In crescita le consegne di sistemi barebone

In crescita le consegne di sistemi barebone

A partire dalla seconda metà dell'anno le compagnie si aspettano una sostanziale crescita delle consegne dei sistemi barebone

di pubblicata il , alle 11:24 nel canale Sistemi
 

I produttori taiwanesi di schede madri si aspettano che le consegne di sistemi barebone prendano a crescere a partire dalla seconda metà dell'anno per continuare anche nel 2005, grazie alla crescente domanda da parte dei clienti OEM.

Asustek Computer ha ricevuto ordini per sistemi barebone da parte dei propri partner OEM con le consegne in volumi che partiranno dal mese di Luglio. Anche Gigabyte ha dichiarato che altri clienti OEM stanno cambiando i propri ordini verso sistemi barebone invece di singole schede madri.

Le consegne di sistemi barebone costituiranno il 30% sul totale delle consegne OEM nel 2004. Gigabyte stima di riuscire a consegnare più di un milione di unità barebone quest'anno, secondo le stime di mercato.

Gigabyte si aspetta che la proporzione diventi più ampia nel 2005 e la compagnia pianifica di collaborare con Tatung per la sistemazione di una rete logistica in Europa per poter lavorare più agevolmente in vista della crescente domanda.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lasa28 Giugno 2004, 12:24 #1
Effettivamente ne comincio a vedere circolari parecchi nei consorzi della mia zona.....
Spectrum7glr28 Giugno 2004, 12:41 #2
30% delle consegne oem del 2004....questo in risposta a chi non credeva che in un futuro non troppo lontano i case tradizionali sarebbero rimasti relegati al (ristretto) popolo degli overclockers e degli HW enthusiast...
ElfoOscuro28 Giugno 2004, 14:38 #3

L'inizio della fine

Un po' profetico ma ho paura che il pc così come lo intendiamo noi (assemblato, personalizzato e upgradabile) sia destinato a finire per vari motivi:
1) le soluzioni barebone iniziano ad essere sempre più appetibili come prezzo e corredo; 2) la compattezza di quei prodotti convince molte persone a passare a sistemi barebone (Asus Pundit, Digimatrix, MSI Megapc, Abit DigiDice, ecc) grazie al loro ingombro ridotto; 3) I venditori di Pc stanno diventando sempre più pigri visto che i guadagni calano cercano soluzioni all inclusive facili da assemblare (aggiungi ram, hard disk e cpu ed il gioco è fatto).
Tutto questo porterà (spero di sbagliarmi) a far vendere di più quei "cosini" invece che i pc assemblati "vecchia maniera". Per forza di cose quando il mercato sarà pronto e più del 50% delle persone chiederanno barebone e non più assemblati da zero i grossi rivenditori (MediaWorld, saturn, Unieuro, ecc) la faranno da padroni visto il loro potere d'acquisto; i piccoli negozi dovranno rifugiarsi nelle assistenze...
Forse esagero a prevedere questo cataclisma ?!

Lud von Pipper28 Giugno 2004, 17:03 #4

X ElfoOscuro

Non credo che sia solo come dici tu:
Il Barebone è una soluzione molto intelligente se paragonata al classico PC, e comunque aggiornabile nel caso che la scheda madre sia standardizata e non proprietaria.

E' ancora possibile aggiungere i componenti essenziali: scheda video, hard disk, memorie, CPU, semplicemente si toglie tutto lo spazio vuoto che la maggior parte di noi ha all'interno del Case, quello che una volta era destinanto alla miriade di periferiche ISA e poi PCI e che ora sono integrate nelle mainboard.
I PC classici continueranno ad esistere, ma in una nicchia di mercato che necessita di grande espandibilità (workstation Grafiche e Video, Server di rete ecc.), però non credere: presto o tardi anche gli assemblatori finiranno per spostersi verso il mondo Barebone purchè s'intende ci sia richiesta tale da goistificare l'acquisto in massa della nuova componentistica.

Anche adesso Mediaworld & Co. la fanno da padroni, per tutti coloro che non capiscono la differenza tra una piattaforma 533 e una 800mhz, o per coloro a cui non importa la differenza di latenza delle RAM (almeno finchè non si scontrano con la realtà delle assitenze).
Per ogni PC assemblato venduto dai piccoli negozianti, le grandi catene ne vendono dieci, tanto più che anche gli smanettoni si stanno sempre più spostando verso gli acquisti in rete e assemblano in proprio le proprie macchine.
Il ruolo degli assemblatori a mio avviso rimane integro cioè fornire servizi superiori e flessibili ai propri clienti garantendo un rapporto faccia a faccia (provate a contattare HP o IBM e sappiatemi dire).

C'è anche da dire che le nostre città sono piene di piccoli negozianti incompetenti (quelli saltati sul cavallo del boom informatico per intenderci), pronti a passare la fregatura al proprio cliente (tanto non se ne accorge), e non sarò io a versare lacrime se fossero costretti a cambiare di nuovo attività

LvP
ElfoOscuro28 Giugno 2004, 19:05 #5

Venditori incompetenti e Super market = Fortuna dei Barebone

x Lud Von Pipper.
Sono convinto come te (ahimé che i barebone diventeranno il futuro informatico ma non sono d'accordo sul fatto che la loro dimensione ridotta sia il risultato dell'ottimizzazione degli spazi (isa eliminati,ecc). Possiedo 2 Pc shuttle con PIV e 3 pundit ASUS con Celeron 2400. Sono pc piccoli, silenzionsi (raffreddati da una sola ventola e sistemi di heat pipe) ma sono tutto tranne che facilmente espandibili: rischi di segarti le mani facilmente, gli spazi sono orrendamente ridotti (alcune schede non si alloggiano correttamente) e non tutti hanno lo slot AGP di espansione. Sono sicuramente ottime soluzioni per utilizzi particolari (io li uso come pc "scemi" da ufficio) ma vengono spesso utilizzati dai rivenditori come soluzioni di ripiego per evitare di dover scegliere i prodotti giusti da abbinare e proporre ai clienti... questo, spesso, per incompetenza dei venditori stessi. Io li propongo (si, sono un venditore) solo a chi ha esigenze di spazio ridotto e di capacità di calcolo non esagerate specificando che la manutenibilità è ridotta e limitata dalla dimensione del pc stesso. Anche se molti pc barebone vengono venduti con mobo in grado di montare Intel con bus a 800 abbiamo provato a montare proci superiori ai 2600 mhz con il risultato di avere temperature molto alte. Per concludere: io spero che i barebone small size (perché solo a quelli mi riferisco e non quelli "normali" non prendano piede sul mercato, sarebbe un passo indietro.
Ultima osservazione: gli smanettoni vengono da me o altri negozi perché cercano case enermax, thermaltake, o altro, cercano copper spacer, sistemi a liquido, neon bar, kit a raggi ultravioletti, sistemi di controllo temperatura, alimentatori PFC... ma non vanno da MW &C a comprare hardware perché queste cose non le hanno e comprerebbero solo hardware "standardizzato" che è all'opposto dell'assemblaggio.
Mi ritengo un estremista della customizzazione del pc. Ogni persona deve avere il suo computer costruito a misura come un vestito e non pc ridicoli, sbilanciati (PIV 3000 con schede video del cavolo o robe del genere venduti come macchine da gioco estremo).
Lud von Pipper29 Giugno 2004, 22:24 #6

X ElfoOscuro

D'accordo con te allora:
Purtoppo in negozi come il tuo sono, direi l'eccezione alla regola, e nella maggior parte dei casi, se tenti anche solo di chiedere un "Copper Spacer" ti guardano come un alieno.
A quanto pare tu sei riuscito a ricavarti una nicchia di mercato, un pò come il sarto che continua a lavorare a fianco del Grande magazzino...

Il Barebone è un "Idea", qualcosa che oggi ha molto più senso rispetto al classico Mild Tower, certo che il "Super Mini" non è l'ideale per chi vuole smanettare, ma penso che gia due slot PCI (e un AGP) siano più di quanto il 99% degli utenti possa mai desiderare di avere (PCI Express a parte).
Configurazioni potenti richiedono case adeguati, ma non certo un Big Tower come proposto in passato (escludendo i casi di cui ho gia parlato): anzi, diciamo piuttosto che si vedono in giro certi Tower da schifo e dei mini che raffreddano sorprendentemente bene, anche se sono daccordo sul fatto che stipare di roba uno "Shuttle" sia un modo per cercarsi dei guai.

LvP


Alfanet27 Agosto 2004, 13:56 #7

Però...

Ho visto il Pundit-R, e per le mie esigenge di navigazione mi farebbe un pò gola (gioco pochissimissimo)
fangallo31 Agosto 2004, 09:34 #8
A me farebbe davvero comodo...

motivo ? sempplice: il barebone è comodissimo da portare con se, se si gira parecchio con lan tra amici e roba simile, è un must.
Visto l'utilizzo che ne faccio io del pc sto appunto valutando l'acquisto. Il bello che fino a un mese fa cercavo case megagalattici eheheheh

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^