Microsoft rimuove i notebook Huawei dallo store on-line

Microsoft rimuove i notebook Huawei dallo store on-line

Dopo Google, ARM, Qualcomm, Intel e altre società, anche Microsoft sta iniziando a prendere una posizione nei confronti di Huawei. Una delle prime mosse è stata la rimozione di tutti i notebook Huawei dallo store on-line.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Sistemi
MicrosoftWindowsHuawei
 

Cresce sempre più di più il numero di aziende coinvolte dalle problematiche di Huawei con l'amministrazione Trump. Abbiamo scritto di Google, Qualcomm, Intel e altre società e ora a queste si aggiunge anche Microsoft che ha intrapreso azioni per rispettare quanto imposto dal governo USA.

Microsoft ban Huawei

Una delle mosse più eclatanti è stato rimuovere tutti i notebook di Huawei dal negozio on-line di Microsoft nella versione statunitense. Al momento attuale continuano a comparire un brand cinese come Lenovo ma non Huawei che ha nel suo portafoglio soluzioni interessanti come il Matebook 13 o il Matebook X Pro.

La rimozione di tutti i contenuti che fanno riferimento a Huawei all'interno dello store on-line di Microsoft negli USA è avvenuto nel fine settimana. Sempre negli Stati Uniti sono ancora in vendita, nei negozi fisici della società di Redmond, i notebook Huawei che sono attualmente a magazzino ma potrebbero non essere aggiornate le scorte una volta terminati.

Microsoft ban Huawei

Non è ancora chiaro quali potrebbero essere le conseguenze anche per il lato corporate della società cinese. Infatti, sempre Microsoft e Huawei collaborano per quanto riguarda il cloud ibrido con Azure che potrebbero essere colpiti anche per la mancata fornitura di processori da parte di Intel.

Attualmente non sono ancora note informazioni circa la possibilità che Microsoft sospenda anche la collaborazione per quanto riguarda la fornitura di licenze Windows. La società di Redmond non ha ancora espresso una posizione ufficiale in merito.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej23 Maggio 2019, 08:36 #1
presa malissimo... la forza del sogno americano!
supertigrotto23 Maggio 2019, 09:32 #2

I prezzi si abbasseranno

Sto guardando quando crollerà il prezzo del notebook Huawei con ryzen 5 ,secondo me non mancherà molto, sarebbe un ottimo affare.
Zetino7423 Maggio 2019, 09:41 #3
preso poco fa (Huawei Matebook D) e va alla grande

comunque mi sembra una sorta di embargo
Bradiper23 Maggio 2019, 10:26 #4
Non capisco i cinesi quanto devono aspettare a reagire, rimuovere tutti i prodotti Microsoft e Intel dal mercato no? Anche per Android che si vociferava da un anno avranno già il rimedio in fase di ultimazione.
C è Linux.. E non mi meraviglio che stiano lavorando a qualche S.O.per PC.
nickname8823 Maggio 2019, 10:52 #5
Originariamente inviato da: Bradiper
Non capisco i cinesi quanto devono aspettare a reagire, rimuovere tutti i prodotti Microsoft e Intel dal mercato no?

Se anche AMD facesse la stessa cosa poi con cosa li sostituirebbero i processori x86 ?
Rimpiazzare Windows ? E' da più di 20 anni che ci provano.
DTM23 Maggio 2019, 12:53 #6

Recesso o no?

Ho acquistato nemmeno due settimane fa un Matebook 13 i5/256, approfittando di un forte sconto da nota catena di elettronica (pagato 649€ invece di 999€). Mi trovo molto bene, è un ottimo companion per lavori creativi, ma con le notizie di questi giorni temo di ritrovarmi un futuro fermacarte fra le mani.

Credo di essere ancora in tempo per un eventuale diritto di recesso, dovrei verificare. Voi come vi comportereste?

(fermo restando che a quella cifra non compro nulla con schermo 3:2 e hw recente, piuttosto resterei senza notebook)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^