Intel e i produttori in disaccordo sui sistemi nettop

Intel e i produttori in disaccordo sui sistemi nettop

Intel stima un buon successo delle piattaforme desktop con processori Atom, mentre i produttori di sistemi sono convinti dell'opposto

di pubblicata il , alle 09:05 nel canale Sistemi
IntelAtom
 

Intel pare essere piuttosto fiduciosa nei risultati di vendita che i sistemi desktop basati su processore Atom, conosciuti con il nome di "nettop", riusciranno a mostrare nel corso dei prossimi anni ed è convinta che il successo di questi particolari sistemi potrà essere paragonabile a quello dei sistemi netbook.

Le previsioni del colosso californiano indicano la possibilità che entro i prossimi tre anni le consegne complessive di sistemi netbook e nettop possano vedere una crescita, anno su anno, a doppia cifra. I sistemi netbook dovrebbero raggiungere i 47 milioni di unità nel 2008, mentre i nettop arriverebbero sino a 60 milioni.

A non concordare con le stime di Intel sono però proprio i produttori dei sistemi PC, i quali sono convinti che i sistemi nettop non riusciranno ad esercitare sul pubblico lo stesso potere attrattivo di soluzioni portatili come Eee PC di Asustek, Aspire One di Acer o Wind di MSI.

I produttori di sistemi ritengono infatti che la progressiva sosituzione, da parte dell'utenza, dei sistemi desktop con nuovi sistemi notebook, in atto sul mercato già da diverso tempo, si verificherà anche con i prodotti nettop le cui vendite potrebbero essere facilmente cannibalizzate dai netbook.

E' stato inoltre espresso disappunto per la decisione di Intel, della quale abbiamo parlato in questa notizia, di limitare l'impiego dei processori Atom solamente per le schede madri Mini-ITX che possono contare solamente su un limitato supporto hardware. Questa limitazione differenzierà in modo marcato le piattaforme Mini-ITX/Atom dai sistemi desktop entry-level, ma ad un prezzo non così considerevolmente inferiore rispetto a questi ultimi.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AleLinuxBSD27 Giugno 2008, 09:32 #1
Secondo me i produttori di sistemi hanno ragione ciò che manca è una strategia chiara sui prezzi e, da parte di Intel, consentire l'uso di questi sistemi pure in differenti tipi di motherboard.

E' perfettamente inutile dire che parliamo di prodotti a basso costo quando di basso costo non hanno quasi niente.

Vogliamo parlare dell'ambito desktop?
Prima si pompano con steroidi anabolizzanti i sistemi operativi (vedi SVista) in modo da proseguire il gioco del ricambio forzato dell'hardware, le aziende si imputano e fanno marameo (recente caso Intel), quindi alla fine i soliti che lo prendono sono gli utenti.
Poi si propongono questi prodotti su cui sicuramente Vista non girerà decentemente nemmeno a pregare.

Quindi chi se le deve comprare, a quei prezzi, questi prodotti?
Quale segmento di mercato nuovo sperano di attirare?

Gli utenti da diversi anni sono diventati più smaliziati meglio che prendano in giro qualcun'altro.
DeepEye27 Giugno 2008, 09:58 #2
I produttori hanno ragione. I notebook vanno lentamente sostituendo i desktop, ma per quanto mi riguarda i netbook invece sono una categoria del tutto diversa. Se uno vuole costruirsi un desktop, vuol dire che non ha problemi di spazio, e al giorno d'oggi puoi portarti a casa un sistema fisso potente, versatile e relativamente compatto spendendo veramente poco. Non vedo perche qualcuno dovrebbe andare a comprare sti nettop per un uso casalingo come pc principale.
misocurdo27 Giugno 2008, 10:09 #3
ma..... che differenza c'e' tra un netbook ed un nettop? Io pensavo fossero sinonimi....
truncksz27 Giugno 2008, 10:21 #4
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Vogliamo parlare dell'ambito desktop?
Prima si pompano con steroidi anabolizzanti i sistemi operativi (vedi SVista) in modo da proseguire il gioco del ricambio forzato dell'hardware, le aziende si imputano e fanno marameo (recente caso Intel), quindi alla fine i soliti che lo prendono sono gli utenti.
Poi si propongono questi prodotti su cui sicuramente Vista non girerà decentemente nemmeno a pregare.


Proprio perchè si parla nettop siamo già OT.

Seguendo il tuo ragionamento saremmo rimasti con l'hardware degli anni 90. Inoltre nessuno ti obbliga a cambiarlo ne a cambiare l'SO. Infine su questi prodotti viene proposto ancora XP e non Vista.
Bluknigth27 Giugno 2008, 10:23 #5
Beh, io oggi ho un notebook.

Credo che appena mi trasferirò in una casa più grande comprero un Desktop bello potente e gli affiancehrò una soluzione EEEPC o similare.

Alla fine sul notebook investi discrete somme, non hai possibilità di aggiornarlo più di tanto e di solito per la maggiore si utilizzano programmi di posta, office e browser. Se gli EEEPC dovessero arrivare ad avere una durata della batteria superiore (5 ore) non avrei più dubbi.

E credo che tanti abbiano fatto lo stesso ragionamento.
Norskeningia27 Giugno 2008, 10:30 #6
Si anche io sono daccordo, non me ne faccio niente di un notebook con mostruosa potenza quando poi alla fine quel che faccio e' navigarci steso sul letto.

Le mie esigenze sono un desktop per giocare a Mass Effect / Crysis e compagnia (celo), una Wii (celo), una PS3(manca), un DS(celo), e un bel netbook per smanettare un po' (manca)
Mr Resetti27 Giugno 2008, 10:36 #7
@misocurdo

non sono sinonimi. sono parenti stretti, ma non sono uguali.

i netbook sono i mini-portatili, i nettop sono dei mini pc fissi!

entrambi hanno come caratteristica principale quella di usare pochissimo spazio e consumare pochissima energia, avendo come compito principale quello di navigare sul web!

dico la mia sui nettop: sono una soluzione azzeccata per chi ha bisogno di essere 24/7 attaccato alla rete!
con quel che costa l'energia elettrica di questi giorni, tenere acceso un pc qualsiasi che meno di 150-200W non consuma a fine anno lo si paga a caro prezzo. da quel che si può capire un nettop in modalità a basso consumo probabilmente ne consuma 1/10 di energia, come una lampadina a basso consumo... e scusate se è poco!!!

di sicuro non avranno quei volumi di vendita e quasi sicuramente venderanno meno dei netbook, ma penso che comunque si ritaglieranno una discreta fetta di mercato, parallelo a quello classico.

esempio: io mi farei una accoppiata MSI Wind U100 ed EeeBox per essere sempre in rete ovunque. Il PC classico desktop lo userei solo se mi servisse potenza bruta, magari per mettere le mani su foto e video, ma di sicuro non lo userei in modo intensivo 24/24!!!
que va je faire27 Giugno 2008, 10:47 #8
l'innovazione principale di questi nettop è la dimensione direi, per me restano ottime soluzioni per muli e htpc, purtroppo però le attuali piattaforme le vedo un po troppo carenti a livello prestazionali... l'impressione è che intel abbia fatto uscire la sua piattaforma atom in fretta e furia, ha abbianto un procio da 2.5W a un vecchio chipset 945g che consumerà 15W e richiede pure dissipazione attiva, mah..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^