OLPC: i primi sistemi escono dalle fabbriche

OLPC: i primi sistemi escono dalle fabbriche

La taiwanese Quanta avvia la produzione dei primi OLPC quasi definitivi: ancora piccole modifiche e a inizio 2007 al via la produzione

di pubblicata il , alle 13:36 nel canale Sistemi
 

Il progetto "One Laptop per Child" di Nicholas Negroponte, nonostante le difficoltà legate al contenimento dei costi, continua il suo sviluppo. Stando alle informazioni pubblicate a questo indirizzo, il team OLPC ha completato la produzione dei primi sistemi nel corso di questa settimana.

Il produttore taiwanese Quanta, azienda specializzata nello sviluppo e nella costruzione di soluzioni notebook per un elevato numero di aziende, ha infatti dato inizio alla produzio e della prima serie di sistemi. Si tratta, stando alle informazioni disponibili, di 200 sistemi che verranno consegnati ai primi clienti per i test.

olpc_immagine.jpg (23076 bytes)

Questi sistemi differiscono da quella che dovrebbe essere la versione finale del sistema X0-1, questo il nome del notebook, in uqnato utilizzano un controller per la memoria flash non veloce quanto la versione finale e con touchpad disabilitato per alcuni problemi produttivi verificatisi all'ultimo momento. L'obiettivo del consorzio OLPC è quello di avere versioni definitive del notebook pronte per la commercializzazione tra fine 2006 e inizio 2007.

Di seguito alcune precedenti notizie sul progetto OLPC pubblicate negli scorsi mesi:

OLPC: la Thailandia cambia idea
Il governo Thailandese ha cambiato idea in merito al sistema XO, il portatile da 100 dollari promosso dal consorzio OLPC

OLPC approda anche su eBay
Negroponte ufficializza: i sistemi OLPC saranno venduti in Nord America anche attraverso il servizio offerto da eBay

One Laptop per Child: iniziano i test sul campo
Il capo del progetto One Laptop per Child ha confermato l'imminente inizio dei test in Nigeria e Thailandia

OLPC: la Nigeria ordina un milione di pezzi, l'India si ritira
Arriva la prima partita di ordini per i portatili da 100 dollari: il governo Nigeriano ne vuole un milione. L'India, intanto, rifiuta di avviare trattative di acquisto

One Laptop per Child, in arrivo nella prima metà del 2007
Il progetto di Nicholas Negroponte mostrerà i primi frutti nel corso della prima metà del prossimo anno. Quanta avvierà la produzione nel primo trimestre 2007

OLPC: arrivano i primi prototipi funzionanti
Compaiono in rete le prime foto di prototipi funzionanti del notebook da 100 dollari proposto e ideato dal MIT per le aree in via di sviluppo

AMD positiva sul progetto One Laptop Per Child
La compagnia di sunnyvale è convinta che il progetto non-profit promosso dal MIT possa aiutarla a entrare nei mercati emergenti

La "guerra" degli OS per il notebook da 100 dollari
L'iniziativa di Negroponte, mirante a fornire le nazioni in via di sviluppo di PC notebook a basso costo, sta scatenando discussioni animate circa il sistema operativo che verrà utilizzato

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor17 Novembre 2006, 13:43 #1
con touchpad disabilitato per alcuni problemi produttivi verificatisi all'ultimo momento

cioè, hanno speso soldi per mettere il touchpad ma non funziona?

The_Killer17 Novembre 2006, 13:44 #2
che hardware ha questa "bestia"?

e.cera17 Novembre 2006, 14:18 #3
Originariamente inviato da: The_Killer
che hardware ha questa "bestia"?


Mi sembra una "battutaccia"

cmq QUESTA dovrebbe essere la config...
rutto17 Novembre 2006, 14:23 #4
Originariamente inviato da: Paganetor
con touchpad disabilitato per alcuni problemi produttivi verificatisi all'ultimo momento

cioè, hanno speso soldi per mettere il touchpad ma non funziona?


solo per quei 200 primi prototipi...
X-ICEMAN17 Novembre 2006, 14:23 #5
100$ per un pc, buttati al vento... con 100$ di cibo, medicinali e beni di prima necessità ci salvi delle vite in quei luoghi.. i pc sono l'ultima cosa a cui pensare
Fl1nt17 Novembre 2006, 14:32 #6
Chissa se sarà possible comprarne uno



Considerando che ha un modulo wireless inclcuso sarebbe un bel gingilletto.....
Solido17 Novembre 2006, 14:36 #7
Certo però che esserealle priime armi e avere linux...
spero che siano pc senza problemi
e.cera17 Novembre 2006, 14:46 #8
Originariamente inviato da: X-ICEMAN
100$ per un pc, buttati al vento... con 100$ di cibo, medicinali e beni di prima necessità ci salvi delle vite in quei luoghi.. i pc sono l'ultima cosa a cui pensare


non sono d'accordo che la cultura sia l'ultima cosa a cui pensare,
ti ricordi quella frase : "Se un uomo ha fame non regalargli un pesce, ma insegnagli a pescare"
Niiid17 Novembre 2006, 14:50 #9
Originariamente inviato da: X-ICEMAN
100$ per un pc, buttati al vento... con 100$ di cibo, medicinali e beni di prima necessità ci salvi delle vite in quei luoghi.. i pc sono l'ultima cosa a cui pensare

bene,cosi continuiamo a tenerli sottosvilupati,blocati nella miseria,cosi loro avrano per sempre il bisogno del nostro aiuto.

i paesi poveri si salvano con lo svillupo,e non con un kilo di farina e un paio di aspirine.
Cimmo17 Novembre 2006, 14:52 #10
Originariamente inviato da: Solido
Certo però che esserealle priime armi e avere linux...
spero che siano pc senza problemi

linux funziona benissimo se e' gia' preinstallato e testato per uno specifico hardware e per certe cose e' pure piu' facile, come al solito viviamo di preconcetti

E poi preferivi farlo pagare 150$ dove 50$ andavano pure a MS?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^