Windows Store riceve il Fluent Design: ecco la nuova interfaccia trasparente

Windows Store riceve il Fluent Design: ecco la nuova interfaccia trasparente

All'interno dell'ultima versione Insider di Windows 10 Microsoft ha introdotto una versione aggiornata di Windows Store che guadagna il nuovo Fluent Design

di pubblicata il , alle 15:41 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Se ne parla dallo scorso novembre, ma il nuovo Fluent Design di Windows 10 è stato annunciato solo alcune settimane fa durante la conferenza Build 2017. Il nome per intero è Microsoft Fluent Design System, ed è un intero linguaggio stilistico che a poco a poco verrà utilizzato su tutte le applicazioni della piattaforma operativa di Redmond, sia quelle native UWP, che - si spera - quelle di terze parti. Inizialmente nota internamente come Project NEON, la nuova UI sta apparendo nelle app native del sistema operativo all'interno delle versioni beta per gli Insider.

L'ultima apparizione del Fluent Design è su Windows Store, che guadagna le trasparenze tipiche del nuovo design di Microsoft. Gli sfondi diventano adesso trasparenti e l'interfaccia acquisisce sembianze più complete rispetto alla versione attuale, forse fin troppo minimalista. Il nuovo materiale che porta le trasparenze sulle app di Windows 10 viene definito "Acrilico" e verrà utilizzato probabilmente su tutte le applicazioni native del sistema operativo quando il prossimo Fall Creators Update verrà rilasciato a tutti. L'obiettivo è comunque di portarlo su tutte le app.

Microsoft offrirà degli strumenti semplificati per introdurre i nuovi elementi stilistici anche sul software UWP di terze parti, fra cui le trasparenze e una UI che si sviluppa su più "layer" in parallasse e non solo in due dimensioni. La struttura di Windows Store rimane comunque identica, probabilmente per non disarmare gli utenti che si sono già abituati alla disposizione dei singoli elementi all'interno dell'interfaccia grafica, e nelle diverse tab che compongono il negozio virtuale nativo di Windows 10. Anche le icone rimangono invariate rispetto ad oggi.

Il nuovo Fluent Design riguarda infatti principalmente i materiali che compongono l'interfaccia, e non la disposizione di tasti e collegamenti, per una modifica che sarà esclusivamente estetica e non funzionale. L'approccio di Microsoft ci sembra quello corretto, già praticato da Google con il suo Material Design su Android che poi è stato spostato su parecchi servizi sia su mobile che su desktop. Anche nel caso di Windows 10 la parola d'ordine è coerenza: non solo fra le diverse sezioni del sistema operativo, ma anche e soprattutto fra le app, native e di terze parti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Saeba Ryo24 Maggio 2017, 16:01 #1
Preferirei aggiungessero la versione e la data dell'ultimo aggiornamento di un'app e magari la possibilità di discriminare tra quelle native W10 e UWP...
LucaLindholm24 Maggio 2017, 16:58 #2
Originariamente inviato da: Saeba Ryo
Preferirei aggiungessero la versione e la data dell'ultimo aggiornamento di un'app e magari la possibilità di discriminare tra quelle native W10 e UWP...


Veramente ciò che chiede c'è già da un bel po' di tempo nel Win Store (e si vede anche dallo screenshot nell'articolo, tra l'altro).

Cosa intende per discriminare tra quelle native Win 10 e UWP?
Intende i programmi x86 nello Store?
mattia.l24 Maggio 2017, 17:04 #3
speriamo che in breve uniformino anche il vecchio explorer e tutte le vecchie schermate di configurazione....reti, ecc...
l'attuale mix fa decisamente schifo
LucaLindholm24 Maggio 2017, 17:06 #4
Originariamente inviato da: mattia.l
speriamo che in breve uniformino anche il vecchio explorer e tutte le vecchie schermate di configurazione....reti, ecc...
l'attuale mix fa decisamente schifo


E' proprio l'obiettivo del Fall Creators Update.

Per ora si stanno concentrando su Photo Remix 3D e la People Bar, poi passeranno al resto.
Saeba Ryo24 Maggio 2017, 17:19 #5
Originariamente inviato da: LucaLindholm
Veramente ciò che chiede c'è già da un bel po' di tempo nel Win Store (e si vede anche dallo screenshot nell'articolo, tra l'altro).

Cosa intende per discriminare tra quelle native Win 10 e UWP?
Intende i programmi x86 nello Store?


Uhm no la versione dell'app o la data non sono indicate da nessuna parte nello store, nemmeno durante l'aggiornamento (come nello screen), non so come mai lì ci sia, forse è una versione insider. Le app Windows 10 non sono necessariamente Universal Windows Platform, qui è spiegato: https://docs.microsoft.com/it-it/wi...ted/whats-a-uwp
Tra l'altro nello store ci sono anche app native per Windows 8 e non è possibile dire allo store "fammi vedere solo le app scritte per Windows 10" (quindi, si presume, appositamente ottimizzate, ad esempio con l'integrazione del centro notifiche).
inited24 Maggio 2017, 17:47 #6
Originariamente inviato da: Saeba Ryo
Uhm no la versione dell'app o la data non sono indicate da nessuna parte nello store, nemmeno durante l'aggiornamento (come nello screen), non so come mai lì ci sia, forse è una versione insider. Le app Windows 10 non sono necessariamente Universal Windows Platform, qui è spiegato: https://docs.microsoft.com/it-it/wi...ted/whats-a-uwp
Tra l'altro nello store ci sono anche app native per Windows 8 e non è possibile dire allo store "fammi vedere solo le app scritte per Windows 10" (quindi, si presume, appositamente ottimizzate, ad esempio con l'integrazione del centro notifiche).
Quindi, non parliamo di "Win10 o UWP" ma di Win32/64 o UWP.
LucaLindholm24 Maggio 2017, 17:49 #7
Originariamente inviato da: Saeba Ryo
Uhm no la versione dell'app o la data non sono indicate da nessuna parte nello store, nemmeno durante l'aggiornamento (come nello screen), non so come mai lì ci sia, forse è una versione insider. Le app Windows 10 non sono necessariamente Universal Windows Platform, qui è spiegato: https://docs.microsoft.com/it-it/wi...ted/whats-a-uwp
Tra l'altro nello store ci sono anche app native per Windows 8 e non è possibile dire allo store "fammi vedere solo le app scritte per Windows 10" (quindi, si presume, appositamente ottimizzate, ad esempio con l'integrazione del centro notifiche).


No, guardi che la versione e la data dell'aggiornamento io li vedo sin da AU nella pagina di aggiornamento del Win Store, eh.
E' lei che si sta confondendo o usa una versione obsoleta.

Poi, non riesco a capire in cosa mi smentisca per quanto riguarda le UWP, in quanto anche l'articolo da lei linkato conferma come esse siano le app native di Win10!
Axios200624 Maggio 2017, 19:19 #8
Magari ci fosse la stessa trasparenza nelle politiche di upgrade, nel contratto di licenza di W10, nei changelog degli update e nei dati raccolti da W10...
nobucodanasr24 Maggio 2017, 22:49 #9
Bello, ma tanto continuerò a usare il contrasto elevato, finché non si decideranno a completare il tema scuro.
zappy25 Maggio 2017, 08:48 #10
ma come si fa a dire che 'sto schifo di UI è "progresso" o "user frendly"?
Link ad immagine (click per visualizzarla)
icone microscopiche, tutte dello stesso colore, che obbligano a leggere il testo...
win10 è veramente 'na porcata sia per lo spyware, sia esteticamente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^