Colpo agli Anonymous italiani: la Polizia Postale denuncia 3 persone

Colpo agli Anonymous italiani: la Polizia Postale denuncia 3 persone

Perquisizioni di questa mattina hanno portato alla denuncia di tre persone, accusate di appartenere alla rete italiana degli Anonymous. Con loro, coinvolte anche una trentina di persone

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:04 nel canale Sistemi
 

Abbiamo parlato molto degli Anonymous negli ultimi tempi, dove con questo termine si indica una rete di uno o più utenti in grado di accordarsi sull'attacco a specifici obiettivi informatici. Il gruppo italiano di Anonymous era balzato agli onori delle cronache dopo aver attaccato realtà del calibro di Finmeccanica, Eni, Unicredit e Poste Italiane, così come il Senato, Camera dei Deputati, Palazzo Chigi e non ultima AgCom, quest'ultima al centro delle critiche del popolo della rete proprio in questi giorni.

Con un'azione condotta all'alba denominata "Secure Italy", come riportato dal Corriere della Sera, la Polizia Postale ha portato a termine le indagini per giungere alle persone coinvolte negli attacchi degli scorsi mesi, arrivando alla denuncia di tre persone. Un'indagine che ha varcato i confini nazionali, portando direttamente in Canton Ticino, in Svizzera, dove risiederebbe la persona indicata come la figura di spicco della cellula di Anonymous italiana.

Italiano di cittadinanza ma residente in Svizzera, il ventiseienne utilizzava nel web il nickmane Frey, preso in prestito direttamente dal proprio cognome. Degli altri due denunciati non si conoscono ancora le generalità, sebbene occorre ribadire che si tratta di denunce e non vi è certo ancora nessuna condanna. Le perquisizioni avrebbero portato alla confisca di materiale, fatto che fa ipotizzare come la pista seguita dalla Polizia fosse quantomeno interessante.

Coinvolte nell'indagine anche una trentina di persone in qualche modo legate agli attacchi del passato recente. Per ora non si hanno notizie di arresti, ma si apre l'ipotesi di denuncia civile da parte degli enti attaccati nei confronti dei presunti colpevoli. Mancano ad ora dettagli sull'operazione, ma è prevista una conferenza stampa per le 10:45 di questa mattina presso gli uffici del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni a Roma. Seguono aggiornamenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

87 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala05 Luglio 2011, 09:17 #1
Mi domando come l'hanno trovato.

O è stato uno sciocco lui o la polizia postale ha fatto delle indagini molto ma molto approfondite?
gd350turbo05 Luglio 2011, 09:23 #2
Originariamente inviato da: Portocala
Mi domando come l'hanno trovato.

O è stato uno sciocco lui o la polizia postale ha fatto delle indagini molto ma molto approfondite?


Propendo per la prima ipotesi...
PhoEniX-VooDoo05 Luglio 2011, 09:37 #3
perchè la polizia postale italiana deve usare nomi inglesi per le proprie operazioni? troppi film?

poi secure italy de che? hanno tre presunti colpevoli e ora l'italia è sicura?
Redvex05 Luglio 2011, 09:49 #4
Ammetterai che suona meglio di "forseneabbiamopresounomanonnesiamosicuri"
LILOLILO05 Luglio 2011, 09:59 #5
Ma chi li sceglie i nomi di queste operazioni??!?!
Níðhöggr05 Luglio 2011, 10:04 #6
Questo è un vero genio, usa il suo cognome come nick sulla rete per azioni illegali. Non lo prenderanno mai.
Mparlav05 Luglio 2011, 10:08 #7
Il nome lo sceglie il procuratore designato insieme all'ufficiale di polizia designato.
Probabilmente questa di stamattina, è stata solo la prima parte delle perquisizioni e denunce, ed il nome può essere legato al fatto che stanno lavorando su denunce sparse sull'intero territorio nazionale, quindi il referente iniziale è la Procura di Roma.
Notturnia05 Luglio 2011, 10:11 #8
spero che facciano una causa civile :-D e che lo obblighino a pagare i danni..

vediamo.. Eni.. Unicredit.. Finmeccanica.. ma si dai.. con qualche milione di euro se la cava facile :-D

ben fatto..
Resver05 Luglio 2011, 10:13 #9
perchè vi accanite contro la polizia postale??? avete mai inoltrato una denuncia riguardante un sito malevolo che non è mai stata presa sul serio o lo dite soltanto perchè nel corpo della "polizia postale italiana" sono accostate le parole postale+italliana?
per quello che ne so io quello postale è il miglior servizio di polizia italiano per lo meno non ho mai sentito che un ufficiale della polizia postale prendesse delle bustarelle da un boss mafioso... non ho mai richiesto un loro servizio e quindi non sono mai stato deluso e non mi sembra giusto spalare me**a su di loro, però a quanto pare a voi hanno fatto un torto o non hanno adempito ai loro doveri
Portocala05 Luglio 2011, 10:20 #10
Adesso che ho riletto attentamente era abbastanza easy catturarlo.

Hanno fatto una query sul nome Frey nelle anagrafiche di Italia e Svizzera e dopo aver interrogato per ore il portiere della Fiorentina sono andati a cercare il Frey di Canton Ticino

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^