Pagamenti elettronici: Apple Pay domina, Samsung e Google inseguono

Pagamenti elettronici: Apple Pay domina, Samsung e Google inseguono

Nella corsa per la leadership del mercato dei pagamenti elettronici tramite smartphone Apple è in prima posizione con 12 milioni di utenti del servizio Apple Pay attivi a livello mondiale. Samsung Pay, tuttavia, è in crescita a ritmi elevati.

di Salvatore Carrozzini pubblicata il , alle 15:06 nel canale Sistemi
SamsungGoogleApple
 

La pratica del pagamento elettronico tramite smartphone non può essere certamente definita diffusa in maniera capillare in ogni mercato, ma i principali big del mercato hanno scelto di investire da tempo risorse per ritagliarsi la propria nicchia in un settore dalle buone prospettive di crescita. Apple Pay, il servizio di pagamenti elettronici della casa di Cupertino, ha impresso un'accelerazione al settore che si è arricchito, nel tempo, con le proposte provenienti da Google con Android Pay e da Samsung. 

In base alle più recenti statistiche elaborate da Crone Consulting e diffuse da Bloomberg, Apple Pay - servizio attivato nell'ottobre 2014 - domina il segmento con 12 milioni di utenti attivi, ovvero utenti che utilizzano il servizio almeno una volta al mese. Non trascurabile, al tempo stesso, l'espansione della base installata del servizio Samsung Pay con 5 milioni utenti, che hanno generato transazioni per un valore complessivo di 500 milioni di dollari sin dal debutto avvenuto a settembre dello scorso anno in USA e Corea del Sud. Android Pay di Google ha raggiunto lo stesso numero di 5 milioni di utenti attivi a partire da settembre 2015. 

Apple può sfruttare i vantaggi derivanti dall'aver attivato prima dei competitor il suo servizio per i pagamenti elettronici, ma Samsung risponde con un sistema più versatile che non richiede particolari attrezzature agli operatori commerciali e presenta un tasso di crescita ancor più elevato rispetto ad Apple Pay. A differenza di Apple Play, interamente basato su tecnologia NFC e compatibile solo con alcuni POS, Samsung Pay integra la tecnologia acquisita da LoopPay che consente di usare lo smartphone come sostituto della carta di credito sfruttando la Magnetic Secure Transimission (MST), e presenta meno vincoli in fase di interazione con il terminale di pagamento.

Vi è da dire, per offrire un quadro completo della diffusione di Apple Pay, Samsung Pay ed Android Pay, che, rapportando i numeri degli utenti attivi a quelli dell'intera base installata di dispositivi iOS, Samsung e Android in grado di supportare i pagamenti elettronici, emerge uno scenario in cui è evidente come i nuovi strumenti di pagamento debbano ancora prendere piede tra i possessori di smartphone: Apple ottiene il risultato migliore con il 6% degli utenti che utilizzano Apple Pay, Samsung segue con il 4%, mentre solo l'1% degli utenti Android usano Android Pay (dati Crone Consulting). 

Il mercato dei pagamenti elettronici ha un indubbio potenziale come suggeriscono le stime di Forrester Research che fanno riferimento ad un valore complessivo di 142 miliardi di dollari nel 2019. Al momento, tuttavia, l'utenza si dimostra refrattaria ad utilizzare i sistemi di pagamento, complici anche alcune dinamiche prettamente legate ai dispositivi che in concreto permettono di effettuarli. Samsung Pay, ad esempio, può essere sfruttato solo con i più recenti esponenti della linea Galaxy di fascia alta. Da non trascurare poi il fatto che le tre aziende citate hanno attivato il servizio in un numero limitato di mercati destinato ad espandersi in maniera più decisa nel corso del 2016. Inoltre, più in generale, secondo Crone Consulting, i consumatori non troverebbero ancora un ragione per preferire lo smartphone alla tradizionale carta di credito o di debito in fase di pagamento. I trend, in ogni caso, appaiono positivi - aggiunge la fonte - la base di utenti Apple Pay, Samsung Pay e Android Pay potrebbe raddoppiare nel 2017.

Chiaro il ruolo assunto dalle aziende che fanno da apripista in un mercato in espansione per Crone Consulting: 

Si stanno muovendo tutti nella giusta direzione, contribuendo ad educare e far ripartire il mercato

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
litocat02 Marzo 2016, 15:39 #1
Apple Pay domina... con 12 milioni di utenti attivi... il 6% degli utenti che possiedono un dispositivo compatibile. Diciamo che è stato un flop e che gli altri, ma questo non stupisce, sono riusciti a fare peggio.
Axios200602 Marzo 2016, 15:46 #2
Ovviamente il fatto che Android Pay sia il nuovo nome di Google Wallet e che esisteva da anni prima di Apple Pay, non e' di alcuna rilevanza.

http://gizmodo.com/android-pay-is-g...aded-1707452042
Bivvoz02 Marzo 2016, 15:51 #3
Originariamente inviato da: Axios2006
Ovviamente il fatto che Android Pay sia il nuovo nome di Google Wallet e che esisteva da anni prima di Apple Pay, non e' di alcuna rilevanza.

http://gizmodo.com/android-pay-is-g...aded-1707452042


Ma lo sai che inventa tutto Apple e poi gli altri copiano no?
Axios200602 Marzo 2016, 15:53 #4
Originariamente inviato da: Bivvoz
Ma lo sai che inventa tutto Apple e poi gli altri copiano no?


Oh, caspita, come ho fatto a scordarlo?

Grazie Apple, per la ruota, l'ossigeno e quant'altro.
nickmot02 Marzo 2016, 15:56 #5
Non esiste uno standard, questo rende tutto molto complicato.
Apple ha una certa forza (per numeri, nome), quindi il suo sistema inizierà a diffondersi ed essere adottato per primo.

Samsung di suo non fa i numeri di Apple, almeno se si considerano solo terminali con NFC e lettore di impronte, inoltre non è una soluzione standard ma proprietaria ed è quindi in diretta concorrenza con Google Pay.
Google con Android deve prima risolvere una questione fondamentale, o trova il modo di garantire gli aggiornamenti di sicurezza per tutti i terminali android, o blocca il sistema per tutti i terminali senza aggiornamenti (qundi lo useranno in ben pochi) o nessuno si fiderà di Android Pay, cosa che vale pure per Samsung.
recoil02 Marzo 2016, 16:12 #6
Originariamente inviato da: litocat
Apple Pay domina... con 12 milioni di utenti attivi... il 6% degli utenti che possiedono un dispositivo compatibile. Diciamo che è stato un flop e che gli altri, ma questo non stupisce, sono riusciti a fare peggio.


il 6% vuol dire 200 milioni di dispositivi, ma quanti di questi sono negli USA dove Apple pay c'è dall'inizio?
in Cina lo hanno appena lanciato e probabilmente non è nemmeno in quella ricerca e in Europa credo sia solo in UK quindi aspetterei un po' prima di parlare di flop
litocat02 Marzo 2016, 16:25 #7
Originariamente inviato da: recoil
il 6% vuol dire 200 milioni di dispositivi, ma quanti di questi sono negli USA dove Apple pay c'è dall'inizio?
in Cina lo hanno appena lanciato e probabilmente non è nemmeno in quella ricerca e in Europa credo sia solo in UK quindi aspetterei un po' prima di parlare di flop

Il 6% è scritto nell'articolo e presumo conteggi solo i dispositivi venduti negli Stati dove Apple Pay è attivo.
pingalep02 Marzo 2016, 16:27 #8
scusate ma in italia come siamo messi? a me piacerebbe pagar tutto senza denaro, c'ho un esercito di ramini a fine giornata...! anche le contactless card sotto i 25 euro di spesa, voi qunato riuscite ad usarle?
litocat02 Marzo 2016, 16:30 #9
Originariamente inviato da: pingalep
scusate ma in italia come siamo messi? a me piacerebbe pagar tutto senza denaro, c'ho un esercito di ramini a fine giornata...! anche le contactless card sotto i 25 euro di spesa, voi qunato riuscite ad usarle?

Sì, le ho usate in diversi supermercati e negozi. Di Apple Pay e compagnia non ne sento la necessità.
nickmot02 Marzo 2016, 16:33 #10
Originariamente inviato da: pingalep
scusate ma in italia come siamo messi? a me piacerebbe pagar tutto senza denaro, c'ho un esercito di ramini a fine giornata...! anche le contactless card sotto i 25 euro di spesa, voi qunato riuscite ad usarle?


Ad oggi POS contactless ne vedo ababstanza in giro, ma ovviamente restano valiti tutti gli attuali limiti di bancomate e carte di credito, ancora nulla per i micropagamenti.
Casi fortunati permettono il pagamento del biglietto ddei mezzi pubblii con il telefono, ma la via scelta è il semplice SMS.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^