Fujitsu e TSMC collaborano sulla produzione a 40nm

Fujitsu e TSMC collaborano sulla produzione a 40nm

Le due realtà hanno annunciato un accordo di collaborazione per la produzione a 40nm e per lo sviluppo del processo a 28nm

di pubblicata il , alle 09:53 nel canale Sistemi
Fujitsu
 

Fujitsu Microelectronics Limited e Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC) hanno annunciato di aver raggiunto un accordo di collaborazione in merito alle tecnologie di produzione per quanto concerne la realizzazione di prodotti Fujitsu Microelectronics. Secondo i termini dell'accordo Fujitsu delegherà alle fabbriche di TSMC la produzione di soluzioni IC a 40 nanometri.

Gli sforzi di collaborazione permetteranno di unire le tecnologie di progettazione di Fujitsu con il processo e la capacità produttiva di TSMC. Questo impegno congiunto permetterà ad entrambe le realtà di poter espandere il rispettivo potenziale di business, con la possibilità di raccogliere nuovi clienti. Le due realtà hanno inoltre annunciato di avere intenzione di avviare i confronti per sviluppare congiuntamente le tecnologie di processo a 28 nanometri e oltre.

"TSMC è il partner più interessante per quanto riguarda il business dei semiconduttori, grazie alle sue tecnologie di processo avanzate e alla capacità di produzione su larga scala" ha dichiarato Haruki Okada, presidente di Fujitsu Microelectronics Limited.

Rick Tsai, presidente e CEO di TSMC, ha invece commentato: "Fujitsu Microelectronics è leader su scala mondiale per tecnologie avanzate ad alta velocità e a basso consumo. Per via dell'impegno che TSMC ha sempre mostrato nei confronti del mercato giapponese dei semiconduttori, la nostra collaborazione con Fujitsu rappresenta una nuova soluzione per molte system company".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
imperatore_bismark05 Maggio 2009, 10:00 #1
MA ieri c'era la notizia ke ci sono problemi nella produzione a 40 nm ed oggi invece che si aggiunge n nuovo cliente alla TSMC... speriamo bene!
DEABlade05 Maggio 2009, 10:11 #2
ma questi sono fusi... hanno problemi i 40 nm e già parlano di 28 nm?!?
Raga... infilategli qualche banco di ram in più nel cervello che questi stanno fondendo...
prima vai sui 40 nm, li costruisci, li rendi stabili e poi potrai pensare allo step successivo...
Mercuri005 Maggio 2009, 10:22 #3
Originariamente inviato da: DEABlade
ma questi sono fusi... hanno problemi i 40 nm e già parlano di 28 nm?!?
Raga... infilategli qualche banco di ram in più nel cervello che questi stanno fondendo...
prima vai sui 40 nm, li costruisci, li rendi stabili e poi potrai pensare allo step successivo...


Seh.

Se non tiri fuori un nuovo processo produttivo ogni 2 anni sei fuori gioco.
blackshard05 Maggio 2009, 14:31 #4
Originariamente inviato da: Mercuri0
Seh.

Se non tiri fuori un nuovo processo produttivo ogni 2 anni sei fuori gioco.


Infatti. Il progresso tecnologico somiglia molto alla pipeline di un processore. Quello che c'è ora è solo uno stadio, in realtà sono già al lavoro per il prossimo processo produttivo e quello dopo ancora. Altrimenti se ne vanno fuori dai giochi.
ice_v05 Maggio 2009, 18:14 #5
Sinceramente non capisco tutta sta preoccupazione per le future produzioni a 40 nm...cioè scusatemi, ma se Intel è pratticamente arrivata a 32 nm come processo produttivo (con i processori Westmere) perchè i concorenti non dovrebbero farcela, in tempi relativamente brevi anche?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^