NVIDIA Ion, in arrivo per la primavera

NVIDIA Ion, in arrivo per la primavera

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Taiwan, NVIDIA avrebbe fornito i primi dettagli circa il lancio ufficiale della propria piattaforma Ion, una delle più accreditate alternative ai chipset 945GSE e GN40 di Intel

di pubblicata il , alle 09:15 nel canale Sistemi
NVIDIAIntel
 

A parlare nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Taiwan è stato niente di meno che Drew Henry, responsabile dei chipset per NVIDIA. Emergono così i primi dettagli circa le caratteristiche, la fascia di prezzo e il periodo di commercializzazione delle prime soluzioni sviluppate su Ion. Secondo quanto riportato da Electronista i prodotti saranno spediti nel corso della primavera, e saranno caratterizzati da un costo molto contenuto, ma saranno, almeno nella fase iniziale dei piccoli desktop (o Nettop), solo successivamente si potrà parlare di Netbook.

I sistemi in produzione avranno un design non superiore ad un litro di volume, e, per ridurre i costi, la scheda madre, rispetto al concept che è stato mostrato in occasione della conferenza, avrà meno layer. Alcuni dei primi modelli presenteranno un costo di 299$, che tenderà a salire per i modelli più ricercati. NVIDIA ci tiene a sottolineare però che il proprio chipset rappresenta anche una valida soluzione per Netbook e che, nonostante sia prossimo l'arrivo di GN40, nuovo chipset Intel in grado di apportare diretti e sensibili benefici grazie al controller grafico integrato sviluppato su GMA X4000, soprattutto considerando che, secondo i dati societari, la GPU GeForce 9400M integrata in Ion è circa cinque volte più veloce. Il chipset di NVIDIA è anche in grado di supportare correttamente l'encoding di filmati in alta definizione a 1080p, mentre la soluzione Intel, secondo le specifiche, è limitata a 720p.

Ion ha inoltre raggiunto di recente la validazione WHQL, Windows Hardware Quality Labs, garantendo così un corretto supporto non solo di Windows Vista ma anche, in ottica futura, di Window 7.

Nonostante la società californiana leader nello sviluppo di GPU sia molto riservata sui nomi dei prossimi produttori che si appoggeranno alla propria piattaforma, un nome su tutti viene indicato come il più probabile: Apple. Dopo aver lavorato assieme per lo sviluppo dei nuovi Mac, i rapporti tra le due società si sarebbero infatti più stretti e, se a questo affianchiamo i continui rumor di un Mac mini pronto ad arrivare sul mercato, gli indizi diventano due.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
baruk12 Febbraio 2009, 09:33 #1
spero proprio che il Macmini non diventi un'accoppiata atom/ion. Sarebbe perfetto invece con una qualsiasi CPU mobile delle classi superiori.
calabar12 Febbraio 2009, 09:48 #2
A quanto pare quindi non è direttamente indirizzato al mercato netbook come molti si aspettavano.
In quell'ottica, a mio parere, sarebbe stato più sensata una soluzione meno performante, meno costosa e più parsimoniosa in termini di energia, cosa che l'attuale tecnologia nvidia avrebbe permesso.
GT8212 Febbraio 2009, 10:22 #3
Mah, quei 299 dollari presumibilmente diventeranno come al solito tra IVA, costi di trasporto, dazi ecc. 299 euro

a quel prezzo sinceramente non sono così sicuro che non si possa far meglio, se si vuole un prodotto bello pronto chiavi in mano allora è una cosa, ma se si sa assemblarsi autonomamente i componenti a parità di costo (licenza OS esclusa) si può fare una macchina Mini-ITX con case da 3 litri (il volume di un notebook da 15.4" compreso un HD 2.5" che non ho capito se è incluso nelle soluzioni Ion
Corona-Extra12 Febbraio 2009, 12:06 #4
io prenderei subito (da collegare alla tv) la versione con case nero vista in alcune foto, se e soltanto se dovesse costare meno di 200€
per 300€ si crea un htpc con amd 5000+ e 9300 integrata nella mobo
nonikname12 Febbraio 2009, 12:08 #5
Un player full HD da attaccare al mio Bravia... spero solo che in primavera qualche produttore , che non sia la solita Apple , opti per qualche cosa di più potente di un atom single core @ 1.6Ghz , giusto per conferirgli maggior versatilità...

Aspettiamo...
nonikname12 Febbraio 2009, 12:15 #6
P.S. Questa è una buona opportunità per nVidia : "So, the new Pineview Atom that arrives in late 2009 for dual and early 2010 for single core CPU will have lame and slow graphics, and that's the bottom line."...

http://www.fudzilla.com/index.php?o...4&Itemid=35
MiKeLezZ12 Febbraio 2009, 14:51 #7
Originariamente inviato da: calabar
A quanto pare quindi non è direttamente indirizzato al mercato netbook come molti si aspettavano.
In quell'ottica, a mio parere, sarebbe stato più sensata una soluzione meno performante, meno costosa e più parsimoniosa in termini di energia, cosa che l'attuale tecnologia nvidia avrebbe permesso.
Mha, Acer ha più o meno fatto capire di avere qualcosa in cantiere con questo Ion proprio in termini di netbook
MiKeLezZ12 Febbraio 2009, 14:57 #8
Originariamente inviato da: nonikname
Un player full HD da attaccare al mio Bravia... spero solo che in primavera qualche produttore , che non sia la solita Apple , opti per qualche cosa di più potente di un atom single core @ 1.6Ghz , giusto per conferirgli maggior versatilità...

Aspettiamo...
Se fai il conto un player h.264/divx con un set simile di prestazioni e connettività viaggia sui 300 euro (e nel netbook ti manca solo il telecomando), sarebbe quasi quasi anche conveniente
calabar12 Febbraio 2009, 15:04 #9
Non lo nego, ma ritengo sarebbe stato molto più adatto un sistema come ho descritto prima.
Del resto se ion costa tanto e non riduce i consumi del chip intel, secondo me rimane relegato, in ambito netbook per lo meno, a quei pochi che cercano anche li prestazioni 3D elevate, a mio parere relativamente utili su una macchina di questo tipo.

Immagina invece una piattaforma meno costosa, con prestazioni 3D elevate rispetto al chipset attuale (magari pari all'intel 4500, ma anche un po' meno in termini di potenza pura, ma con il supporto driver nvidia e tutto ciò che ne deriva) e consumo ridotto.
Quello si che avrebbe portato un vero terremoto nel campo netbook, soprattutto tenendo conto del fatto che AMD, dimostratasi poco interessata a questo mercato, non fornisce un'alternativa.

Probabilmente nvidia preferisce invece una piattaforma che la garantisca maggiori margini, rinunciando magari ad una diffusione ampia.
La cosa non è affatto insensata, dato che da una parte può riutilizzare un progetto già esistente, il geforce 9400, senza dover riprogettare la parte grafica o ottimizzarla per il basso consumo, dall'altra evitare di trovarsi nella situazione di estrema competizione e margini risicatissimi di cui molti produttori accusano il mercato dei netbook.
SwatMaster12 Febbraio 2009, 16:14 #10
Originariamente inviato da: Corona-Extra
io prenderei subito (da collegare alla tv) la versione con case nero vista in alcune foto, se e soltanto se dovesse costare meno di 200€
per 300€ si crea un htpc con amd 5000+ e 9300 integrata nella mobo


Già. Per meno di 350€, poi, ti porti a casa un sistemino coi fiocchi: Coolermaster Elite 340 + Antec Basiq Power 350W + 2gb Kingston + Seagate 350gb + Athlon 64 x2 4850E 2.5Ghz + Biostar AM2+ 780G + masterizzatore/cavo HDMI/scheda wireless. L'ingombo è maggiore, ma a parità di prezzo sei su un altro pianeta, in quanto a prestazioni.
...E l'Elite fa anche la sua porca figura, magari con una ventola leddata davanti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^