ATI annuncia la tecnologia Stream Computing

ATI annuncia la tecnologia Stream Computing

Nel corso di un evento a San Francisco ATi ha svelato la nuova tecnologia che permette di utilizzare le GPU anche come processori "general purpose" a fini di ricerca scientifica, calcolo finanziario e via discorrendo

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:13 nel canale Sistemi
ATI
 

ATI Technologies, nel corso di un evento speciale tenuto a San Francisco nella giornata di Venerdì 29 settembre, ha presentato la nuova tecnologia Stream Computing. Si tratta di una tecnologia che prevede l'impiego di normali GPU Radeon X1900 per incrementare la potenza di calcolo a fini di ricerca scientifica, previsione finanziaria, confronto all'interno di database e via discorrendo.

A titolo di esempio, Stream Computing può essere impiegata anche per applicazioni di sicurezza e monitoraggio urbano: l'analisi di fotografie e video e registrazioni audio, i processi di riconoscimento del volto possono essere svolti in tempi rapidissimi, talvolta nell'ordine dei sottomultipli del secondo.

Le GPU ATI vengono così impiegate non solo a fini videoludici, ma anche per applicazioni ben più importanti. Secondo le stime dichiarate da ATI grazie a Stream Computing è stato possibile accelerare alcune ricerche mediche della Stanford University fino a far compiere in un mese una ricerca che normalmente richiederebbe tre anni circa di esecuzione. La casa canadese non ha comunque rilevato particolari tecnici relativi alla nuova tecnologia Stream Computing.

In occasione dell'evento sono state annunciate una serie di iniziative tra cui si segnala la collaborazione con la Stanford University per il progetto Folding@Home. Si tratta di un progetto di calcolo distribuito che, analizzando il folding delle proteine, mira a trovare delle possibili cure contro malattie come il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson e cure contro il cancro.

Per poter partecipare al progetto sfruttando le potenzialità messe a disposizione da StreamComputing, è necessario possedere un sistema equipaggiato con una scheda Radeon X1900 GT, Radeon X1900 XT, Radeon X1900 XTX, Radeon X1900 CrossFire Edition, Radeon X1950 XTX, o Radeon X1950 CrossFire Edition, il nuovo client Folding@Home GPU e i driver ATI Catalyst 6.10 che saranno resi disponibili nella giornata odierna.

Per maggiori informazioni su Stream Computing rimandiamo sul sito ufficiale di ATI Technologies.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
.:AbboZ:.02 Ottobre 2006, 10:19 #1
Complimenti ad ATI
Kintaro7002 Ottobre 2006, 10:19 #2
Dopo PS3 ora anche Ati, si stanno cercando nuovi sbocchi su mercati più predisposti a spendere e con meno concorrenza.
GigiDagostino02 Ottobre 2006, 10:26 #3
driver ATI Catalyst 6.10 che saranno resi disponibili nella giornata odierna.


notizia dentro la notizia.....ottimo!!!!
Samires02 Ottobre 2006, 10:39 #4
complimenti..sn sempre ottimi scopi..peccato ke personalmente, nel caso possedessi una schedina del genere, nn mi sognerei nemmeno di tenerla in funzione a calcolare quando nn la uso magari facendola stare fissa ad un'ottantina d gradi..
capitan_crasy02 Ottobre 2006, 10:40 #5
Stiamo entrando nell'era dove le GPU diventeranno un vero e proprio co-processore per CPU nel calcolo generico?
Speriamo...
dwfgerw02 Ottobre 2006, 10:41 #6
con le DX10 questo passaggio sarà ancora più evidente
MasterGuru02 Ottobre 2006, 10:43 #7
ottima notizia...mi chiedo dove arriveremo un giorno...alla CPU per il caffè
DevilsAdvocate02 Ottobre 2006, 10:47 #8
Dubito che utenti aziendali seri vogliano infilare nei loro rack a temperatura
controllata delle GPU che scaldano fino ed oltre ai 70 gradi centigradi,
forse quando ne produrranno di termicamente soddisfacenti (40-50 gradi
massimo con la ventolina in dotazione).....
ronthalas02 Ottobre 2006, 10:48 #9
ma Folding@Home non si occupava anche dell'AIDS?
nudo_conlemani_inTasca02 Ottobre 2006, 10:50 #10
Originariamente inviato da: MasterGuru
ottima notizia...mi chiedo dove arriveremo un giorno...alla CPU per il caffè


Grande.. ke fantasia nel commento!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^