Nokia annuncia l'acquisizione di Withings e punta al Digital Health

Nokia annuncia l'acquisizione di Withings e punta al Digital Health

Nokia annuncia l'acquisizione di Withings, azienda francese specializzata nel settore del Digital Health. Withings produce activity e sleep tracker, bilance e termometri "smart". L'accordo ha un valore stimato di 170 milioni di euro.

di pubblicata il , alle 10:36 nel canale Sistemi
Nokia
 

Nokia annuncia oggi la decisione di acquisire la startup francese Whithings, il cui nome è associato alla gamma di prodotti che rientrano nella macro categoria del Digital Health, settore a cui l'azienda finlandese punta in maniera dichiarata con la recente operazione finanziaria. Il valore stimato di Whitings è pari a 170 milioni di euro, mentre la finalizzazione dell'accordo, sottoposto alla consueta procedura di approvazione da parte delle autorità preposte, è prevista per l'inizio del terzo trimestre 2016. Con questa acquisizione, Nokia rafforza la sua posizione nel settore Internet of Things ed entra in possesso di importanti risorse che potrà impiegare nel mercato del Digital Health. 

Whithings ha sviluppato in ricco portfolio prodotti comprendenti activity trackers, bilance, termometri, misuratori di pressione e sistemi per il monitoraggio domestico. Non solo prodotti, ma anche una piattaforma digitale che raccoglie ed elabora i dati trasmessi dai dispositivi e inviati dalle app compatibili. Non è ancora del tutto chiaro come Nokia utilizzerà le risorse mutuate da Whithings, ma non mancano interessanti riferimenti nel comunicato stampa che ne annuncia l'acquisizione. Il primo riferimento è quello dell'innovazione nel settore del digital health.

Abbiamo sempre detto che il Digital Health è un'area di interesse strategico per Nokia, e ora stiamo adottando misure concrete per sfruttare l'opportunità in questo grande ed importante mercato

In secondo luogo, Nokia aggiunge: 

La combinazione dei prodotti innovativi di Whithings e del business del Digital Health garantirà, inoltre, il rinnovamento del portfolio dei diritti di proprietà intellettuale di Nokia Tecnhnologies

In maniera più (mediante la commercializzazione dei prodotti Whithings) o meno (tramite concessione in licenza dei brevetti su prodotti Digital Health) Nokia  sceglie, quindi, di entrare in un segmento di mercato dalle buone prospettive di crescita. Le relative attività saranno portate avanti da Nokia Technologies, la divisione dell'azienda finlandese che si occupa dello sviluppo di nuovi prodotti e della valorizzazione del parco brevetti.

Nokia Technologies, insieme a Nokia Networks, forma il nucleo principale dell'attuale struttura aziendale di Nokia, dopo la decisione di cedere la divisione mobile a Microsoft e Here, la storica divisione mappe e servizi cartografici, al gruppo di case automobilistiche tedesche. Dismissioni di rami di attività che hanno evidentemente fornito a Nokia il capitale e le opportunità per effettuare investimenti in settori differenti da quelli che, sino a pochi anni fa, avevano contribuito a rendere estremamente popolare il brand in ambito consumer. Un marchio tuttora riconoscibile e noto che potrebbe essere apposto a futuri prodotti digital health, anche se, per ora, non sono emersi dettagli significativi a riguardo. Come sottolinea Cédric Hutchings, CEO di Whithings: 

Non appena verrà concluso l'accordo, si potrà iniziare a lavorare insieme per determinare come procedere.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inkpapercafe26 Aprile 2016, 11:11 #1
Cosa diavolo hanno intenzione di fare? Acquisire per rivendere come i diritti Here?
JackM26 Aprile 2016, 11:15 #2

Buoni prodotti!

Speriamo Nokia ne faccia tesoro e possa portare ad ulteriori sviluppi dell'IoT.

CIAO
quartz26 Aprile 2016, 11:57 #3

Offerta Amazon Offerta Amazon Offerta Amazon Offerta Amazon

Scusate l'off topic.

E' una mia impressione, o HWUpgrade sta diventando davvero una filiale di Amazon?

Stamattina gia' 3 banner pubblicitari di Amazon travestiti da finta news...
Bromden26 Aprile 2016, 12:36 #4
Originariamente inviato da: inkpapercafe
Cosa diavolo hanno intenzione di fare? Acquisire per rivendere come i diritti Here?

Va bene che le tecnologie corrono veloci e non sempre si riesce a tenere a mente tutte le genealogie, ma dire che Here è stata acquisita per poi rivenderla mi sembra un po' troppo. Innanzitutto Here è stata sviluppata da Nokia, non comprata già bella pronta (certo ci sono state, ai tempi, acquisizioni strategiche che hanno influito sull'allora sviluppo, come quando nel 2008 comprarono Navtech, ma inserendole in un progetto già pienamente avviato). Poi con la vicenda Nokia-Microsoft (su cui è superfluo dilungarsi) sono cambiate radicalmente le priorità e avendo ricevuto una proposta di acquisizione di quella divisione ad un ottimo (per Nokia) prezzo l'hanno venduta. Non mi sembra proprio un'operazione di bassa speculazione come fatto intendere.
Per quanto riguarda questa nuova operazione, non è dato saperlo, ma c'è da dire che nell'ambito dell'Healthcare Nokia aveva avviato un progetto già alcuni anni fa e probabilmente lo sta ulteriormente sviluppando
ripe26 Aprile 2016, 14:26 #5
Originariamente inviato da: quartz
Scusate l'off topic.

E' una mia impressione, o HWUpgrade sta diventando davvero una filiale di Amazon?

Stamattina gia' 3 banner pubblicitari di Amazon travestiti da finta news...


Oltre al fatto che in alto c'è scritto "In collaborazione con Amazon", come dovrebbero mantenerlo il sito secondo te?
quartz26 Aprile 2016, 16:25 #6
Originariamente inviato da: ripe
Oltre al fatto che in alto c'è scritto "In collaborazione con Amazon", come dovrebbero mantenerlo il sito secondo te?


Ovviamente non contesto il fatto che Hwupgrade si finanzi con la pubblicita', ci mancherebbe.

Quello che non gradisco affatto e' il fatto si mescolino gli annunci pubblicitari con le notizie.
lobotom17326 Aprile 2016, 17:19 #7
Originariamente inviato da: quartz
Ovviamente non contesto il fatto che Hwupgrade si finanzi con la pubblicita', ci mancherebbe.

Quello che non gradisco affatto e' il fatto si mescolino gli annunci pubblicitari con le notizie.


Nel bene o nel male l' invasività della pubblicità ha "obbligato" tanti ad usare adblock per evitare pop up, filmati & co. , che ci siano news-pubblicitarie riporta tutto ad un livello più bilanciato, ti interessa clicchi non ti interessa skippi.
fankilo26 Aprile 2016, 23:18 #8
Dalla newsletter via mail non hai modo di capire se e' new-pubblicita' o new e basta. Lo sai solo dopo che hai cliccato ( e magari letto).
E poi che cavolo vuol dire news-pubblicita'? Mi ricorda tanto quei messaggi subliminali che mettevano nei film.
Per chi giustifica la pubblicita' in nome dell' auto finanziamento vorrei far presente che per i giornali la formula di autofinanziamento la si sceglie per garantire l' indipendenza della testata nel dare le notizie senza condizionamenti esterni.
Ti sembra che qui con le news-pubblicita' stia avvenendo lo stesso?!
Inoltre 5 o 10 anni fa come campava HWup?
No perché di certo la pubblicita' era molto meno invasiva e di gran lunga minore.
Provo a dire la mia: secondo me una newsletter con molte meno notizie ma molto più curate e magari approfondite (e ovviamente meno pubblicita' di qualsiasi forma essa sia) farebbe piacere a molti. Magari non a tutti, ma a molti.
lobotom17327 Aprile 2016, 07:20 #9
I messaggi subliminali nei film o le frasi sataniche nei testi delle canzoni sono leggende o poco più.

Io giustifico la pubblicità quando posso fruire di qualcosa a titolo gratuito visto che la gente che fa un lavoro la si deve pagare. Potrei avere qualche diritto di critica se pagassi un abbonamento ma così non è, sta all' editore scegliere come arrotondare e non certo all' utente.

Il confronto con i giornali che vendono in edicola le proprie copie, prendono sussidi statali e arrotondano con la pubblicità (e magari qualche gadget più o meno multimediale) è come confrontare una vergine con una prostituta, sopratutto se poi andiamo parlare di indipendenza delle testate.

10 anni fa qui c'era battaglia su processori e schede video, poi siamo passati alla fotografia ed ora agli smartphone. 10 anni fa iPhone non esisteva ed il leader del mercato era nokia che adesso si compra withings perchè i suoi telefoni li fa microsoft, è passata così tanta acqua sotto i ponti della tecnologia in 10 anni che solo pensare di poter campare "come si è sempre fatto" avrebbe significato portare i libri in tribunale 9 anni fa.

Io dico la mia, paghiamo un abbonamento per poter leggere senza pubblicità, avremmo contenuti più ricchi e forse qualche BM in meno (specifico che non è assolutamente rivolto a te ) ma la realtà è che internet funziona perchè è gratis (o perchè lo sembra), quelli disposti a pagare per qualcosa sono una fetta probabilmente insignificante.
fankilo27 Aprile 2016, 21:25 #10
Dal tuo dicorso quello che mi stai dicendo e': piu' aumentano gli argomenti trattati e piu' deve aumentare la pubblicita' (per mantenerli free).
Io ti sto dicendo:
Preferirei non avere un tuttologo che mi parli di tutto con superficialita' (al limite della comprensione), ma meno argomenti piu' chiari che vadano leggermente piu' in profondita' con conseguente meno pubblicita'.
Ciauz
P.s.: i messaggi subliminali non sono leggende, al contrario sono una scienza ben collaudata

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^