Intel, in arrivo le piattaforme Avervill

Intel, in arrivo le piattaforme Avervill

Intel amplierà a breve la propria gamma di piattaforme disponibili per il mondo Desktop

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 16:20 nel canale Sistemi
Intel
 

La scelta di Intel di proporre piattaforme PC trova continuità nella presentazione ai propri partner delle soluzioni Avervill Pro e Avervill Fundamental. Destinate al mondo dei PC desktop, tali soluzioni andranno ad affiancarsi alla più famosa Intel VIIV votata all'intrattenimento domestico.

Entrambe le nuove soluzioni avranno come doppio cuore pulsante il processore Pentium D "Conroe", supportato da versioni leggermente differenti di chipset, Intel Q965 per Averill Pro e Q963 per Averill Fondamental, quest'ultimo di fascia verosimilmente inferiore.

Tali piattaforme nascono con l'intenzione di innalzare le vendite dei PC desktop, messi in qualche modo in secondo piano da un'utenza sempre più invogliata all'acquisto di un PC portatile. Intel, che da tempo domina la scena nel settore dei PC portatili, intende così ampliare l'offerte di piattaforme destinate al mondo desktop, differenziando l'offerta per il grande pubblico. Maggiori notizie in merito sono attese verosimilmente per il prossimo IDF di San Francisco, evento che vedrà la partecipazione di Hardware Upgrade per un report dettagliato.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lucusta16 Febbraio 2006, 16:31 #1
puzzeranno di TC?
pod16 Febbraio 2006, 19:49 #2
ovviamente si
già nel pentium D sono presenti le tecnologie "pro-TC" e anche in molti suoi chipset. Ormai ci sono l'unica cosa è sperare che non seguano la strada peggiore...
mi pare che anche AMD invece non abbia ancora nulla a rigurdo. mi devo informare meglio. però se è vero, questi saranno gli unici processori che si dovrebbero comprare fino a quando anche lei (facendo parte del consorzio tc) deciderà di implimentare tecnologie "pro-CT".

leggete qui --> no1984.org
contiene una lista di hardware e software pronti per il TC
ekerazha16 Febbraio 2006, 21:06 #3
Originariamente inviato da: pod]ovviamente si
leggete qui -->
no1984.org[/url]
contiene una lista di hardware e software pronti per il TC


Bella caga*a.

In primis conferiscono all'nx-bit una connotazione negativa inserendolo fra gli elementi della "cpu da evitare" (il Pentium D) quando è invece una tecnologia utilissima (per la protezione da attacchi basati sul buffer overflow).

Ma soprattutto l'nx-bit è presente (ad esempio) anche nelle recenti cpu AMD (vedi Athlon64), che nel sito non vengono citate.

MaxArt16 Febbraio 2006, 21:50 #4
Anzi, l'NX-bit è stata introdotta nel mondo x86 proprio con gli Athlon 64 (e gli Opteron ancora prima), ma già tanti altri processori per workstation avevano una simile tecnologia.

Per tornare in tema, mi pare che Intel stia preparando un attacco molto aggressivo nei confronti di AMD. Si vede che si sente di avere le carte in regola. Vediamo se l'Athlon 64 diventerà un altro Athlon XP dell'ultimo periodo, in attesa del K9 (fine 2007).
mjordan18 Febbraio 2006, 02:13 #5
Originariamente inviato da: pod
mi pare che anche AMD invece non abbia ancora nulla a rigurdo.


Mai sentito parlare di AMD Presidio?
mjordan18 Febbraio 2006, 02:14 #6
Originariamente inviato da: ekerazha
Bella caga*a.

In primis conferiscono all'nx-bit una connotazione negativa inserendolo fra gli elementi della "cpu da evitare" (il Pentium D) quando è invece una tecnologia utilissima (per la protezione da attacchi basati sul buffer overflow).

Ma soprattutto l'nx-bit è presente (ad esempio) anche nelle recenti cpu AMD (vedi Athlon64), che nel sito non vengono citate.



E' vero ma potrebbe essere usato anche in malo modo. E fra un bit usato in malo modo e un buffer overflow, preferisco un buffer overflow.
Comunque l'NX bit (No eXec) è solo di AMD, quello della Intel si chiama XD (eXecute Disabled)
ekerazha18 Febbraio 2006, 10:13 #7
Originariamente inviato da: mjordan
E' vero ma potrebbe essere usato anche in malo modo. E fra un bit usato in malo modo e un buffer overflow, preferisco un buffer overflow.
Comunque l'NX bit (No eXec) è solo di AMD, quello della Intel si chiama XD (eXecute Disabled)


Errato.
NX-bit è una "definizione generica". AMD lo chiama "Enhanced Virus Protection" ( http://www.amd.com/us-en/Weblets/0,...4_11105,00.html ).
Inoltre non vedo come possa essere considerato dannoso. Il vero pericolo in questo caso è certamente il buffer overflow.
mjordan20 Febbraio 2006, 01:01 #8
Cioè tutto il post che avevo scritto se n'è andato a far benedire?
Spero almeno che lo hai letto, non ho voglia di riscrivere. Comunque in sostanza ho detto che "Enhanced Virus Protection" è solo la funzionalità che si può implementare a partire da cio' che AMD chiama NX e Intel chiama XD. Non sarebbe altro che la denominazione "commerciale" della funzionalità. Sebbene NX e XD siano la stessa cosa, Intel e AMD la chiamano in modo diverso. Che poi si usi il termine NX per chiamarla genericamente è un altro paio di maniche.
Per i pericoli, avevo trovato un link, adesso non ho voglia di ritrovarlo.
A.L.M.20 Febbraio 2006, 02:27 #9
Originariamente inviato da: ekerazha
Bella caga*a.

Quando il tuo pc inizierà a fare cose senza il tuo consenso o rifiuterà di fare ciò che vuoi o dovrai ricomprare la tua collezione musicale scaricata da iTunes solo perchè hai cambiato computer, non la penserai più così...
ekerazha20 Febbraio 2006, 10:25 #10
Originariamente inviato da: mjordan
Cioè tutto il post che avevo scritto se n'è andato a far benedire?
Spero almeno che lo hai letto, non ho voglia di riscrivere. Comunque in sostanza ho detto che "Enhanced Virus Protection" è solo la funzionalità che si può implementare a partire da cio' che AMD chiama NX e Intel chiama XD. Non sarebbe altro che la denominazione "commerciale" della funzionalità. Sebbene NX e XD siano la stessa cosa, Intel e AMD la chiamano in modo diverso. Che poi si usi il termine NX per chiamarla genericamente è un altro paio di maniche.
Per i pericoli, avevo trovato un link, adesso non ho voglia di ritrovarlo.

Si avevo letto e avevo risposto con un post altrettanto lungo
In sostanza dicevo che "Enhanced Virus Protection" è il nome commerciale dato da AMD a tale tecnologia, proprio come "eXecute Disable" è quello dato da Intel. Entrambe le denominazioni fanno però riferimento ad un'unica tecnologia che viene generalmente definita "NX-bit" (in quanto è presente questo bit aggiuntivo). Quindi si usa NX-bit in maniera generica proprio perchè è la maniera generica. Poi Intel l'ha ribattezzata eXecute Disable e AMD Enhanced Virus Protection

P.S.
Se fai questa ricerca su google ( http://www.google.it/search?hs=e8l&...Cerca&meta= ) potrai trovare un gran numero di siti che è della mia stessa idea

Per i pericoli avevo visto il link che avevi scritto e si diceva in sostanza che alcuni programmi potevano avere problemi a funzionare con il DEP di Windows attivato in quanto vi potevano essere buffer overflow più o meno calcolati ed utilizzati di proposito. Questo non solo ha poco a che fare col fattore sicurezza ma è anche dovuto a software progettato male e non ad un problema dell'"NX-bit". Non penso valga la pena sacrificare la propria sicurezza in nome di software mal progettato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^