Google I/O: calendario ricco di eventi su Realtà Virtuale e Project Tango

Google I/O: calendario ricco di eventi su Realtà Virtuale e Project Tango

Google pubblica il programma dettagliato dell'evento Google I/O dedicato agli sviluppatori che accedono all'ecosistema di prodotti e servizi della casa di Mountain View. Confermate numerose sessioni dedicate alle Realtà Virtuale e Aumentata.

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Sistemi
Google
 

Il Google I/O prenderà il via tra poco meno di un mese (18-20 maggio) e oggi Google ha comunicato una parte rilevante degli appuntamenti in calendario, circostanza che consente di stabilire con maggiore certezza quali saranno i temi trattati nel corso dell'evento. Uno emerge subito con sufficiente chiarezza e riguarda la Realtà Virtuale e la Realtà Aumenta. Sette sessioni in tutto, una delle più significative potrebbe essere quella fissata per il 19 aprile e che, al pari di altre rilevanti, verrà trasmessa in diretta streaming.

Google I/O

E' identificata dalla semplice denominazione "VR at Google" e accompagnata da una stringata descrizione che recita: "La visione di Google per la Realtà Virtuale, quello che abbiamo costruito, quello che abbiamo imparato e dove siamo diretti". Realtà Virtuale a 360° con apposite sessione di approfondimento sui temi VR & Cinema e Live coding: Make a virtual reality game. In occasione del Google I/O la casa di Mountain View potrebbe annunciare il suo nuovo visore di Realtà Virtuale, protagonista di molteplici indiscrezioni diffuse nelle settimane scorse. 

Tornerà attuale, inoltre, Project Tango, come testimoniano le sessioni previste Nella prima si tratteranno i temi riconducibili all'impiego in ambito gaming  (6 Degree of Freedom Gaming in Android with Project Tango); la seconda, "Introducing Project Tango Area learning", si focalizzerà sulle funzioni di "apprendimento spaziale". I sensori di cui sono dotati i dispositivi Project Tango possono infatti "memorizzare" lo spazio che circonda l'utente, effettuandone la scansione e creando un modello 3D. In tal modo, ricorda Google, gli sviluppatori possono applicare oggetti virtuali al mondo reale, realizzare esperienze multigiocatore e sapere esattamente dove sono posizionati i singoli giocatori.

Descrivendo sinteticamente una terza sessione dedicata all'argomento, "What's new in Project Tango", Google fa esplicitamente riferimento al lancio del primo smartphone consumer con supporto a Project Tango, annunciato all'inizio dell'anno. Il riferimento va al device realizzato in collaborazione con Lenovo, il cui arrivo è genericamente previsto per l'estate. A chiudere il quadro interviene il "Project Tango Developer Panel", spazio destinato ad ospitare le esperienze degli sviluppatori che hanno già realizzato app per Project Tango (Lowe, Autodesk, Schell Games, etc.). 

Realtà Virtuale, aumentata, Project Tango, senza trascurare, ovviamente il sistema operativo Android, protagonista di numerose sessioni a partire da quella che illustrerà le novità della nuova major release del sistema operativo del robottino verde (What's new in Android) e i nuovi strumenti a disposizione degli sviluppatori (What's new in Android development tool). Tra le novità di Android N potrebbero rientrare, tra le altre, quelle strettamente funzionali al supporto nativo delle app di Realtà Virtuale, come precedentemente emerso. Da non perdere, inoltre, il keynote iniziale del 18 maggio nel quale si concentreranno gli annunci più rilevanti. 

Google I/O

Per consultare il calendario del Google I/O è sufficiente collegarsi a questo indirizzo, tenendo presente che l'elenco non è ancora completo. Le sessioni per cui è prevista la trasmissione in diretta streaming sono identificate da un'icona come quella evidenziata nello screenshot sopra riportato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^