Nokia parteciperà al MWC 2016 per fare il punto sul 5G

Nokia parteciperà al MWC 2016 per fare il punto sul 5G

Nokia conferma la sua partecipazione al Mobile World Congress 2016. Per l'azienda finlandese è tempo di mostrare al pubblico i più recenti progressi compiuti nel settore delle reti 5G.

di Salvatore Carrozzini pubblicata il , alle 15:21 nel canale Sistemi
Nokia
 

Nokia conferma la partecipazione al Mobile World Congress 2016, fornendo con un comunicato stampa interessanti dettaglia a riguardo. Il focus dell'azienda finlandese, un tempo leader incontrastato del mercato di cellulari e smartphone, si concentrerà sui più recenti progressi compiuti nel settore delle telecomunicazioni, con specifico riferimento alle reti dati 5G.

Un'attività che rappresenta, al momento, il principale core business di Nokia e di cui saranno visibili i traguardi raggiunti anche grazie ad un'articolata serie di sessioni dimostrative. Il target di riferimento, per evidenti ragioni, non coincide con l'utenza consumer quanto con quello degli operatori, ma dai progressi tecnologici compiuti da Nokia, indirettamente, potranno trarre beneficio anche gli utenti finali. Basta passare in rassegna l'elenco dei settori in cui può trovare applicazione la tecnologia 5G sviluppata dall'azienda finlandese per percepirne i risvolti pratici - si spazia dalle vetture a guida autonoma, alla Realtà Virtuale per arrivare alla robotica industriale.

Tra le varie dimostrazioni si ritagliano un proprio spazio a buon diritto quelle di Nokia Bell Labs relative ad una tecnologia per il trasferimento dei dati su reti 5G che consente di raggiungere un picco massimo di 30 Gbps e di avere oltre 1 milioni di connessioni simultanee in una singola cella. L'ampiezza di banda, unitamente alla "latenza virtualmente pari a zero" rende la tecnologia 5G sviluppata dall'azienda adatta per un ambito di impiego particolarmente vasto, comprendente anche ambiti in cui dall'affidabilità e dalla rapidità della connessione dipendono attività particolarmente delicate.

Nello specifio, Nokia illustrerà al Mobile World Congress 2016 diversi casi d'uso, comprendenti tra l'altro

  • Vetture a guida autonoma 5G: le vetture a guida autonoma, che necessitano di una connettività dati ininterrotta, veloce e stabile per operare correttamente, potranno trarre beneficio dalla connettività 5G a latenza estremamente bassa sviluppata da Nokia.
  • Nella robotica industriale gli stessi punti di forza (velocità, bassa latenza ed affidabilità) risulteranno utili per realizzare l'infrastruttura di rete necessaria a sincronizzare i robot tra loro e con il centro operativo. Il risultato a cui punta Nokia è la creazione di uno standard delle infrastrutture di rete industriali per la gestione degli impianti robotici.
  • L'utilizzo della connettività 5G negli stadi permetterà di coinvolgere maggiormente gli spettatori inviando agli smartphone contenuti extra in tempo reale, a partire dai feed dei video live catturati da videocamere posizionate in più punti dello stadio
  • Realtà virtuale: le applicazioni di telepresenza e collaborazione remota potranno trarre beneficio dalla latenza pari ad 1 millisecondo e dall'elevata ampiezza di banda. Cooperare in remoto all'interno di uno spazio virtuale comune senza ritardi nell'interazione

Per completezza, si ricorda che è bene non nutrire illusioni sul ritorno di Nokia nel segmento smartphone nel breve periodo. La partecipazione al MWC 2016 verterà su tutt'altre tematiche, come chiaramente confermato, anche se non mancano ciclici rumor sulla volontà di tornarne a svolgere l'attività che ha reso celebre l'azienda finlandese nel segmento consumer (un ritorno che potrebbe semplicemente risolversi nella valorizzazione delle risorse sviluppate in ambito smartphone ricorrendo allo strumento della concessione in licenza). Tutte le ipotesi a riguardo risultano al momento inverosimili e lo saranno sino alla fine del 2016, termine dopo il quale verrà meno il divieto di distribuire smartphone a marchio Nokia derivante dal contratto di vendita della divisione mobile a Microsoft. Nell'immediato futuro dell'ex colosso della telefonia figurano principalmente gli investimenti nel settore delle infrastrutture di rete.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emiliano8409 Febbraio 2016, 16:00 #1
una volta si chiamava punto G
roccia123409 Febbraio 2016, 16:01 #2
Già vedo le offerte dei nostri operatori: 2gb in 5G a soli 10€ al mese
Personaggio09 Febbraio 2016, 16:37 #3
Il Core business di Nokia è sempre stato quello della fornitura di servizi e apparati di rete. La parte relativa ai terminali mobili (cellulari smartphone e tablet) sebbene molto più famoso, è sempre stato un settore marginale nel fatturato di Nokia.
La stessa cosa per Ericsson Alcatel e Huawei.
gd350turbo10 Febbraio 2016, 10:02 #4
Originariamente inviato da: roccia1234
Già vedo le offerte dei nostri operatori: 2gb in 5G a soli 10€ al mese

Errore...
2gb in 5G a soli 10€ ogni 28 giorni !
Il mese di 30/31 è deprecato, e magari tra un pò deprecheranno anche i giorni e/o le ore che li compongono !
Eppure...
Con un minimo sforzo e questa tecnologia, potrebbero cancellare il termine DIGITAL DIVIDE dal dizionario !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^