EVGA SuperNOVA G1+: come abbinare potenza e dimensioni contenute

EVGA SuperNOVA G1+: come abbinare potenza e dimensioni contenute

EVGA aggiorna la gamma di alimentatori della serie SuperNOVA con i modelli G1+: potenze sino a 1.000 Watt e dimensioni complessive che si riducono sino a soli 18cm di lunghezza

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Sistemi
EVGA
 

EVGA ha annunciato una nuova gamma di alimentatori di tipo modulare, caratterizzati da potenze elevate. Parliamo della serie SuperNOVA G1+, che prende il posto di quella SuperNOVA G1 sul mercato da tempo mantenendone la struttura di tipo modulare.

evga_g1_plus_2.jpg

La nuova gamma si caratterizza per la lunghezza complessiva che è ridotta, scendendo a 18cm per il modello da 1.000 Watt di potenza contro i 20cm della serie precedente. Le due versioni meno potenti, da 750 Watt e 650 Watt, hanno una lunghezza complessiva pari a 17cm contro i 18cm dei modelli della serie SuperNOVA G1.

Lievi differenze riguardano anche la ventola, sempre da 135mm di diametro ma ora di tipo fluid-dynamic-bearing: questo permette di contenere il rumore e incrementare la durata nel tempo rispetto all'implementazione precedente. Cambia anche l'architettura interna, con un design di tipo single rail e passaggio a condensatori al 100% di provenienza giapponese.

Questi alimentatori sono tutti certificati 80 Plus Gold, al pari della precedente gamma SuperNOVA G1; EVGA li certifica con una garanzia di ben 10 anni. Come segnalato, la caratteristica tecnica di spicco è la lunghezza contenuta: il modello da 1.000 Watt di potenza può essere installato anche in sistemi di ridotto ingombro complessivo, offrendo un valore di potenza che difficilmente si ritrova in chassis di questo tipo.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
300012 Febbraio 2018, 13:22 #1
No Certificazione 80+ Titanium No_Party.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^