lite e standard, con disponibilità che al momento sembra piuttosto limitata. La scheda I/O viene venduta separatamente ad un prezzo di circa 100€.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo17 Gennaio 2017, 19:23 #1
sembra una so-dimm per portatili
squalho17 Gennaio 2017, 19:25 #2
Ma perche` il form factor SODIMM? E` in qualche modo compatibile con uno slot di RAM (strano) o e` solo per la convenienza di avere un connettore standard?
Dumah Brazorf17 Gennaio 2017, 20:29 #3
Convenienza, utilizzano un connettore già sul mercato senza doverne progettare uno apposito.
Ovviamente non ha niente a che vedere con una stecca di ram.
djfix1318 Gennaio 2017, 09:43 #4
figo però pazzarlo a prezzo basso quando poi servono altri 100 euro per la I/O
Enriko8118 Gennaio 2017, 10:33 #5
Originariamente inviato da: djfix13
figo però pazzarlo a prezzo basso quando poi servono altri 100 euro per la I/O


infatti piccolo ,carino ma se sommo tutte le componenti con quel prezzo mi faccio un mini htpc piu potente e meno nerdoso
djfix1318 Gennaio 2017, 21:36 #6
Originariamente inviato da: Bellaz89
Beh, ma dovete pensarlo come un dispositivo pensato per sviluppatori HW per applicazioni embedded... non serve di certo per farsi il computer casalingo!
La board penso serva solo per fare i test e per prendere dimestichezza con la piattaforma.

Se dovessi fare un progettino di IOT o uno strumento che necessita di un computer penserei sicuramente a una soluzione del genere.
Questo mi eviterebbe di progettare l'elettronica attorno al Soc, cosa che se non sei un esperto non e' per nulla banale.
Sarebbe sicuramente un grande risparmio di tempo e denaro (visto che i costi di questa board sono certamente inferiori di una fatta ad-hoc).


il punto è che se la base è quella di un RPi3:

A 1.2GHz 64-bit quad-core ARMv8 CPU
802.11n Wireless LAN
Bluetooth 4.1
Bluetooth Low Energy (BLE)

Like the Pi 2, it also has:

1GB RAM
4 USB ports
40 GPIO pins
Full HDMI port
Ethernet port
Combined 3.5mm audio jack and composite video
Camera interface (CSI)
Display interface (DSI)
Micro SD card slot (now push-pull rather than push-push)
VideoCore IV 3D graphics core

e costa circa 40 euro (amazon), come può il modulo più la scheda i/o costare 130 euro?
lo spazio occupato è quello.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^