One Laptop Per Child: più quote di mercato per AMD?

One Laptop Per Child: più quote di mercato per AMD?

I portatili da 100 dollari promossi dal MIT potrebbero aiutare AMD ad incrementare le proprie quote di mercato

di pubblicata il , alle 14:12 nel canale Sistemi
AMD
 

L'ormai famoso progetto del laptop da 100 dollari, promosso da Nicholas Negroponte e dal MIT, potrebbe rivelarsi un asso nella manica per AMD che riuscirebbe infatti ad incrementare le proprie quote di mercato.

Se il progetto dovesse riscuotere un buon successo nei mercati emergenti, la compagnia di SunnyVale potrebbe aver la possibilità, nel corso del 2006, di incrementare il proprio market share fino a quota 20%. I portatili da 100 dollari, infatti, sono equipaggiati con processore AMD Geode.

Nel 2004 AMD ha presentato un processore x86, Geode appunto, assieme al progetto PIC - Personal Internet Communicator, un sistema basato proprio su Geode al prezzo di 185 Dollari (escluso il monitor). Lo scorso anno il processore Geode è stato scelto per l'ambizioso progetto di Negroponte che vuole portare l'informatizzazione nei mercati emergenti come Cina e India.

I risultati di un'indagine di Mercury Research risalente allo scorso mese di ottobre mostra come Intel detenga l'80,8% di quote di mercato (al terzo trimestre 2005), contro il 17,8% di AMD.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DevilsAdvocate20 Gennaio 2006, 14:26 #1
Oddio, per carita' la quota di mercato nelle statistiche sale, ma non credo che i
profitti saliranno di conseguenza.... in pratica e' una vittoria "sulla carta".

Per carita', questo non toglie che sia una gran bella pubblicita' per AMD,
che comunque andrebbe a mostrare l'affidabilita' dei suoi prodotti in quelli che
in futuro potrebbero essere i mercati in espansione.
Ian Hawke20 Gennaio 2006, 14:29 #2
Beh, dai, guadagnarsi fiducia in Cina direi che non sia male... Senza contare il fatto che il governo cinese potrebbe sentirsi in vena di "aiutare" lo sviluppo di qualche nuova vab di AMD all'interno della cina...

Produzione 24/7 ad un costo inesistente...

Boh, non mi pare solo sulla carta.... IMHO!
Ian Hawke20 Gennaio 2006, 14:31 #3
errata corrige:

volevo dire FAB, non vab...

Aggiungo che i cinesi sono tantini... E se cominciano ad avere qualche soldarello per comprarsi un computer buono non andranno da Intel che costa, ma staranno con AMD che gli ha pure dato il notebook quando i soldi non li avevano...

sempre IMHO...
omerook20 Gennaio 2006, 14:34 #4
piccola osservazione! 100 dollari, che a noi occidetali fanno sorridere, per una famiglia che vive con meno di un dollaro al giorno sono una enormità! sarebbe piu logico, come è stato fatto già fatto notare da altri, venderlo in occidente a 200 dollari cosicche chi ne aquista uno in occidende ne regala un'altro a chi non lo puo veramente aquistare.
Paganetor20 Gennaio 2006, 14:41 #5
@omerook: credo che il pc a 100 dollari possa essere proposto a quelle persone/popolazioni che non devono alzarsi alla mattina e pensare a cosa inventarsi per mangiare almeno una volta durante il giorno e tirare fino a sera... nel senso che potrebbe andare nei paesi del 3° mondo (ovvero in via di sviluppo) e non a quelli del 4° mondo (paesi sottosviluppati, dove certamente un pc avrà la sua importanza in futuro ma nei quali, per ora, è più importante offrire loro un depuratore per l'acqua o un trattore per lavorare la terra piuttosco che un pc ; )

ciao

Andrea
jappilas20 Gennaio 2006, 14:55 #6
Originariamente inviato da: omerook
piccola osservazione! 100 dollari, che a noi occidetali fanno sorridere, per una famiglia che vive con meno di un dollaro al giorno sono una enormità! sarebbe piu logico, come è stato fatto già fatto notare da altri, venderlo in occidente a 200 dollari cosicche chi ne aquista uno in occidende ne regala un'altro a chi non lo puo veramente aquistare.


come oggetto non è un gingillo per i clienti occidentali : forme, colori, struttura, denotano che sia pensato per un bambino: il target di mercato è quindi un bambino che impiegherà un computerino per studiare, imparare, comunicare
un oggetto che prodotto in grande serie permetta a molti bambini di imparare meglio accedendo a risorse di conoscenza "globali" è per le popolazioni di cui fanno parte, una grossa opportunità, e un grosso investimento per il proprio futuro

il fatto che la sua concezione lo renda economico il più possibile (schermo di derivazione car lcd, cpu di derivazione embedded/ IA...) permette a tali paesi (che non saranno quelli più poveri in assoluto, che come si diceva non hanno di che mangiare, ma quelli che, pur con risorse limitate, coltivano la speranza di svilupparsi e ripongono questa speranza nelle giovani generazioni ) di acquistarne una certa qantità di esemplari con i propri mezzi, facendoli rimanere un investimento appunto, e non l' elemosina che sarebbe se venisse spedita laggiù la parte che qui sarebbe "surplus"
perchè i paesi poveri hanno bisogno di tutto meno che di un' elemosina...

"siete più ricchi di loro, e loro vi odiano per questo, regalate loro qualcosa e vi odieranno ancora di più
perchè non c'è odio più forte di quello che si prova verso i propri benefattori"
ErminioF20 Gennaio 2006, 14:56 #7
Quante belle news per amd oggi
Cmq in termini di notorietà questa mossa di amd fa ben sperare
Ian Hawke20 Gennaio 2006, 15:01 #8
Io sono daccordo con Paganetor... ouh yes...

<OT>
come fate a quotare? e a mettere le faccine? Io rispondo dal link che mi da l'rss reader e non ho altri comandi al di fuori di titolo e il tuo commento...
</OT>
omerook20 Gennaio 2006, 15:16 #9
ditemi voi a quali paesi dovrebbe essere destinato! Link ad immagine (click per visualizzarla)
DevilsAdvocate20 Gennaio 2006, 15:35 #10
Originariamente inviato da: omerook
ditemi voi a quali paesi dovrebbe essere destinato!

Attualmente Brasile, Egitto, Cina e forse India (almeno questi sono i governi con i quali il
progetto sta collaborando, visto che non si parla di acquisto da parte degli utenti ma da
parte dei governi per distribuzione nelle scuole....).

Non c'e' alcuna speranza che, comprandolo i "paesi agiati" a 200 dollari, si possa offrirne
uno "pro capite" a tutti i bambini del mondo: siamo in rapporto di circa 1:10, e quindi lo
avrebbe un bambino su 10 (sempre ammettendo che a 200 dollari venda parecchio, qui da
noi....).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^