ASUS annuncia VivoWatch SP da 14 giorni di autonomia, e nuovi sistemi ProArt per i content creator

ASUS annuncia VivoWatch SP da 14 giorni di autonomia, e nuovi sistemi ProArt per i content creator

In occasione di IFA 2019 ASUS ha lanciato nuovi sistemi per i creatori di contenuti, e un nuovo smartwatch per il fitness e il benessere in generale

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Sistemi
ASUS
 

ASUS ha annunciato nuovi prodotti oggi, in occasione di IFA 2019, durante l'evento "Wiser Together". Oltre ai nuovi notebook professionali e alla nuova variante di ROG Phone II, che tratteremo separatamente, l'azienda taiwanese ha lanciato ASUS VivoWatch SP e nuovi monitor e desktop della famiglia ProArt per i creator.

ASUS VivoWatch SP

ASUS VivoWatch SP viene definito dall'azienda un wellness e fitness coach da polso. Si tratta di un wearable che offre il tracking delle proprie attività per tutta la giornata, senza limiti grazie all'autonomia dichiarata di un massimo di 14 giorni. Lo smartwatch è inoltre dotato di cinturino a sgancio rapido, già in dotazione, e della impermeabilità fino a 50 metri di profondità (5 ATM).

Il nuovo wearable di ASUS, inoltre, è dotato di sensori ECG e PPG "di livello medico" che, abbinati alla tecnologia HealthAI, consentono di mantenere sempre sotto controllo in tempo reale i principali parametri relativi al proprio stato di salute e di benessere, come ad esempio frequenza cardiaca, livello di ossigenazione del sangue, indice di attività nervosa autonoma (ANS, Autonomic Nervous System age), livello di stress e pressione sanguigna.

Inoltre, HealthAI fornisce approfondimenti e consigli personalizzati sulla salute anche a lungo termine basandosi sulle abitudini dell'indossatore. VivoWatch SP implementa anche un sensore GPS che consente di tenere traccia degli allenamenti all'aperto e di analizzarli in seguito attraverso l'app HealthConnect, completa di mappe e statistiche come velocità, distanza, durata e ritmo di allenamento. L'app consente inoltre di impostare il ritmo di allenamento, mentre l'orologio monitorerà la velocità durante la corsa fornendo avvisi attraverso vibrazione in tempo reale se si supera o si scende al di sotto del ritmo impostato.

L'app dedicata fornisce anche obiettivi di fitness consigliati per diversi tipi di allenamenti, facilitandone il raggiungimento. Lo smartwatch incorpora anche un altimetro e un monitor per le pulsazioni che non solo informano chi lo indossa della quota attuale o dell’eventuale incremento, ma segnalano anche la saturazione dell’ossigeno, caratteristica utile per escursionisti e scalatori per suggerire loro il momento di riposare e riprendere fiato.

Le novità della linea ASUS ProArt

La famiglia di prodotti ASUS ProArt si completa con diversi notebook di caratura professionale, come ProArt StudioBook One e ProArt StudioBook Pro X, che tratteremo separatamente, un monitor e la nuova ProArt Station D940MX. La famiglia si rivolge ai "content creator" e professionisti creativi in generale, un mercato che - secondo uno studio condotto da Intel - vede 200 milioni di individui interessati in tutto il mondo.

ProArt Display PA32UCG è a detta di ASUS il primo monitor professionale al mondo con funzionalità HDR1600 e frequenza di aggiornamento variabile fino a un massimo di 120 Hz. Supporta la risoluzione 4K Ultra HD e la tecnologia di retroilluminazione è a miniLED. Il display è pre-certificato VESA per DisplayHDR 1400 (lo standard più elevato del settore per le prestazioni HDR) e fornisce un picco di luminosità di 1600 nits (1000 nits con bianco a pieno schermo) con un rapporto di contrasto dichiarato di 1.000.000:1. Il monitor supporta inoltre gli standard HDR più diffusi, fra cui Dolby Vision, Hybrid Log-Gamma (HLG) e HDR10.

Il pannello utilizza la tecnologia Quantum Dot e consente di visualizzare una gamma cromatica fedele agli standard DCI-P3, Adobe RGB, sRGB, Rec. 709 e Rec. 2020. Supporta una profondità colore di 10-bit e ogni unità passa sotto un processo di pre-calibrazione del colore di fabbrica a tre livelli con un Delta-E dichiarato dall'azienda inferiore a 1. Il monitor supporta inoltre una frequenza d'aggiornamento variabile nel range di 48Hz-120Hz attraverso la tecnologia Adaptive-Sync, evitando quindi tearing e motion blur, oltre ad altri artefatti visivi. Viene fornito con un'ampia scelta di soluzioni di connettività: due porte Thunderbolt 3, una DisplayPort e tre porte HDMI, oltre a un hub USB.

La ProArt Station D940MX è invece un desktop compatto, anch'esso progettato per i content creator. Lo chassis è da 8 litri e contiene hardware di alto livello grazie alla scheda logica dual-sided: nello specifico troviamo nella configurazione massima un Intel Core i9 di nona generazione con un massimo di 64GB di RAM DDR4, GPU NVIDIA Quadro RTX 4000 o GeForce RTX 2080 Ti, doppio storage con SSD PCIe da 512GB e HDD da 1TB e due porte Thunderbolt 3 sulla parte anteriroe. Il computer sfrutta un sistema di dissipazione ibrido per far fronte all'accumulo di calore all’interno del suo compatto chassis caratterizzato da una camera di vapore 2D e tubi di calore per ridurre le temperature interne fino a 6,8° C, secondo quanto dichiarato dall'azienda.

All'interno troviamo quattro ventole situate in diverse zone dello chassis, e una ventola ausiliaria per il disco rigido. Grazie ai sistemi adottati in fase di progettazione, ProArt Station D940MX genera meno di 19 dB di rumore in idle e 37 dB in full-load. Il computer soddisfa inoltre gli standard militari MIL STD 810G per garantirne il funzionamento anche negli ambienti di lavoro più ostili.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^