Windows XP ancora più usato di Windows 8, e Windows 7 si allontana

Windows XP ancora più usato di Windows 8, e Windows 7 si allontana

A quasi un anno dalla cessazione del supporto ufficiale da parte di Microsoft, sono ancora in numero superiore gli utenti di Windows XP rispetto a quelli di Windows 8

di Nino Grasso pubblicata il , alle 17:07 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Nonostante gli sforzi di Microsoft per promuovere la diffusione di Windows 8 e Windows 8.1, le ultime release del sistema operativo di Redmond hanno decisamente faticato ad imporsi sul mercato. In base alle più recenti statistiche di NetMarketShare Windows 8 è cresciuto tiepidamente nell'ultimo anno, ed è ancora sovrastato da Windows 7 e soprattutto da Windows XP, il cui supporto ufficiale è terminato ad aprile dell'anno scorso.

È stato proprio questo l'elemento su cui Microsoft voleva spingere le attenzioni degli utenti: eliminando il supporto ufficiale su Windows XP, la sicurezza di quest'ultimo sarebbe stata compromessa dal momento che non sarebbero più stati rilasciati aggiornamenti correttivi sulla piattaforma. La società promuoveva così il passaggio a Windows 8 e Windows 8.1, più sicuro e affidabile sia per l'azienda che per il consumatore.

Una manovra che non ha avuto purtroppo i risultati sperati. Windows 8 era stato accolto tiepidamente dalla clientela storica di Redmond per via di un'interfaccia ibrida che mal si sposa, secondo un'opinione diffusa, con l'uso con mouse e tastiera. Microsoft ha divulgato numerosi aggiornamenti per migliorare l'esperienza d'uso su desktop e notebook tradizionali, tuttavia Windows 8 si porta ancora dietro un nome pesante da digerire.

Windows quote di mercato marzo 2015

Non sorprende che moltissime delle novità di Windows 10 siano strutturate in tal senso, con l'obiettivo principale di rendere l'interfaccia Modern più facilmente utilizzabile sia su tablet che su PC con mouse e tastiera. Le prime Technical Preview mostrano risultati incoraggianti e danno speranze per la prossima versione del sistema operativo perché questa possa essere accolta in maniera più calda dal pubblico, che verrà inoltre proposta gratis nel primo anno di commercializzazione.

Ma per adesso Windows 8 arranca vistosamente: NetMarketShare riporta che le versioni 8 e 8.1 hanno un market share combinato dell'11,3%, in un mercato in cui Windows XP, vecchio di quasi 14 anni, detiene quasi il 17% della torta. Molto avanti e ormai irraggiungibile Windows 7, con il 58% delle quote di mercato fra tutti i sistemi operativi desktop. Rispetto all'anno scorso, Windows 8 ha guadagnato solo 2,7 punti percentuali, e ha fatto addirittura meglio Windows 7, con un aumento del 9,2%.

In calo invece Windows XP: se nel mse di marzo 2014 aveva il 27,5% del mercato, ad oggi la sua presenza è notevolmente ridimensionata, per un trend destinato naturalmente a continuare inesorabile. Ma parliamo di un sistema operativo di 14 anni fa: sebbene sia stato aggiornato per parecchi anni e con consistenti migliorie, 14 anni rappresentano un periodo di tempo enorme nel settore informatico, anche per il sistema operativo di Microsoft più duro a morire.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

639 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MARROELLO02 Aprile 2015, 17:22 #1
Windows 8 si è fatto una cattiva fama anche presso coloro che non ne sanno nulla o quasi di sistemi operativi.
Io lo uso con soddisfazione, ma spesso capito da clienti che si tengono stretto XP perchè gli ha detto "suo cuggino" che windows 8 è da evitare come la peste.
Mi capita davvero molto spesso.
ThesSteve8702 Aprile 2015, 17:30 #2
quello stramaledetto tasto start che prima non c'era e poi è tornato (e ancora non faceva il suo vecchio lavoro) è stato il cappio attorno al collo di windows 8

io credo che win10, soprattutto per l'upgrade gratuito (ma soprattutto per lo start) si diffonderà molto più velocemente, magari rimediando al danno
Ginopilot02 Aprile 2015, 17:30 #3
win8/8.1 fara' la fine di vista, le percentuali cominceranno a scendere con l'uscita di win10 e probabilmente non superera' mai xp.
MARROELLO02 Aprile 2015, 17:30 #4
Cioè trovi che sia un sistema realmente peggiore a windows 7 ??
E lasciamo stare il discorso sulla UI, che è modficabile con 2 click.
Ginopilot02 Aprile 2015, 17:31 #5
Originariamente inviato da: MARROELLO
Cioè trovi che sia un sistema realmente peggiore a windows 7 ??
E lasciamo stare il discorso sulla UI, che è modficabile con 2 click.


Di gran lunga.
MARROELLO02 Aprile 2015, 17:33 #6
Uff , bisogna tirarti fuori le cose con le pinze ? Dove siamo ? Fai un discorso comprensibile e completo, no ?
Ginopilot02 Aprile 2015, 17:36 #7
Sono cose dette e stradette milioni di volte, inutile continuare a parlarne. I numeri stanno dando ragione a chi sosteneva che win8 e' un progetto nato male e concettualmente sbagliato.
Gaetano7702 Aprile 2015, 17:37 #8
Lo share combinato di Windows 8/8.1 a Marzo è stato del 14%, non dell'11% come si dice nell'articolo!
demon7702 Aprile 2015, 17:37 #9
Il fatto che windows 8 sia stato un enorme flop è chiaro già da qualche tempo. Questo a dimostrazione che una interfaccia utente non è un aspetto per nulla secondario, conta anzi tanto quanto la stbilità e la velocità del sistema durante l'utilizzo.
Win 8 è infatti ottimo come sistema, addirittura migliore di 7, quello che non è piaciuta è stata l'ivadente e scomoda interfaccia "tablet" che è stata imposta.

Con win10 è stata raggiunta una ragionevole via di mezzo. Ovvero hanno fatto ciò che avrebbero dovuto fare subito con windows 8.

Win 10 per curiosità lo ho messo su una WM per provarlo un po' e mi ha fatto una buona impressione: ci sono le novità, le app ecc. ma allo stesso tempo non ho sentito la mancanza del "vecchio" sitema di win 7. Come è giusto che sia il desktop è tornato ad essere al centro del pc e il menù ha le app ma anche tutte le cose "classiche" che come ben si sa fanno maledettamente comodo.

Questione APP:
a conti fatti il supporto a queste app è in sostanza un ambiente in più sul desktop che consente l'uso di software da tablet.
In ambiente desktop secondo me è una ridondanza.. però capisco anche l'ottica di MS che vuole promiovere un ambiente utilizzabile tanto sul dektop che sul tablet.
_TOKI_02 Aprile 2015, 17:38 #10
C'è anche da dire che Win8 ha altri requisiti rispetto ad XP e magari all'utente che con XP riesce ancora a svolgere specifici compiti, non interessa cambiare hardware prima ancora che OS, senza che ve ne sia realmente la necessità. Non ci sono solo i PIII-IV con XP, ma anche processori più recenti usciti a cavallo fra i due OS o poco dopo oppure ancora quelli che provengono da un downgrade da Vista.

Qualcuno dirà che la necessità c'è e si chiama sicurezza ma non credo che a quella percentuale lì interessi poi molto.

Non tutti coloro che hanno XP dispongono di un hardware compatibile con Win8, quindi il problema è a livello hardware più che di diffidenza per il software. La rimozione dal mercato di Win7 ha facilitato questo meccanismo probabilmente.

MS ha creato questo "problema" e ormai solo il tempo e l'usura delle componenti potranno risolverlo; se trascini dietro un OS per troppi anni e poi tenti di sostituirlo con Vista, poi c'è poco da lamentarsi se nel 2015 c'è ancora gente con XP

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^