Windows 11 è installato su meno di un PC Windows su dieci: tutti i numeri di AdDuplex

Windows 11 è installato su meno di un PC Windows su dieci: tutti i numeri di AdDuplex

L'adozione del nuovo sistema operativo di Microsoft è in crescita lenta, ma costante. Secondo quanto riportano i dati di AdDuplex Windows 11 sta per raggiungere una quota a doppia cifra fra gli OS supportati da Microsoft

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows 11
 

Windows 11 non ha avuto un grande tasso di adozione al lancio, tuttavia sta per raggiungere un market share a doppia cifra secondo gli ultimi dati di AdDuplex relativi al mese di novembre. L'azienda si basa su 60 mila computer con gli OS supportati di Microsoft, di cui l'8,6% utilizza Windows 11 con una crescita mensile di quasi il 4%.

Questo mese c'è anche una new-entry: Windows 10 21H2, cioè l'ultima versione del più vecchio OS supportato da Microsoft, distribuita per i PC non compatibili a Windows 11 o per chi non intende cambiare OS. L'aggiornamento di fine 2021 di Windows 10 ha già una quota di mercato del 3,7%, e attualmente è dietro a Windows 10 2004 (11%), Windows 10 20H2 (31,8%) e Windows 10 versione 21H1 (36,8%). Quest'ultima è comprensibilmente, ad oggi, la versione di Windows più diffusa.

Windows 10 si avvicina a una quota a doppia cifra, secondo AdDuplex

I dati di AdDuplex mostrano una crescita costante per Windows 11, anche se non rapidissima. La lenta adozione della nuova release dell'OS di Microsoft è presumibilmente dovuta a diversi motivi: roll-out cautelativo da parte di Microsoft, requisiti di sistema di certo non permissivi, paura riguardo ad eventuali problemi di compatibilità da parte di consumatori e aziende. Di quest'ultimo aspetto ha parlato di recente la società di gestione delle risorse IT Lansweeper, secondo cui solo lo 0,21% dei 10 milioni di PC Windows gestiti internamente è passato a Windows 11.

Diversamente, i dati di AdDuplex si concentrano sui computer che eseguono gli annunci del circuito proprietario, ed è probabile che i dati siano drogati dal tipo di utenti interessato nello studio. E' più probabile che nel pool di PC considerato da AdDuplex ci siano utenti del programma Insider o appassionati che per curiosità hanno eseguito l'aggiornamento al nuovo OS. Solo lo scorso anno Microsoft ha annunciato di aver superato 1 miliardo di dispositivi attivi mensilmente con Windows 10, e quindi è probabilmente troppo presto per rilasciare i numeri ufficiali di Windows 11.

In assenza di dati ufficiali con cui confrontare le stime di terze parti, quindi, è molto difficile valutare quale sia il vero interesse da parte della gente su Windows 11. A partire dalle nuove release, inoltre sia Windows 10 sia Windows 11 passeranno a un ciclo di rilascio annuale (una nuova versione nella seconda metà dell'anno per entrambi), quindi è probabile che dovremo attendere il prossimo autuno per avere un quadro chiaro della diffusione sul mercato delle varie release che compongono l'ecosistema Windows.

Idee regalo, perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?
REGALA UN BUONO AMAZON
!

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Nui_Mg01 Dicembre 2021, 13:08 #1
È una cosa normalissima, è solo una questione di tempo, e sarà sempre così finché le tradizionali win32 saranno in mano ad un solo e unico produttore.
dontbeevil01 Dicembre 2021, 14:43 #2
LOL HWU e' un dei pochi ad aver scritto il titolo come una cosa negativa, stiamo parlando del 9% che nonostante il grosso taglio sull' HW supportato e che e' stato rilasciato quasi 2 mesi fa', mi sembrano ottimi numeri, mi aspettavo molto peggio sinceramente... io a casa ho solo 1 pc con win 11 (per scelta) e 2 con win 10
capodistria01 Dicembre 2021, 14:44 #3
è uscito da un paio di mesi, anche meno
diamo tempo al tempo
demon7701 Dicembre 2021, 14:56 #4
Originariamente inviato da: dontbeevil
LOL HWU e' un dei pochi ad aver scritto il titolo come una cosa negativa, stiamo parlando del 9% che nonostante il grosso taglio sull' HW supportato e che e' stato rilasciato quasi 2 mesi fa', mi sembrano ottimi numeri, mi aspettavo molto peggio sinceramente... io a casa ho solo 1 pc con win 11 (per scelta) e 2 con win 10


Boh.. negativa? Positiva?
Secondo me nè una nè l'altra.

Il fatto che win11 sia poco diffuso è, come giustamente detto, legato non solo al discorso della recentissima uscita ma pure al discorso delle limitazioni hardware piuttosto stringenti.
E' anche piuttosto evidente che qui MS non ha nessuna intenzione di spingere per un taglio netto col passato come accaduto per win8.
Win 10 è ottimo ed apprezzato e oltretutto verrà supportato ancora parecchio, c'è quindi in programma una lunga convivenza dei due sistemi ed MS lo sa.
Win11 crescerà col graduale aggiormanento del parco macchine dell'utenza.
randorama01 Dicembre 2021, 17:26 #5
avete presente che, tralasciando l'enorme parco non compliant..

1) l'utenza corporate NON lo installerà (lo farà 3 giorni prima l'EOS di W10)
2) le piccole imprese non lo installeranno sulla base del sacro principio if it works don't fix it (aka "el funsiona, tuchel no!"
2) una grossa parte dell'utenza privata manco sa che esiste W11
3) di quelli che rimangono parecchi se ne fregano perchè quello che gli interessa sono le applicazioni e non il sistema operativo (giustamente, direi...)
dontbeevil01 Dicembre 2021, 18:44 #6
Originariamente inviato da: demon77
Boh.. negativa? Positiva?
Secondo me nè una nè l'altra.

Il fatto che win11 sia poco diffuso è, come giustamente detto, legato non solo al discorso della recentissima uscita ma pure al discorso delle limitazioni hardware piuttosto stringenti.
E' anche piuttosto evidente che qui MS non ha nessuna intenzione di spingere per un taglio netto col passato come accaduto per win8.
Win 10 è ottimo ed apprezzato e oltretutto verrà supportato ancora parecchio, c'è quindi in programma una lunga convivenza dei due sistemi ed MS lo sa.
Win11 crescerà col graduale aggiormanento del parco macchine dell'utenza.


quasi il 10% in due mesi, stiamo parlando di un nuovo OS, non di una nuova versione di win10 che si aggiorna in automatico

Originariamente inviato da: randorama
avete presente che, tralasciando l'enorme parco non compliant..

1) l'utenza corporate NON lo installerà (lo farà 3 giorni prima l'EOS di W10)
2) le piccole imprese non lo installeranno sulla base del sacro principio if it works don't fix it (aka "el funsiona, tuchel no!"
2) una grossa parte dell'utenza privata manco sa che esiste W11
3) di quelli che rimangono parecchi se ne fregano perchè quello che gli interessa sono le applicazioni e non il sistema operativo (giustamente, direi...)


come ogni nuova versione di Windows
omerook01 Dicembre 2021, 18:59 #7
Ma é il 9% dei pc supportati che tradotto sul tutto il marco macchine significa meno di 0, %
Direi che iniziera ad avere numeri intetessanti quando schiattano tutti i pc prodotti negli ultimi 10 anni.
dontbeevil01 Dicembre 2021, 19:22 #8
Originariamente inviato da: omerook
Ma é il 9% dei pc supportati che tradotto sul tutto il marco macchine significa meno di 0, %
Direi che iniziera ad avere numeri intetessanti quando schiattano tutti i pc prodotti negli ultimi 10 anni.


dove hai letto questo?
AlPaBo01 Dicembre 2021, 22:00 #9
Interessante.

Darei anche un'occhiata ai commenti alla precedente notizia Windows 11 installato solo sullo 0,21% dei pc gestiti dietro Windows Xp e Windows di due giorni fa.

Giusto per vedere come si fa disinformazione basandosi su interpretazioni maliziose dei dati: a causa della modalità di presentazione dei dati nessuno si era accorto che si trattava di un piccolo numero di computer gestiti da un fornitore di servizi aziendali (Wikipedia: Lansweeper), per cui erano tutti commentavano il fallimento di Windows 11 e il prossimo successo di ChromeOS (in ambito aziendale, come no).
LL102 Dicembre 2021, 17:42 #10
nel frattempo su Steam...

Link ad immagine (click per visualizzarla)


#semotuttigioatori

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^