Qualcomm annuncia i nuovi SoC Snapdragon 625, 435 e 425

Qualcomm annuncia i nuovi SoC Snapdragon 625, 435 e 425

Qualcomm rinnova l'offerta di chipset per dispositivi mobile con tre modelli destinati al segmento medio ed entry level: Snapdragon 625, 435 e 425. Primi sample entro metà 2016, integrazione in prodotti commerciali nella seconda parte dell'anno.

di pubblicata il , alle 16:31 nel canale Sistemi
Qualcomm
 

Qualcomm rinnova l'offerta dei SoC per dispositivi mobile, introducendo tre nuovi modelli destinati al segmento medio ed entry level: Snapdragon 625, 435 e 425. Obiettivo dichiarato è rendere disponibili per un pubblico più ampio le tecnologie premium di Qualcomm dedicate al mondo smartphone.

I tre SoC condividono un nucleo comune di funzionalità comprendenti:

  • Connettività LTE con carrier aggregation
  • Supporto connettività wireless 802.11ac con MU-MIMO
  • ISP (Image Signal Processor) dual camera
  • Qualcomm TruSignal (migliora la qualità della chiamata)
  • Qualcomm Hexagon DSP (migliora la qualità dell'audio)
  • Supporto Qualcomm Quick Charge (per ricaricare la batteria in tempi rapidi

Snapdragon 625 - PDF di supporto

Entrando più nel merito dei singoli modelli, è possibile prendere visione delle feature di cui è dotato il modello più prestante del lotto, ovvero lo Snapdragon 625. Oltre ad un incremento di prestazioni, il nuovo SoC è il primo modello Snapdragon di fascia media ad utilizzare la tecnologia FinFET a 14 nm, un affinamento del processo produttivo che permette di ridurre del 35% i consumi rispetto alla precedente generazione.

Il cuore del SoC é costituito dalla CPU octa-core ARM Cortex A53, mentre sul fronte della connettività si rileva la presenza del modem X9 LTE con supporto alle reti 4G+ (velocità di upload massime pari a 150 Mpbs, ovvero tre volte più veloci rispetto ai tradizionali modem LTE). Il comparto grafico è affidato alla GPU Adreno 506 con supporto alle API Vulkan.

Non manca una particolare attenzione agli aspetti riconducibili al comparto imaging: il SoC supporta due fotocamera in alta risoluzione, foto a 24 megapixel e una fotocamera frontale con sensore sino a 13 megapixel. La potenza di calcolo consente inoltre di gestire attività di editing avanzato delle immagini, applicare effetti speciali di qualità in post produzione, registrare e riprodurre filmati sino alla risoluzione massima 4k.

Snapdragon 435 - PDF di supporto

Posizionato al di sotto dello Snapdragon 625, lo Snapdragon 435 non rinuncia ad adottare una CPU octa.-core ARM Cortex-A53, mentre alza l'asticella della dotazione hardware dei SoC di pari fascia integrando il modem X8 LTE con supporto alle reti 4G+ (sino a 300 Mbps in download e sino a 100 Mbps in upload). L'acceleratore grafico è l'Adreno 505 che offre una potenza di calcolo adeguata per gestire interfacce utente con risoluzione 1080p a 60 fps. Il doppio ISP supporta cam con sensori sino a 21 megapixel.

Snapdragon 425 - PDF di supporto

Chiude il quadro il chipset di fascia entry level, che si pone come un valido erede dell'apprezzato Snapdragon 410 e dello Snapdragon 412. La CPU integrata è di tipo quad-core ARM Cortex-A53, mentre la GPU è l'Adreno 308; si tratta di un hardware ottimizzato per la gestione degli schermi HD a 60 fps. La piattaforma supporta sensori fotografici con risoluzione massima pari a 16 megapixel. Il settore connettività è caratterizzato dalla presenza del modem X6 LTE con upload massimo sino a 75 Mbps

Disponibilità

Qualcomm prevede di consegnare ai suoi clienti i primi sample entro la prima metà del 2016. In concreto, l'utenza consumer dovrà attendere la seconda metà dell'anno prima di acquistare dispositivi equipaggiati con i nuovi chipset.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej11 Febbraio 2016, 16:55 #1
vabbè, letti così sembrano delle signore CPU per essere dei low-level... con l'820 del futuro Samsung S7 hanno fatto un passo riducendo i Core poichè "inutili" concentrandosi sull'ottimizzazione... (Apple con le CPU "Ax" Docet!)

e qui mi vengono fuori con 8 core... solita domanda.. a cosa mi servono...?

E' un pezzo che non testo un low-level Android Qualcomm (non Mediateck per l'amor di Dio!)e non so come possa comportarsi dopo 2-3 mesi di utilizzo...

E' un po cambiata la storia dai soliti Galaxy Gio, Young, J, Next, ecc...?

Domanda per i più esperti: le frequenze (o bande) che un terminale può captare (800-900-1900 ecc..) chi le decide? il SOC o altri componenti del telefono tipo antenne ecc..?

Grazie
Pozhar11 Febbraio 2016, 17:03 #2
Originariamente inviato da: Cappej

...

le frequenze (o bande) che un terminale può captare (800-900-1900 ecc..) chi le decide? il SOC o altri componenti del telefono tipo antenne ecc..?


Il SOC.
calabar11 Febbraio 2016, 18:01 #3
Originariamente inviato da: Cappej
e qui mi vengono fuori con 8 core... solita domanda.. a cosa mi servono...?

Dato che questo dubbio salta fuori abbastanza spesso quando si annunciano nuovi SOC, un altro utente aveva linkato un articolo (mi pare di anadtech) in cui si cercava di rispondere proprio a questa domanda.
Alla fine era risultato che gli smartphone riescono a sfruttare per bene 8 core e ne traggono vantaggio.
gpat11 Febbraio 2016, 21:59 #4
Il CEO Qualcomm ha esplicitamente detto che avrebbero abbandonato l'octa core sui top ma che li avrebbero venduti ancora sul medio di gamma, semplicemente perché il mercato li richiede.
Sono dichiarazioni ufficiali... È la nuova lotta dei megapixel. Chissà quando arriverà la guerra delle mAh per le batterie...
Cappej12 Febbraio 2016, 08:48 #5
son del parere che per una fascia bassa sarebbe meglio un SOC dual core da 2,0 ghz che un octa-core da 1,2 ghz...
chiaramente ottimizzato per i consumi mica deve andare a cannone a 2.0 ghz H24! una serie 200 (tipo 245?) con un clockaggio medio più alto, 64bit, quick-charge, LTE senza pretese, ecc...
IMHO
marchigiano12 Febbraio 2016, 14:10 #6
Originariamente inviato da: Cappej
son del parere che per una fascia bassa sarebbe meglio un SOC dual core da 2,0 ghz che un octa-core da 1,2 ghz...


no i dual oggi si impallano come niente a meno che non siano krait a72 o simile

4 core si usano sempre, anche 6, 8 in effetti è una cosa rara...
Pozhar12 Febbraio 2016, 15:04 #7
Originariamente inviato da: Antonio23
naturalmente no, c'e' un chip RF dedicato, il SoC e' solamente per la banda base ed e' "frequency agnostic"


Si si. nel mio post non ho approfondito... quello che volevo intendere è che il soc è quello che principalmente deve supportare le varie frequenze/bande lte etc... chiaro poi che c'è un chip dedicato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^