Nuovi HP MediaSmart: riecco Microsoft Windows Home Server

Nuovi HP MediaSmart: riecco Microsoft Windows Home Server

I nuovi HP MediaSmart offriranno fino a 1,5TB di spazio per lo storage e utilizzeranno Microsoft Windows Home Server

di pubblicata il , alle 16:37 nel canale Sistemi
HPMicrosoftWindows
 

HP presenterà a breve due nuovi prodotti home server denominati MediaSmart EX485/487, attraverso i quali dovrebbe essere più semplice e sicuro proteggere i propri dati o condividere i file all'interno di una rete domestica e non solo.

I modelli MediaSmart EX485/487 offrono rispettivamente 750GB e 1,5TB di spazio di storage. Questa in definitiva risulta l'unica differenza tra i due modelli, infatti, la restante componentistica hardware rimane pressoché identica: 4 porte USB 2.0, 2GB di memoria ram DDR2 4 slot per l'alloggiamento di unità ottiche o hard disk e una connessione eSATA.

Il sistema operativo è Microsoft Windows Home Server e viene garantita piena compatibilità anche alle soluzione  Time Capsule di Apple o più genericamente a Time Machine. I due modelli MediaSmart EX485 e 487 sono disponibili rispettivamente a un prezzo di $599 e $759.

HP è fiduciosa in merito al successo di queste soluzioni in relazione alla sempre crescente mole di dati da gestire in ambito domestico. I prodotti MediaSmart intendo offrire sicurezza e protezione ai dati, oltre a rendere semplice la condivisione dei medesimi file. Va però precisato che in un recente passato varie altre soluzioni simili non hanno avuto il successo sperato, forse anche per alcuni problemi relativi a Microsoft Windows Home Server.

Stando alle informazioni diffuse da HP, la gestione dei contenuti e l'accesso agli stessi da remoto sarà facilitata da una serie di applicativi sviluppati appositamente per questa soluzione. Al momento non abbiamo informazioni in merito alla disponibilità di questi prodotti anche nel nostro Paese.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
creepring30 Dicembre 2008, 17:14 #1
e certo, con 750$ ci faccio un muletto con 4 TB di hard disk, altro che 1,5.....carino il case però!
DeepEye30 Dicembre 2008, 17:30 #2
Il costo è un'po (molto) spropositato, almeno considerando che da noi questi 750$ probabilmente si tradurranno in almeno 750€ . Lol, 1,5 tb? mettiamo 150€ di hd, e altri 200 di hardware(volendo esagerare)= 350€. Vuol dire che tra la licenza dell'OS e il ricarico del produttore si prendono quasi la metà del costo finale ?

Bell'idea, peccato che con quella cifra ci si costruisce un serve di gran lunga superiore.
jandrea30 Dicembre 2008, 17:39 #3
bello, però è ancora alto il prezzo forse tra un mese due calerà
Xeus3230 Dicembre 2008, 17:55 #4
Io me lo sono fatto e posso dire che per quei soldi lì non lo comprerei mai!
Poi ci sono 2 punti dolenti della questione!
1) Sicurezza dei dati. Ma se MS ci ha messo quasi 7 mesi per fare un patch per risolvere il problema dei dati corrotti!
2) Che senso ha che sia la HP a fare dei software per la compatibilità con altre piattaforme come mac! Deve essere la MS a fare questo software perchè altrimenti Windows Home Server è sempre azzoppato. In più tra costruttori diversi si troverebbero soluzioni diverse e nascerebbe 5000 miliardi di standard diversi.
3) (facoltativa) Ma Windows Home Server deve avere il monitor? Io Sto coso qua non lo vedo di più che un NAS un po' evoluto. Ora UN SERVER deve avere la possibilità di configurarlo come si deve senza dovere attaccarci il monitor.
4) Active direcotry. Non so se sperare che vi sii o che non vi sii.
yggdrasil30 Dicembre 2008, 17:56 #5
Originariamente inviato da: DeepEye
Il costo è un'po (molto) spropositato, almeno considerando che da noi questi 750$ probabilmente si tradurranno in almeno 750€ . Lol, 1,5 tb? mettiamo 150€ di hd, e altri 200 di hardware(volendo esagerare)= 350€. Vuol dire che tra la licenza dell'OS e il ricarico del produttore si prendono quasi la metà del costo finale ?

Bell'idea, peccato che con quella cifra ci si costruisce un serve di gran lunga superiore.


beh inzomma...devi contare anche il programma che ha scritto hp per osx, le modifiche al software che sicuramente ci saranno dentro windows home server, eccecc

in ogni caso è una sola comunque, io con 200 euro mi sono fatto un server completo, silenziosissimo e abbastanza prestante. poi posso ficcarci un disco da un tera ogni 100 euro. arrivo a 6 tera con i soldi che mancano per arrivare al costo di quei due cosi. mi sembra che ci marcino un po' troppo.
Xeus3230 Dicembre 2008, 18:22 #6
Originariamente inviato da: Xeus32
Io me lo sono fatto e posso dire che per quei soldi lì non lo comprerei mai!
Poi ci sono 2 punti dolenti della questione!
1) Sicurezza dei dati. Ma se MS ci ha messo quasi 7 mesi per fare un patch per risolvere il problema dei dati corrotti!
2) Che senso ha che sia la HP a fare dei software per la compatibilità con altre piattaforme come mac! Deve essere la MS a fare questo software perchè altrimenti Windows Home Server è sempre azzoppato. In più tra costruttori diversi si troverebbero soluzioni diverse e nascerebbe 5000 miliardi di standard diversi.
3) (facoltativa) Ma Windows Home Server deve avere il monitor? Io Sto coso qua non lo vedo di più che un NAS un po' evoluto. Ora UN SERVER deve avere la possibilità di configurarlo come si deve senza dovere attaccarci il monitor.
4) Active direcotry. Non so se sperare che vi sii o che non vi sii.


Per curiosità ho consultato "Windows Home Server Users Guide" di Andrew Edney della Apress e sono rimasto sconcertato.
Innanzi tutto è una versione castrata di Windows 2003 server e fin qui tutto bene. Il bello che è necessario installare un client speciale su tutte le macchine per farle vedere al server. ( Era abbastanza ovvio perchè in windows home non è mai stato possibile collegarsi a un dominio)
E' possibile monitore lo stato degli aggiornamenti di tutte le macchine (che hanno il client installato) ma non esiste una interfaccia web. Ti tocca o accendere il monitor ( metto il server in cantina e ci metto anche il monitor??) oppure mi collego attraverso la macchina remota.
Se hai Mac O linux puoi utilizzare solo servizi di condivisione dati.
Il bello è che non vi è il vecchio ma utilissimo ftp.
Il servizio di media center funziona solo per piattaforme xbox e media player.
Esiste un servizio per piccoli server Web ma da quello che si capisce, non esiste un server di posta per fare il catching della posta di tutti gli utenti e tenerla in IMAP sul server (che è una comodità nella gestione).

A mio avviso, ripeto a mio avviso. Inutile per vari motivi:
* Non è un vero server e un utente che decide di mettersi in casa una cosa del genere penso che si aspetti di più da un prodotto del genere. ( fai la stessa cosa con windows xp, apache e acronis e hai speso di più
* Mi aspetterei la possibilità di comunicare con vari OS, non solo MS.
* Non vengono supportati server email e ftp .
* Devo tenere acceso un computer ( grosso) per gestire una rete casalinga quando un nas + ftp fa la stessa cosa ed in più mi ci vuole un monitor
* (non sono sicuro) non esiste un vero assistente all'interno di WHS e le 4 funzioni in croce che ha sono disperse nel marasma delle configurazioni di windows!
* Per ultima nota. non supporta le VPN e quindi anche il desktop remoto su internet te lo ciucci.

Spero di sbagliarmi, ho solo dato una letta veloce ma da blog in giro non si evince nulla di positivo.
Andreainside30 Dicembre 2008, 18:26 #7
[SIZE=4]*[/SIZE]

Windows Home Server è un 2003 SBS R2 limitato ad un punto tale che Windows 95 in confronto è un sistema per server octa-cpu

comunque non fà niente di più del mio celly 466 con debian (ha solo meno disco ma per mia scelta.
Rio16030 Dicembre 2008, 18:35 #8

Non è proprio così

Io ho comprato lo Scaleo Della Fujitsu, con Windows Home Server. Devo dire che è una buona soluzione. A questo ho affiancato (più per diletto che per necessità altri due muletti ma sempre con Windows Home Server. E' quest'ultimo che fa la differenza, non tanto l'hardware. Windows Home Server offre un modo abbastanza inedito per conservare i dati. E' praticamente l'unica alternativa ai classici NAS con Linux ed è sicuramente più flessibile.

Con lo Scaleo inoltre ci ho installato il mulo e diversi altri programmi che mi girano regolarmente in background. Mi accende i vari PC di casa, effettua i backup e li spegne. Mi consente di accedere da internet a tutti i miei dati con l'interfaccia web messa a disposizione da WHS (che tra l'altro consente di entrare sul proprio PC attraverso xxxxxxx.homeserver.com). Tutti i dati su WHS inoltre vengono tenuti in "doppia copia", una sorta di mirror che si è inventata Microsoft per WHS.

Penso che in Italia non avrà nessun successo ma l'idea è buona. Confermo inoltre che è sufficiente davvero un hardware modesto per funzionare (anche se i 512Mb di default sullo Scaleo sono poco ed ho triplicato le prestazioni portando la RAM ad un 1GB).

Nicola
Andreainside30 Dicembre 2008, 18:44 #9
Originariamente inviato da: Rio160
Io ho comprato lo Scaleo Della Fujitsu, con Windows Home Server. Devo dire che è una buona soluzione. Con lo Scaleo inoltre ci ho installato il mulo e diversi altri programmi che mi girano regolarmente in background. Mi accende i vari PC di casa, effettua i backup e li spegne. Mi consente di accedere da internet a tutti i miei dati con l'interfaccia web messa a disposizione da WHS (che tra l'altro consente di entrare sul proprio PC attraverso xxxxxxx.homeserver.com). Tutti i dati su WHS inoltre vengono tenuti in "doppia copia", una sorta di mirror che si è inventata Microsoft per WHS.

Nicola

primo: non vendono licenze di whs
secondo: con debian ho fatto: server samba con raid5, amuled+amuleweb, php+mysql+phpmyadmin+torrentflux, ssh occupando MENO DI 3GIGA DI DISCO
terzo: backuppa comunque che i vari "sorta di.." della M$ non funzionano quasi mai
Xeus3230 Dicembre 2008, 18:52 #10
Originariamente inviato da: Rio160
Io ho comprato lo Scaleo Della Fujitsu, con Windows Home Server. Devo dire che è una buona soluzione. A questo ho affiancato (più per diletto che per necessità altri due muletti ma sempre con Windows Home Server. E' quest'ultimo che fa la differenza, non tanto l'hardware. Windows Home Server offre un modo abbastanza inedito per conservare i dati. E' praticamente l'unica alternativa ai classici NAS con Linux ed è sicuramente più flessibile.

Con lo Scaleo inoltre ci ho installato il mulo e diversi altri programmi che mi girano regolarmente in background. Mi accende i vari PC di casa, effettua i backup e li spegne. Mi consente di accedere da internet a tutti i miei dati con l'interfaccia web messa a disposizione da WHS (che tra l'altro consente di entrare sul proprio PC attraverso xxxxxxx.homeserver.com). Tutti i dati su WHS inoltre vengono tenuti in "doppia copia", una sorta di mirror che si è inventata Microsoft per WHS.

Penso che in Italia non avrà nessun successo ma l'idea è buona. Confermo inoltre che è sufficiente davvero un hardware modesto per funzionare (anche se i 512Mb di default sullo Scaleo sono poco ed ho triplicato le prestazioni portando la RAM ad un 1GB).

Nicola


Io su un P2 350mhz, 256 mb di ram, windows 2000 pro, acronis true image server ( equivalente del norton ghost) facevo la stessa cosa. Per il desktop remoto usavo VNC over SSL ed insieme ci girava il mulo, apache, php e mysql.
Avevo installato un server di posta con ben 15 utenti e collegamento in IMAP!
Il tutto su un p2 con 256mb di ram e 1TB di HD (controller SATA aggiuntivo).
Ti rendi conto che il tuo ha un celeron Nuovo e che se va male va di più di un p4...
Non metto in dubbio che sia una valida soluzione per utenti "medi" ma prima che uno che ne capisca qualcosa lo butti su ce ne passa!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^