Windows 11 su PC con Ryzen 1000 e Core 7000: c'è ancora speranza. L'apertura di Microsoft

Windows 11 su PC con Ryzen 1000 e Core 7000: c'è ancora speranza. L'apertura di Microsoft

Microsoft, in un post sul proprio blog, apre alla possibile revisione dei requisiti di sistema di Windows 11: il test delle build tramite Windows Insider permetterà di capire se sarà possibile ampliare il supporto ai Core 7000 e alle CPU Ryzen 1000.

di pubblicata il , alle 06:31 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

I requisiti di Windows 11 sono destinati a cambiare, forse. No, non stiamo parlando della richiesta del TPM 2.0 (che per ora sembra un punto non negoziabile), ma delle CPU supportate. Nei giorni scorsi abbiamo visto che Microsoft ha imposto requisiti abbastanza stringenti dal punto di vista delle CPU compatibili, richiedendo una CPU Intel Core dall'ottava generazione in poi o una soluzione AMD Ryzen dalla serie 2000 a oggi. Ebbene, in un post diffuso in queste ore, l'azienda apre a possibili novità in merito.

"L'intenzione di questo post è di riconoscere e chiarire la confusione causata dal nostro tool PC Healt Check (Controllo integrità PC, ndr), condividere maggiori dettagli sul motivo per cui abbiamo aggiornato i requisiti per Windows 11 e fissare il percorso con cui impareremo e ci adatteremo", si legge in un post del Windows Team.

La scelta iniziale di limitare il numero di CPU supportate è dovuto, secondo l'azienda, a tre principi cardine: sicurezza, affidabilità e compatibilità. Per quanto riguarda il primo, oltre al TPM integrato, le CPU devono supportare Secure Boot, la sicurezza basata sulla virtualizzazione (virtualization-based security, VBS) e alcune specifiche funzionalità di virtualizzazione. A detta di Microsoft queste caratteristiche hanno dimostrato di ridurre il malware sui dispositivi supportati del 60%.

Per quanto riguarda l'affidabilità invece, Microsoft ha scelto CPU che hanno adottato il nuovo Windows Driver Model e sono supportate dagli OEM e dai produttori, garantendo così "un'esperienza senza crash al 99,8%". Infine, la compatibilità: "Windows 11 è stato progettato per essere compatibile con le app che usate. Ha fondamentali di almeno 1 GHz, 2 core, 4 GB di memoria e 64 GB di storage, allineandosi ai requisiti minimi di sistema di Office e Microsoft Teams".

È su queste direttrici che Microsoft ha stabilito i requisiti del nuovo sistema operativo, ma ciò non significa che non potranno esserci cambiamenti. L'azienda fa sapere che con il rilascio delle build di test di Windows 11 agli Insiders e agli OEM svolgerà "dei test per identificare i dispositivi con CPU Intel di settima generazione e AMD Zen 1 che possano soddisfare i nostri principi. Ci impegniamo a condividere gli aggiornamenti sui risultati dei nostri test nel tempo, oltre a ulteriori blog tecnici".

I test partono da subito, infatti la prima build di Windows 11 disponibile ai Windows Insider non richiede TPM 2.0 o uno specifico modello di CPU o serie di processore. "Fornendo build preview ai diversi sistemi nel nostro programma Windows Insider, impareremo come funziona Windows 11 sui diversi modelli di CPU in modo più completo e questo ci consentirà di capire eventuali modifiche che dovremmo apportare ai nostri requisiti minimi di sistema in futuro", spiega Microsoft.

Per quanto riguarda PC Health Check invece, la casa di Redmond fa sapere che ha deciso di rimuovere l'applicazione pensata per dirci se il nostro PC Windows 10 è pronto per Windows 11 perché inaccurata e quindi fonte di ulteriore confusione. L'app tornerà probabilmente in autunno, in veste rivisitata, magari proprio insieme a nuovi requisiti.

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
amd-novello29 Giugno 2021, 07:06 #1
Oh potente MS
prima che arrivi il tuo fedelissimo LL1 a riportarci sulla corretta
via del rispetto nei tuoi confronti
ricevi questa preghiera per permetterci di installare
win su pc del 2017.


Amen
Cappej29 Giugno 2021, 07:19 #2
che buffoni.
kabuby7729 Giugno 2021, 08:08 #3
Io uso ancora un I7 7700k, adesso se mi vengono a dire che non ci può girare win 11 è veramente uno scandalo. Peggio di vista
biometallo29 Giugno 2021, 08:19 #4
Più che altro sono un po' di giorni che mi sta frullando un pensiero in mente... ma dovremmo passare tutta l'estate così?
No perché non siamo nemmeno a luglio, windows unidsci salvo prevedibili ritardi esce in autunno, e ogni santo giorno ci tocca una notizia del tipo:

Microsoft afferma "morirete in tanti"
Microsoft rettifica "morirete quasi tutti"
Microsoft precisa "sarà molto doloroso ma ineluttabile"
Micosoft corregge il tiro "chi parteciperà al mio gioco forse sopravvivrà"

E mo basta veramente però, mi sa che per una corretta igiene mentale sarebbe meglio evitare la sezione news per qualche mese...
coschizza29 Giugno 2021, 08:20 #5
Originariamente inviato da: Cappej
che buffoni.


Motivo?
coschizza29 Giugno 2021, 08:22 #6
Originariamente inviato da: biometallo
Più che altro sono un po' di giorni che mi sta frullando un pensiero in mente... ma dovremmo passare tutta l'estate così?
No perché non siamo nemmeno a luglio, windows unidsci salvo prevedibili ritardi esce in autunno, e ogni santo giorno ci tocca una notizia del tipo:

Microsoft afferma "morirete in tanti"
Microsoft rettifica "morirete quasi tutti"
Microsoft precisa "sarà molto doloroso ma ineluttabile"
Micosoft corregge il tiro "chi parteciperà al mio gioco forse sopravvivrà"

E mo basta veramente però, mi sa che per una corretta igiene mentale sarebbe meglio evitare la sezione news per qualche mese...

Il problema non sono le notizie ma gli utenti che le leggono, confermato dai primi 3 post di questa prima del tuo, la gente si strappa i vestiti per arrivare prima degli altri a criticare qualcosa che neppure ancora esiste
fraussantin29 Giugno 2021, 08:31 #7
Originariamente inviato da: biometallo
Più che altro sono un po' di giorni che mi sta frullando un pensiero in mente... ma dovremmo passare tutta l'estate così?
No perché non siamo nemmeno a luglio, windows unidsci salvo prevedibili ritardi esce in autunno, e ogni santo giorno ci tocca una notizia del tipo:

Microsoft afferma "morirete in tanti"
Microsoft rettifica "morirete quasi tutti"
Microsoft precisa "sarà molto doloroso ma ineluttabile"
Micosoft corregge il tiro "chi parteciperà al mio gioco forse sopravvivrà"

E mo basta veramente però, mi sa che per una corretta igiene mentale sarebbe meglio evitare la sezione news per qualche mese...

Ormai il giornalismo italiano ( e non solo ) è così ..

La variante Indiana chiamata delta per il politically correct uccide in 5 secondi
Da domani via le mascherine e moriremo tutti
Gli italiani scelgono di non morire e non si tolgono le mascherine..

Qui è uguale prendono una cosa che interessa e ci marciano sopra per mesi confermando e smentendo le stesse cose a giorni alterni.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
L'unica cosa certa è che moltissime mobo hanno il tmp disattivato per default e ma mia Asus ha un bell'alert che spaventa quando vai per modificarlo.

Questo è sufficiente per fare floppare l'update sui PC già esistenti.

Dovranno agire e pensare bene su come fare perché l'utente medio non solo non sa entrate nel bios , ma anche se lo fa dubito che vada a toccare cose che non conosce con messaggini di alert
Riky197929 Giugno 2021, 08:33 #8
Non vorrei sbagliarmi ma quando è uscito Win10 non c'erano queste limitazioni anzi pareva che potesse andare bene su qualsiasi pc quasi anche un vecchio Pentium75 (è ironico ndr), l'importante era una massiccia adozione per ridurre il numero di pc con winXP win7 etc a numeri piccoli.

Mi sa che hanno preso in prestito la politica intel dei passi evolutivi dei processore tik-tok e quindi SO valido - SO pessimo e quindi potrebbe essere il pessimo a questo giro del resto ci starebbe winxp - vista - win7 - win8 - win10 - win11. (ironico anche qui).

A parte i programmatori per fare test delle loro app a quanti serve avere googlestore su pc? Premesso che le app non sono poi ottimizzate per girare su pc e quindi con tutti i limiti che ne conseguono.
coschizza29 Giugno 2021, 08:35 #9
Originariamente inviato da: Riky1979
Non vorrei sbagliarmi ma quando è uscito Win10 non c'erano queste limitazioni anzi pareva che potesse andare bene su qualsiasi pc quasi anche un vecchio Pentium75 (è ironico ndr), l'importante era una massiccia adozione per ridurre il numero di pc con winXP win7 etc a numeri piccoli.

Mi sa che hanno preso in prestito la politica intel dei passi evolutivi dei processore tik-tok e quindi SO valido - SO pessimo e quindi potrebbe essere il pessimo a questo giro del resto ci starebbe winxp - vista - win7 - win8 - win10 - win11. (ironico anche qui).

A parte i programmatori per fare test delle loro app a quanti serve avere googlestore su pc? Premesso che le app non sono poi ottimizzate per girare su pc e quindi con tutti i limiti che ne conseguono.

Ci sarà L Amazon store non quello di Google
La cosa ironica è che tutti vogliono che i so Microsoft migliorino svecchiandosi ma quando lo fanno vengono criticati per averlo solo proposto quindi mi chiedo come si fa a deprecare hardware datato senza farlo veramente?
10 e 11 sono praticamente lo stesso codice quindi se non può usare 11 andrà avanti per anni con 10 e farà tutto quello che gli serve
In questo momento 11 è nato per affiancare 10 non per sostituirlo
fraussantin29 Giugno 2021, 08:37 #10
Originariamente inviato da: Riky1979
Non vorrei sbagliarmi ma quando è uscito Win10 non c'erano queste limitazioni anzi pareva che potesse andare bene su qualsiasi pc quasi anche un vecchio Pentium75 (è ironico ndr), l'importante era una massiccia adozione per ridurre il numero di pc con winXP win7 etc a numeri piccoli.

Mi sa che hanno preso in prestito la politica intel dei passi evolutivi dei processore tik-tok e quindi SO valido - SO pessimo e quindi potrebbe essere il pessimo a questo giro del resto ci starebbe winxp - vista - win7 - win8 - win10 - win11. (ironico anche qui).

A parte i programmatori per fare test delle loro app a quanti serve avere googlestore su pc? Premesso che le app non sono poi ottimizzate per girare su pc e quindi con tutti i limiti che ne conseguono.

A me sembra chiaro che con w10 hanno adottato una politica " mettiamolo su tutti i PC e sbanchiamo con lo store". Poi lo store faceva cagare e non se l'è cagato nessuno.

Qui hanno puntato ad altro , tipo rendiamo incompatibili moltissimi PC così la gente li cambierà il più possibile e ricomprerà le sue licenze OEM che alla fine sono la.nostra principale fonte di guadagno . E il tpm2 sarà la lo sponsor del sistema operativo più sicuro di sempre ( Non parlo dei privati , ma degli uffici )


Originariamente inviato da: coschizza
Ci sarà L Amazon store non quello di Google


Se è compatibile con gli apk standard lo store Google te lo installerà Chrome al primo avvio .

Praticamente un autogoal

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^