Windows 11 girerà anche su Mac grazie a Parallels Desktop

Windows 11 girerà anche su Mac grazie a Parallels Desktop

Parallels sta iniziando a lavorare sulla compatibilità con Windows 11 e farà "tutto il possibile" per portare il nuovo sistema operativo di Microsoft su macOS tramite il software di virtualizzazione Parallels Desktop.

di pubblicata il , alle 16:11 nel canale Sistemi Operativi
WindowsmacOSAppleMicrosoftParallels
 

Windows 11 arriverà anche sul Mac. No, non in versione nativa visto l'addio a Boot Camp con i nuovi Mac M1, ma tramite Parallels Desktop. A confermarlo la stessa Parallels, annunciando che sono iniziati i lavori per verificare la compatibilità e far sì che anche gli utenti con un Mac (Parallels conta oltre 7 milioni di clienti) possano usare il nuovo sistema operativo di casa Microsoft quando sarà disponibile.

"Da quando Windows 11 è stato annunciato, il team di Parallels Engineering sta aspettando la build ufficiale di Windows 11 Insider Preview per iniziare a studiare le modifiche introdotte nel nuovo sistema operativo e offrire la piena compatibilità nei futuri aggiornamenti di Parallels Desktop", ha dichiarato Nick Dobrovolskiy, SVP of Engineering and Support di Parallels ad iMore.

Come noto, la prima build Preview per gli Insiders del Dev Channel è stata distribuita nella serata di lunedì, ma Microsoft ha congelato alcune restrizioni previste in termini di requisiti di sistema e lasciato fuori alcune delle novità previste come l'integrazione di Microsoft Teams e il supporto alle app Android.

Parallels non si è sbilanciata sulle tempistiche parlando di "futuri aggiornamenti di Parallels Desktop", aggiungendo però che "sicuramente faremo tutto il possibile per realizzarlo". La versione attuale di Parallels per macOS, Parallels Desktop 16, è ottimizzata per macOS Big Sur e l'azienda sta testando Parallels su macOS Monterey beta "per garantire la piena compatibilità non appena verrà rilasciato".

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7701 Luglio 2021, 16:42 #1
visto ieri un video di un ragazzo (sviluppatore) che ha insatallato windows 11 on ARM su mac con M1.

Quindi lo ha installato non nativo ma vistualizzato via parallels immagino..

Domanda: ma per mettere su win tramite parallels serve per forza la versione di win per ARM o puoi mettere anche quella canonica?
WarSide01 Luglio 2021, 16:49 #2
A che pro mettere la versione ARM con parallels invece di quella x86 se poi la maggioranza delle applicazioni non sono compatibili?

Installi Win per vedere quanto è bello il suo desktop?

EDIT: Invece sembra proprio che Parallels supporti solo Windows per ARM. Poi ti tocca lanciare l'emulatore x86 di Win per far girare i programmi x86. Bella porcata.
demon7701 Luglio 2021, 16:58 #3
Originariamente inviato da: WarSide
A che pro mettere la versione ARM con parallels invece di quella x86 se poi la maggioranza delle applicazioni non sono compatibili?

Installi Win per vedere quanto è bello il suo desktop?

EDIT: Invece sembra proprio che Parallels supporti solo Windows per ARM. Poi ti tocca lanciare l'emulatore x86 di Win per far girare i programmi x86. Bella porcata.


Va beh.
Apple ha fatto una scelta precisa passando ad ARM e le conseguenze le sapeva bene sotto tutti gli aspetti.

Alla fine ad Apple interessa che sui mac ci giri macos per arm coi programmi per arm. Il fatto di farci girare win è un surplus.. sicuramente avere da un lato windows su macchiine X86 e dall'altro mac su bas ARM rende le cose più complicate.
WarSide01 Luglio 2021, 17:00 #4
Originariamente inviato da: demon77
Va beh.
Apple ha fatto una scelta precisa passando ad ARM e le conseguenze le sapeva bene sotto tutti gli aspetti.

Alla fine ad Apple interessa che sui mac ci giri macos per arm coi programmi per arm. Il fatto di farci girare win è un surplus.. sicuramente avere da un lato windows su macchiine X86 e dall'altro mac su bas ARM rende le cose più complicate.


Mica è "colpa" di Apple. E' parallels che deve lavorare all'emulatore.
Cappej01 Luglio 2021, 17:13 #5
... Della serie... È un virtualizzatore... Grazie al c@zz0 che ci fai girare Windows... Ci fai girare qualsiasi cosa... SE FATTO BENE!

[/B]
Originariamente inviato da: WarSide

[B]
EDIT: Invece sembra proprio che Parallels supporti solo Windows per ARM. Poi ti tocca lanciare l'emulatore x86 di Win per far girare i programmi x86. Bella porcata.


Ecco, appunto... Forse non è fatto così bene... Mi pare una accrocchio!

Originariamente inviato da: WarSide
Mica è "colpa" di Apple. E' parallels che deve lavorare all'emulatore.


Esattamente... Saranno loro a sbattersi per fare una sorta di "rosetta-by-VmWare" che si interponga tra ARM-M1 e X86-X64...

Apple c'entra il giusto, anzi, come di Demon77, gliene frega il giusto...

Imho
Alfhw01 Luglio 2021, 17:37 #6
Originariamente inviato da: demon77
visto ieri un video di un ragazzo (sviluppatore) che ha insatallato windows 11 on ARM su mac con M1.

Quindi lo ha installato non nativo ma vistualizzato via parallels immagino..

Domanda: ma per mettere su win tramite parallels serve per forza la versione di win per ARM o puoi mettere anche quella canonica?


Originariamente inviato da: WarSide
A che pro mettere la versione ARM con parallels invece di quella x86 se poi la maggioranza delle applicazioni non sono compatibili?

EDIT: Invece sembra proprio che Parallels supporti solo Windows per ARM. Poi ti tocca lanciare l'emulatore x86 di Win per far girare i programmi x86. Bella porcata.


Quindi quello di Parallels dovrebbe essere una specie di virtualizzatore. Come le versioni passate di Parallels che facevano girare Windows x86 all'interno di Mac x86.
La differenza è che in questo caso per far girare le app x86 occorre pure l'emulatore x86 di Windows per Arm che porterà a problemi di compatibilità e prestazioni. Oltre ovviamente al costo monetario perché Parallels e la licenza di Windows non sono gratis.

Originariamente inviato da: WarSide
Mica è "colpa" di Apple. E' parallels che deve lavorare all'emulatore.


Originariamente inviato da: Cappej
... Della serie... È un virtualizzatore... Grazie al c@zz0 che ci fai girare Windows... Ci fai girare qualsiasi cosa... SE FATTO BENE!

[/B]

Ecco, appunto... Forse non è fatto così bene... Mi pare una accrocchio!



Esattamente... Saranno loro a sbattersi per fare una sorta di "rosetta-by-VmWare" che si interponga tra ARM-M1 e X86-X64...


Fare un emulatore non è certo una passeggiata perché deve convertire instruzioni x86 in istruzioni Arm. Un po' come negli anni 90 l'emulatore SoftWindows convertiva istruzioni x86 in istruzioni PowerPC (e prima ancora 68k). Con prestazioni deludenti.
Nestas01 Luglio 2021, 18:23 #7
Grande pubblicità, Parallels funziona con windows su M1, vmWare è indietro... E poi scopri che installano una insider di windows for arm... Ma per piacere, le istruzioni del processore quelle sono e quelle restano se vuoi lavorare
vize8401 Luglio 2021, 20:07 #8
Con Parallels fai partire sistemi operativi nati per la stessa architetture del pc di partenza, quindi con M1 fai girare Windows per ARM o Ubuntu per ARM, ecc.. In Windows 10 per ARM mi sembra sia integrata una sorta di emulazione per le app x86 a 32 bit (stile Rosetta) e in Windows 11 per ARM dovrebbe essere possibile eseguire anche quelle a 64 bit..
eeWee7202 Luglio 2021, 10:34 #9
Confermo che per installare Windows su macchina virtuale Desktop Parallels su Mac con M1 si deve scaricare la versione di Windows specifica.
Ma che ci guardi solo il desktop non è vero.

Se hai forti esigenze di programmi WIN particolari che non sono compatibili con la Windows IP lo sconsiglio, ma se devi solo avere programmi di Office (per controllare le differenze con Office per Mac) e qualche altra cosa qui o lì, compatibilità di ambienti, o giusto avere Windows per quella volta che ti può servire, io vedo che sono a posto con Parallels con la Win10 IP.
Photographybox02 Luglio 2021, 12:53 #10
Ho installato con successo una developer preview di Windows 11 su Macbook Pro 2020 (Intel) e gira tranquillamente... dovendo lavorare su applicativi Windows questi M1 mi spaventano un po'...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^