Dell, ecco il prototipo XCS del PC modulare

Dell, ecco il prototipo XCS del PC modulare

Dopo la semplificazione del software sembra venuto il momento di pensare anche all'hardware? Sembra di si, dopo aver visto questo prototipo di Dell

di pubblicata il , alle 12:13 nel canale Sistemi
Dell
 

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una drastica semplificazione del software e dei sistemi operativi, almeno nelle intenzioni. Sistemi come Microsoft Windows XP Media Center Edition o Mac OS X con FrontRow non sono che gli esempi più ecclatanti, in grado di rendere la fruizione dei contenuti del proprio sistema la più semplice possibile, con tanto di telecomando.

Non mancano ovviamente altri esempi non per forza riferiti ai sistemi operativi, ma quello che importa è altro: mettere nelle condizioni chiunque, anche la persona meno esperta, di utilizzare in maniera accettabile il computer. Nel mondo Occidentale e in parte di quello Orientale infatti il PC è ormai divenuto un oggetto indispensabile, di grandissima diffusione ed in grado di combattere in quanto a popolarità con la televisione.

Un prototipo di Dell, svelato dal sito Yanko Design, sembra andare ancora più incontro all'esigenza di semplicità richiesta dal mercato, coinvolgendo nella tendenza anche l'hardware. Pensandoci bene al giorno d'oggi aggiungere un hard disk, una scheda video o un'unità ottica è in ogni caso un compito che richiede una certa informazione nel campo. Il disco rigido potrebbe essere EIDE o SerialATA e richiedere cavi diversi, mentre per quanto riguarda le schede video i problemi sarebbero ancora maggiori.

Morale: la maggior parte della gente non saprebbe dove sbattere la testa, e sarebbe costretta a rivolgersi all'amico o al negoziante. Dell, con il progetto XCS, si propone di superare questo scoglio, creando di fatto il PC modulare.

Dell

L'idea è semplice e geniale: creare delle cartdrige, cartucce, contenenti già l'hardware desiderato. L'utente non dovrà far altro che inserirlo in uno slot dedicato (senza pericolo di sbagliare in quanto differenziati per tipologia di periferica). Fine del problema.

Un PC siffatto ovviamente richiederebbe un design della scheda madre dedicato, così come lo sviluppo di periferiche ad hoc, ma il problema sarebbe sicuramente affrontabile da un'azienda come Dell e dai rispettivi partner. Seppur non l'unico, il progetto XCS sarebbe una delle soluzioni ideali per chi è poco pratico di PC, e che di fronte ad una esigenza di maggiore spazio potrebbe acquistare la "cartuccia" da 500 GB, senza sapere nulla di SerialATA, EIDE e altro. Siamo di fronte ad uno dei futuri possibili?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

64 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Luk3D10 Luglio 2006, 12:17 #1
Beh a me il design nn piace....però l'idea è sicuramente buona in quanto chiunque potrebbe aggiornarsi il pc senza ricorrere a terzi
extremelover10 Luglio 2006, 12:23 #2
Si ma più che altro...


....CAMPIONI DEL MONDO!!!!
Motosauro10 Luglio 2006, 12:25 #3
Corro a comprare azioni della Dell
ronthalas10 Luglio 2006, 12:26 #4
Resta sempre il problema della rimovibilità delle cartucce, a caldo/freddo ecc... dall'avvento delle chiavette USB vedo continuamente gente che le attacca e stacca senza chiedere nulla al sistema operativo, e poi di fronte al fatto che un file non funziona perchè è "rimasto aperto" (o danneggiato o incompleto o altro...) questi ti cascano dalle nuvole... (anche gente informatica che partecipa a convegni aziendali per professionisti IT)
plagio10 Luglio 2006, 12:27 #5
Originariamente inviato da: extremelover
Si ma più che altro...


....CAMPIONI DEL MONDO!!!!


II ARROWS10 Luglio 2006, 12:29 #6
Basta scrivere in modo chiaro che vadano inseriti a computer spento, suvvia...
Automator10 Luglio 2006, 12:31 #7
Orrendo
rutto10 Luglio 2006, 12:32 #8
Originariamente inviato da: ronthalas
Resta sempre il problema della rimovibilità delle cartucce, a caldo/freddo ecc... dall'avvento delle chiavette USB vedo continuamente gente che le attacca e stacca senza chiedere nulla al sistema operativo, e poi di fronte al fatto che un file non funziona perchè è "rimasto aperto" (o danneggiato o incompleto o altro...) questi ti cascano dalle nuvole... (anche gente informatica che partecipa a convegni aziendali per professionisti IT)


quotissimo, qui si sta davvero dando TROPPA fiducia agli utonti
dai, tutti conosco almeno un amico che smanetta coi pc che ti puo' venire a casa a montare delle periferiche nuove (gratis)....
sidewinder10 Luglio 2006, 12:36 #9
Giusto un ora fa, mi chiama un mio amico che si lamentava dei problemi del suo portatile che si spegneva quasi subito appena lo accendeva.....


... aveva l'alimentatore staccato dalla rete....
Bulfio10 Luglio 2006, 12:42 #10
Originariamente inviato da: rutto
quotissimo, qui si sta davvero dando TROPPA fiducia agli utonti
dai, tutti conosco almeno un amico che smanetta coi pc che ti puo' venire a casa a montare delle periferiche nuove (gratis)....

Per la serie "il parassitismo non conosce confini, o meglio, vergogna"...
Prova ogni tre per due ad andare di casa in casa di amici ad attaccargli una scheda video, che poi diventa un "installami questo, aggiusta questo, ecc..", "ho comprato il masterizzatore", poi quando ne hai piene le palle ne riparliamo..
Io la vedo come un'ottima idea.
L'importante è che ci sia uno standard, e non centomila cartucce per centomila attacchi di 16 modelli differenti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^