+11% per le vendite di PC nel 2007

+11% per le vendite di PC nel 2007

SI prevedono circa 257 milioni di PC commercializzati nel corso del 2007, con forte spinta proveniente dai paesi in via di sviluppo

di pubblicata il , alle 13:42 nel canale Sistemi
 

L'istituto di ricerca Gartner ha anticipato alcune previsioni sulle vendite di PC a livello globale per l'anno 2007: grazie all'influsso di nazioni in via di sviluppo si assisterà ad una crescita del numero di PC venduti superiore rispetto alle previsioni.

Nel complesso si prevede che il numero di PC commercializzati nell'anno raggiungerà i 257 milioni di pezzi, contro un valore di 231,5 milioni registrato nel 2006: si tratta di un incremento dell'11,1%, superiore al 10,5% preventivato da Gartner nel corso dello scorso emse di marzo.

Si può pensare che la diffusione del sistema operativo Windows Vista, lanciato ufficialmente da Microsoft lo scorso mese di Gennaio, possa aver spinto a questa crescita del numero di PC commercializzati, ma non è questo necessariamente vero. Vista infatti ha sicuramente trainato le vendite di nuovi PC, ma almeno in questi primi mesi con un impatto inferiore rispetto a quanto pianificato nel corso del 2006.

Buona parte di questo +11% è giustificata dalla domanda proveniente dai cosiddetti mercati emergenti: si prevede che in queste regioni verranno commeercializzati, nei prossimi 2 anni, circa 128 milioni di PC, metà dei quali destinati non a sostituire PC più vecchi già in funzione ma acquistati da nuovi utilizzatori. In queste nazioni, quindi, l'informatizzazione sta portando ampi gruppi di persone per la prima volta verso l'utilizzo di un PC e il suo conseguente acquisto.

La tipologia di PC con il più elevato tasso di crescita è ovviamente quella dei notebook, che sempre più spesso vengono scelti come unico PC a motivo della maggiore flessibilità di utilizzo e dei limitati compromessi a cui costringono in termini di funzionalità.

Il prezzo medio di vendita dei computer atteso per il 2007 è pari a circa 852 dollari USA, secondo le stime più aggiornate: si tratta di un valore mediamente superiore di circa 20 dollari rispetto alle precedenti stime, crescita giustificata sia dal calo del dollaro rispetto ad altre valute internazionali che dalla progressiva migrazione dai desktop ai notebook, tipicamente più costosi. L'incremento dei prezzi medi di vendita, tuttavia, è indicato come un fenomeno temporaneo da parte di Gartner, che si aspetta una progressiva e continua riduzione dei prezzi medi, fenomeno del resto che da sempre si è verificato in questo settore con il progredire dell'evoluzione tecnologica.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Scezzy28 Giugno 2007, 14:09 #1
Quei 20$ saranno mica la differenza tra il costo di una licenza XP Home e Vista Premium ???
Portocala28 Giugno 2007, 14:21 #2
La tipologia di PC con il più elevato tasso di crescita è ovviamente quella dei notebook, che sempre più spesso vengono scelti come unico PC a motivo della maggiore flessibilità di utilizzo e dei limitati compromessi a cui costringono in termini di funzionalità.

quali sono ste funzionalità e sti compromessi limitati che un PC ha rispetto al notebook perchè io davvero non ne vedo
NickerX28 Giugno 2007, 14:28 #3
Originariamente inviato da: Portocala
quali sono ste funzionalità e sti compromessi limitati che un PC ha rispetto al notebook perchè io davvero non ne vedo


Forse erano intese le prestazioni ridotte confronto a certi pc desktop...
Mister2428 Giugno 2007, 14:37 #4
Originariamente inviato da: Portocala
quali sono ste funzionalità e sti compromessi limitati che un PC ha rispetto al notebook perchè io davvero non ne vedo


Un portatile per definizione è più flessibile in quanto lo puoi utilizzare dove vuoi e quindi hai sempre i tuoi dati a portata di mano.
Il prezzo medio di vendita dei computer atteso per il 2007 è pari a circa 852 dollari USA

Sono 635 euro che è la cifra che voglio spendere per il mio pc nuovo che comprerò a breve.
E' incredibile come rientri nella media
Medioman (ricordate la gialappa )
II ARROWS28 Giugno 2007, 15:23 #5
Semplice: se ti si scaricano le batterie nada...
Il mouse è più comodo di un touchpad, e pure una tastiera normale, per non parlare di quelle a cui sono abituato io, è più comoda di quella di un portatile.

Oltre alla potenza inferiore.
pistolino28 Giugno 2007, 16:36 #6
Originariamente inviato da: II ARROWS
Semplice: se ti si scaricano le batterie nada...


Esiste comunque la rete elettrica, e pur dovendo rimanervi collegati quando la batteria è scarica, il minor ingombro e la maggiore maneggevolezza di un portatile rimangono. Pensa per esempio a chi lavora su documenti, progetti etc: con un notebook ha la possibilità di portarlo con sè ovunque, e, anche nel caso in cui debba collegarsi alla rete elettrica, ha sempre con sè il pc su cui è abituato a lavorare.


Originariamente inviato da: II ARROWS
Il mouse è più comodo di un touchpad, e pure una tastiera normale, per non parlare di quelle a cui sono abituato io, è più comoda di quella di un portatile.


Guarda che le porte USB per collegare mouse o tastiere esterni esistono sui notebook eh...

Originariamente inviato da: II ARROWS
Oltre alla potenza inferiore.


2 GB di RAM DDR2 e dual core sono inferiori in qualcosa rispetto a un PC fisso? Anche per i videogiocatori incalliti ci sono soluzioni mobile adeguate...la storia delle maggiori performance su un fisso rispetto a un notebook reggeva fino a 3-4 anni fa...ora non più.

Regards
magilvia28 Giugno 2007, 17:42 #7
2 GB di RAM DDR2 e dual core sono inferiori in qualcosa rispetto a un PC fisso? Anche per i videogiocatori incalliti ci sono soluzioni mobile adeguate...la storia delle maggiori performance su un fisso rispetto a un notebook reggeva fino a 3-4 anni fa...ora non più.

E il disco non lo consideri? E' fondamentale per avere un pc reattivo, per me anche più importante di tanta RAM.
Inoltre sul notebook sei limitato da schermi piccoli e spesso meno riposanti, vedi quelle boiate di monitor lucidi.
magilvia28 Giugno 2007, 17:47 #8
Vorrei aggiungere inoltre che il notebook manca in flessibilità, su un pc aggiungi e togli dischi, schede aggiuntive, nuovi masterizzatori, puoi fare l'upgrade solo di parte del PC portandoti dietro vecchi componenti ecc.
Diablix28 Giugno 2007, 20:39 #9
Beh, beh, beh.. un notebook è sicuramente più comodo perchè occupa meno ed è portatile ma..

1) Mediamente un portatile è leggermente meno potente, o meglio
a) A PARITà DI COSTO il portatile ha specifiche inferiori
b) solitamente schede video e dischi rigidi per portatili sono inferiori rispetto a quelli di un desktop, fatta esclusione per notebook di fascia alta
c) un portatile visti gli spazi ristretti ha più problemi di surriscaldamento e di conseguenza risulta più difficile overclockare

2) Un portatile è difficilmente espandibile: in un desktop puoi rimpiazzare TUTTO, mentre nei notebook non è così semplice..

3) Cambiando qualcosa in un portatile perdi la garanzia, in un desktop no, se assemblato da sè la garanzia è sui singoli pezzi

4) Un desktop puoi assemblarlo da te..

5) Un desktop costa un po' meno, specialmente se si vogliono monitor da 19" in su



Comunque è vero che diversamente da 3-4 anni fa ora un portatile può TRANQUILLAMENTE rimpiazzare un desktop.. ci sono alcune limitazioni ma occupa meno spazio e può essere facilmente spostato da stanza a stanza o essere usato in giardino (parlo di computer per uso esclusivamente domestico)
Willy_Pinguino28 Giugno 2007, 21:06 #10
se posso dir la mia, ci sono pro e contro da entrambe le parti...

espandibilità contro portatilità, spazio disco contro dimensioni ridotte, schede video potenti contro bassi consumi...

il succo è che ognuno dovrebbe ragionar con la propria testa sulla propria pelle, ma tenendo d'okkio le evoluzioni tecnologiche e le proprie tasche.

a parità di prezzo un comune pc fisso ha più prestazioni, più spazio disco e una sk video migliore, ma non ha ne la portabilità ne il video compreso nel prezzo... potendo spendere sono all'orizzonte soluzioni pci-express esterne per mettere sk video in case esterni per i giocatori incalliti, ci sono i dischi esterni per aggiungere spazio disco e ci sono i desktop replacement che montano processori praticamente pari a quelli dei pc fissi, ma all'altro estremo ci sono i minipc su mini-itx o simili che consumano poco e occupano poco spazio anche senza essere portatili, ma con prestazioni a volte inferiori ai portatili di prezzo equivalente.

tutto questo bla bla solo per dire che è inutile sputar sentenze... ognuno parli per se senza voler cercare la verità assoluta, tanto mica esiste :-P

(per chiudere un portatile probabilmente costa di più, ma per chi ama la mobilità son soldi ben spesi)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^