Windows 7, fine degli aggiornamenti di sicurezza: Microsoft inizia ad avvisare gli utenti

Windows 7, fine degli aggiornamenti di sicurezza: Microsoft inizia ad avvisare gli utenti

Microsoft ha rilasciato una patch per Windows 7 contenente l'avviso del termine del supporto, che avverrà il 14 Gennaio. Il messaggio comparirà a partire da aprile inoltrato

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha rilasciato una patch su Windows 7 per informare gli utenti che il sistema operativo "si sta avvicinando alla fine". A partire dal 14 Gennaio 2020, infatti, Windows 7 non riceverà più aggiornamenti di sicurezza, rimanendo quindi vulnerabile a tutti i bug e tutte le falle che verranno scoperte dopo quella data. La patch è stata rilasciata lo scorso mercoledì con l'obiettivo di convincere gli utenti ad aggiornare ad una release più recente.

Sono parecchi infatti gli utenti e le aziende che utilizzano ancora il vecchio sistema operativo, considerandolo più che efficace nella gestione delle attività di tutti i giorni. Tuttavia Microsoft sottolinea come il termine del supporto arriverà dopo 10 anni dal debutto (avvenuto nel 2009), e dopo circa cinque anni dal lancio di Windows 10: per Microsoft diventa sempre più difficile mantenere aggiornate entrambe le versioni, sia sul lato pratico sia su quello tecnico.

Windows 10 infatti implementa soluzioni per la sicurezza e per la privacy più profonde rispetto a Windows 7, rendendo più semplice la mitigazione delle vulnerabilità scoperte rispetto al più vecchio software. L'avviso comparirà agli utenti a partire dal 18 Aprile, con un ampio preavviso rispetto alla deadline in modo da rendere più fluido il passaggio al nuovo sistema operativo. Ed è una notizia non da poco, se si considera l'attuale diffusione del SO.

Windows 7 è ad oggi installato su circa il 40% dei sistemi desktop presenti sul mercato, almeno stando a NetApplications, una cifra che comprende centinaia di milioni di sistemi sparsi in tutto il mondo, alcuni dei quali appartenenti ad aziende e organizzazioni di vario tipo. I clienti "enterprise" avranno però a disposizione un periodo di tempo ben più lungo, e potranno scegliere di pagare per ricevere gli aggiornamenti fino al 2023.

Per tutti gli altri, invece, è caldamente consigliato passare a Windows 10. Gli utenti di Windows 7 e Windows 8.1 hanno avuto la possibilità di aggiornare gratuitamente per più di un anno dal debutto della nuova release, ma adesso gli incentivi sono scaduti e bisogna procedere a pagamento. Se si decide di non farlo si lascia il computer aperto a falle di sicurezza o rischio di cyberattacchi e, visto il termine del supporto, è molto probabile che eventuali aggressori di terze parti studieranno come sfruttare le vulnerabilità aperte.

È molto difficile che Microsoft rilasci patch di sicurezza per sistemi operativi non più supportati, ma comunque non è impossibile. Nel 2017 Microsoft ha rilasciato una patch su Windows XP per proteggerlo dalla diffusione di WannaCry, un ransomware che sfruttava un tool usato dalla NSA e che ha colpito scuole, aziende e ospedali. Per quanto invece riguarda Windows 8 il termine del supporto è previsto per il 10 Gennaio 2023.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Vindicator2322 Marzo 2019, 17:43 #2
beh non me ne frega na cippa lo tengo finche mi pare

finche ci gira steam non cambio mi son messo pure da parte versioni con 3.0 moddate
StylezZz`22 Marzo 2019, 17:56 #3
''We know change can be difficult, that's why we're reaching out early to help you back up your files and prepare for what's next''

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Bellissima anche l'immagine del portatile vecchio per darti l'idea di obsoleto. Alla Microsoft si che hanno dei veri geni del marketing.
Ginopilot22 Marzo 2019, 18:38 #4
Manco tanto vecchio, pare un thinkpad T420.
emiliano8422 Marzo 2019, 19:28 #5
Originariamente inviato da: Vindicator23
beh non me ne frega na cippa lo tengo finche mi pare

finche ci gira steam non cambio mi son messo pure da parte versioni con 3.0 moddate


bravo ... quelli con XP la pensavano uguale... fino a wannacry

poi ovviamente fai pure, nessuno ti costringe
StylezZz`22 Marzo 2019, 19:43 #6
Originariamente inviato da: emiliano84
bravo ... quelli con XP la pensavano uguale... fino a wannacry


Link ad immagine (click per visualizzarla)
emiliano8422 Marzo 2019, 19:59 #7
Originariamente inviato da: StylezZz`


Lol hai provato a fare il figo ma... Per gli OS supportarti la patch era statq già rilasciata da un po... Certo a parte per i fighi che avevano disattivato gli aggiornamenti
hhhhg22 Marzo 2019, 20:17 #8
Come la Bianchina di Fantozzi. La macchina scrausa.
Ce l'ho da vent'anni e funziona benissimo, e intendo tenermela ancora per altri venti !
boom
StylezZz`22 Marzo 2019, 20:18 #9
Originariamente inviato da: emiliano84
Lol hai provato a fare il figo ma... Per gli OS supportarti la patch era stata già rilasciata da un po... Certo a parte per i fighi che avevano disattivato gli aggiornamenti


Patch rilasciata ad exploit avvenuto, certo. Ah comunque, anche XP e Vista rientrano negli OS che hanno ricevuto questo update.
Vindicator2322 Marzo 2019, 20:46 #10
si ma dai chi è clicca spudoratamente nei file allegati di email phishing eccetera cioe è farsi male da soli e proprio un credulone che ha ricevuto 1 milione dall africa ad esempio

e poi un altra cosa se navighi nei siti in cui sei abituato non prenderai mai un virus del genere (io ho chrome con adblocker e ublock/matrix noscript)

su questo pc c'è il 7 da 10 anni mai formattato ho ancora dei file con la data 2013 , che sono dei salvataggi di alcuni giochi per citarne alcuni borderlands 2 e mass effect 2

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^