Nuovi Corsair RMi: alimentatori 80 Plus Gold da 650 a 1000W con ventola 0 RPM

Nuovi Corsair RMi: alimentatori 80 Plus Gold da 650 a 1000W con ventola 0 RPM

Corsair ha annunciato nuovi modelli della famiglia RMi. Si tratta di alimentatori per PC caratterizzati da un'elevata qualità costruttiva in modo da garantire ottime performance, consumi ridotti e silenzio assoluto in certi frangenti

di pubblicata il , alle 11:31 nel canale Sistemi
Corsair
 

Oltre all'Obsidian 750D Airflow Edition, Corsair ha annunciato una nuova serie di alimentatori RMi con efficienza di livello 80 Plus Gold. Adottano una ventola 0 RPM per operazioni del tutto silenziose con carichi di lavoro poco elevati, condensatori giapponesi a 105°C e cavi completamente modulari. Sono disponibili a partire da giugno nei modelli con capacità da 650, 750, 850 e 1000 watt.

Sulla base dell'esperienza maturata con gli alimentatori Enthusiast, le nuove PSU Corsair sono progettate per garantire, con la certificazione 80 Plus Gold, una riduzione del calore in eccesso e dei costi operativi, oltre ad assicurare "prestazioni elettriche eccellenti grazie a una regolazione precisissima della tensione e a livelli minimi di ondulazione/disturbo".

Corsair RMi alimentatore per PC

Corsair sostiene di essere riuscita nell'obiettivo utilizzando i migliori condensatori sul mercato, che offrono un flusso di elettricità il più stabile e affidabile possibile ai componenti dei PC che richiedono maggiore energia. Le performance sono state ottenute senza sacrificare il comfort acustico: la ventola integrata da 140 mm dispone di cuscinetti fluidodinamici e opera in modalità a 0 RPM con carichi di media o bassa entità, attivandosi solo quando richiesto dall'alimentatore.

I sistemi RMi sono corredati da Corsair LINK, la suite software Corsair che permette di monitorare in tempo reale i consumi dell'alimentatore, i voltaggi, la temperatura e l'efficienza energetica. Gli utenti hanno la flessibilità di personalizzare la velocità della ventola o di passare dalla modalità di erogazione di potenza predefinita sulla linea a +12V, multi rail, alla modalità single rail.

Di seguito riportiamo le specifiche tecniche così come annunciate da Corsair:

Specifiche

  • Certificazione 80 PLUS Gold: funzionamento ad alta efficienza che comporta meno calore in eccesso e costi operativi ridotti
  • Condensatori 100% giapponesi con rating a 105 °C: i componenti interni di altissima qualità assicurano un'erogazione di potenza stabile e un'affidabilità nel lungo periodo
  • Modalità della ventola zero RPM: consente una silenziosità quasi assoluta in presenza di carichi medi e bassi
  • Opzioni configurabili per le linee a +12 V: può operare nella modalità predefinita, multi rail, oppure è possibile passare alla modalità single rail
  • Tecnologia Link digitale Corsair: l'applicazione avanzata per desktop permette agli utenti di monitorare e registrare la velocità della ventola, i voltaggi e il consumo energetico, di controllare la velocità della ventola e di passare dalla modalità multi rail sulla linea a +12 V alla modalità single rail
  • Garanzia di sette anni: garanzia di funzionamento affidabile che vi garantisce di utilizzare l’alimentatore per svariate configurazioni

Gli alimentatori Corsair RMi saranno disponibili in tutto il mondo a partire dal mese di giugno 2015, al prezzo di 139,99€ per la variante base da 650W, 149,99€ per la versione da 750W e da 199,99€ per il modello da 1000W.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
roccia123404 Giugno 2015, 12:04 #1
Non ho mai capito quale sarebbe il vantaggio di avere più rail 12v piuttosto che uno solo unificato.
yukon04 Giugno 2015, 12:31 #2
la ventola integrata da 140 mm dispone di cuscinetti fluidodinamici e opera in modalità a 0 RPM con carichi di media o bassa entità, attivandosi solo quando richiesto dall'alimentatore.


io ho un tx650 v2, anch'esso con ventola 0 rpm da 14. Posso descriverlo con un'unico termine: PESSIMO


anche se il sistema consuma carichi di media o bassa entità l'alimentatore produce calore. la ventola si attiva solo se il consumo aumenta, ma non in base al calore dello stesso alimentatore.

ok, carico di lavoro e temperature sono correlate, fatto stà che col pc in idle (o navigando su internet, è lo stesso) l'alimentatore era sempre molto caldo, e di conseguenza facendo innalzare le temperature globali di tutti i componenti all'interno del case..

sono stato costretto a mettere l'alimentatore con la ventola rivolta verso l'alto (case con alimentatore posizionato in basso) ed appogiare sopra una ventola da 12 a bassi giri collegata alla scheda madre..


è decisamente meglio un alimentatore con una ventola che giri, anche a bassi rpm ma che giri. Anche se non sono sotto sforzo, un minimo di areazione sti alimentatori la devono avere...
Mparlav04 Giugno 2015, 12:39 #3
Originariamente inviato da: roccia1234
Non ho mai capito quale sarebbe il vantaggio di avere più rail 12v piuttosto che uno solo unificato.


Ti lascio al "Mythbuster" di Antec
http://www.antec.com/PSU/Myth3.php
roccia123404 Giugno 2015, 12:51 #4
Originariamente inviato da: yukon
io ho un tx650 v2, anch'esso con ventola 0 rpm da 14. Posso descriverlo con un'unico termine: PESSIMO


anche se il sistema consuma carichi di media o bassa entità l'alimentatore produce calore. la ventola si attiva solo se il consumo aumenta, ma non in base al calore dello stesso alimentatore.

ok, carico di lavoro e temperature sono correlate, fatto stà che col pc in idle (o navigando su internet, è lo stesso) l'alimentatore era sempre molto caldo, e di conseguenza facendo innalzare le temperature globali di tutti i componenti all'interno del case..

sono stato costretto a mettere l'alimentatore con la ventola rivolta verso l'alto (case con alimentatore posizionato in basso) ed appogiare sopra una ventola da 12 a bassi giri collegata alla scheda madre..


è decisamente meglio un alimentatore con una ventola che giri, anche a bassi rpm ma che giri. Anche se non sono sotto sforzo, un minimo di areazione sti alimentatori la devono avere...


Ho anche io un tx650 v2 ma non ho notato questi problemi (case cm 690II, ali in basso), anzi, lo ritengo un gran alimentatore.
Ovviamente durante l'uso diventa tiepido...

Originariamente inviato da: Mparlav
Ti lascio al "Mythbuster" di Antec
http://www.antec.com/PSU/Myth3.php


Sinceramente la cosa mi lascia comunque dubbioso.
Se c'è un corto, ok, con il single rail può passare una corrente maggiore prima che l'ali si spenga.

Però, a 'sto punto, con il multirail una singola presa ha meno corrente a disposizione, prima che l'ali si spenga.

Però questo va in contraddizione con il mito 2 di quella stessa pagina.

O una o l'altra .
Mparlav04 Giugno 2015, 12:56 #5
Originariamente inviato da: yukon
io ho un tx650 v2, anch'esso con ventola 0 rpm da 14. Posso descriverlo con un'unico termine: PESSIMO


anche se il sistema consuma carichi di media o bassa entità l'alimentatore produce calore. la ventola si attiva solo se il consumo aumenta, ma non in base al calore dello stesso alimentatore.

ok, carico di lavoro e temperature sono correlate, fatto stà che col pc in idle (o navigando su internet, è lo stesso) l'alimentatore era sempre molto caldo, e di conseguenza facendo innalzare le temperature globali di tutti i componenti all'interno del case..

sono stato costretto a mettere l'alimentatore con la ventola rivolta verso l'alto (case con alimentatore posizionato in basso) ed appogiare sopra una ventola da 12 a bassi giri collegata alla scheda madre..


è decisamente meglio un alimentatore con una ventola che giri, anche a bassi rpm ma che giri. Anche se non sono sotto sforzo, un minimo di areazione sti alimentatori la devono avere...


Ho un Corsair AX850 da quasi 4 anni, e la ventola è spesso spenta, ma la velocità viene regolata in base alla temperatura registrata all'interno dell'alimentatore, non del case usando i sensori della MB.

Anche quando la ventola dell'alimentatore è spenta ed il case dell'alimentatore è caldo (posso tenerci la mano tranquillamente, quindi è ben al di sotto dei 50 C°, l'impatto sulle componenti circostanti è molto limitato.
OttoVon04 Giugno 2015, 13:01 #6
HX750i inudibile e se non gioco a qualcosa nemmeno si accende la ventola.
Mparlav04 Giugno 2015, 13:21 #7
Originariamente inviato da: roccia1234

Sinceramente la cosa mi lascia comunque dubbioso.
Se c'è un corto, ok, con il single rail può passare una corrente maggiore prima che l'ali si spenga.

Però, a 'sto punto, con il multirail una singola presa ha meno corrente a disposizione, prima che l'ali si spenga.

Però questo va in contraddizione con il mito 2 di quella stessa pagina.

O una o l'altra .


Devi vedere innanzi tutto come è fatto quel multi rail.
In molti casi è lo split di un singolo rail 12V.

Ecco perchè devi porti la questione in un altro modo

Non chiederti se è meglio il multi rail o il single, è secondario, ma guarda solo alla qualità dell'alimentatore.
Questo significa trovare una recensione, scoprire chi è il costruttore, quali sono le componenti utilizzate, e poi valutare il suo reale comportamento nei test.
lupo rosso04 Giugno 2015, 13:23 #8
adesso pare che la peculiarità principale di un alimentatore debba essere la silenziosità...............
personalmente reputo buona solo la serie AX / AXi di corsair,il resto non mi garba
yukon04 Giugno 2015, 13:30 #9
Originariamente inviato da: roccia1234
Ho anche io un tx650 v2 ma non ho notato questi problemi (case cm 690II, ali in basso), anzi, lo ritengo un gran alimentatore.
Ovviamente durante l'uso diventa tiepido...


abbiamo anche lo stesso case.

quindi, mi dici che se appoggi la mano sull'alimentatore, in idle, non percepisci alcun calore, anche tiepido?



Originariamente inviato da: Mparlav
Ho un Corsair AX850 da quasi 4 anni, e la ventola è spesso spenta, ma la velocità viene regolata in base alla temperatura registrata all'interno dell'alimentatore, non del case usando i sensori della MB.

Anche quando la ventola dell'alimentatore è spenta ed il case dell'alimentatore è caldo (posso tenerci la mano tranquillamente, quindi è ben al di sotto dei 50 C°, l'impatto sulle componenti circostanti è molto limitato.



non so l' ax850 ma il tx650 regola la ventola in base al carico, non al calore.

cmq è relativo, dove sono io, in sardegna, la temperatura ambientale è più alta della norma, e nel periodo estivo l'ali era sempre molto caldo. ci potevo tenere la mano appoggiata certo, ma il calore per me non era trascurabile.

ora con la ventola sopra l'alimentatore è sempre fresco, e penso che anche i componenti inteni dell'ali ne traggono beneficio se non sono costantemente caldi...
Mockba04 Giugno 2015, 13:36 #10
Originariamente inviato da: roccia1234
Ho anche io un tx650 v2 ma non ho notato questi problemi (case cm 690II, ali in basso), anzi, lo ritengo un gran alimentatore.
Ovviamente durante l'uso diventa tiepido...

Sinceramente la cosa mi lascia comunque dubbioso.
Se c'è un corto, ok, con il single rail può passare una corrente maggiore prima che l'ali si spenga.

Però, a 'sto punto, con il multirail una singola presa ha meno corrente a disposizione, prima che l'ali si spenga.

Però questo va in contraddizione con il mito 2 di quella stessa pagina.

O una o l'altra .


se per esempio ti muore un hard disk e manda in corto il rail a cui è collegato, probabilmente il pc ti si spegne sia che tu abbia un multirail, che un single rail.
se hai un multirail CON IL CONTROLLO DI SOVRACCARICO (che è il componente che fa davvero la differenza, non tanto che sia un multirail), diciamo che l'alimentatore riconosce che hai collegato troppa roba sulla stessa linea, e probabilmente piuttosto che accendersi e dopo un po' bruciarsi, nemmeno si accende, o si accende e ti notifica subito il problema.
se in ufficio devi avere pc fisso, stampante, laptop, lampada da tavolo, frighetto, è meglio distribuire tali dispositivi su più prese a muro disponibili, non collegare tutto su una presa singola, usando una tripla collegata a una tripla collegata a una tripla

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^