Windows 10 supera Windows 8.1 a gennaio | StatCounter

Windows 10 supera Windows 8.1 a gennaio | StatCounter

Le statistiche StatCounter evidenziano il trend in crescita di Windows 10. La nuova major release del sistema operativo di Microsoft ha sorpassato nel mese di gennaio Windows 8.1 e diventa la versione di Windows più diffusa dopo Windows 7, le cui quote di mercato continuano a calare.

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Sistemi Operativi
WindowsMicrosoft
 

Microsoft non ha fatto mistero dell'intenzione di rendere Windows 10 la versione del sistema operativo Windows migliore di sempre. I risultati a cui punta la casa di Redmond sono indubbiamente ambiziosi e si traducono nell'obiettivo del miliardo di dispositivi Windows 10 da raggiungere nei prossimi 2-3 anni. E' ancora presto per stabilire se Microsoft riuscirà ad ottenerlo, ma, nel frattempo, non mancano molteplici indicatori che evidenziano un trend di Windows 10 in costante crescita, un dato confermato anche dalle recenti statistiche di StatCounter.

Il grafico riportato di seguito sintetizza l'andamento delle principali versioni dei sistemi operativi desktop, nell'intervallo di tempo compreso tra novembre 2015 e gennaio 2016 su base mondiale. Windows 10 è riuscita a superare Windows 8.1, release dell'OS di Microsoft che va ormai collocata tra le meno riuscite - al di là del valore intrinseco, di fatto, Windows 8.1 non è mai stata in grado di porsi all'attenzione del pubblico in maniera convincente. Windows 7 si riconferma la release di Windows tuttora più diffusa, ma è ben evidente il trend in calo.

I dati emersi dalle statistiche StatCounter più aggiornate vanno ovviamente contestualizzati in rapporto alla data di immissione sul mercato delle varie release di Windows. Anche se, in termini assoluti, Windows 10 ha uno share di poco più del 10% a livello mondiale, è corretto ricordare che la distribuzione della nuova release di Windows ha preso il via alla fine di luglio 2015. In cinque mesi e mezzo, quindi, Windows 10 è riuscita a scalzare Windows 8.1, disponibile da molto più tempo.

Come ricordato in altre occasioni, la situazione attuale è determinata in parte dalla politica di gestione dell'upgrade a Windows 10 adottata dalla casa di Redmond. Grazie alla possibilità di aggiornare gratuitamente i PC basati su Windows 7, 8 e 8.1 entro il primo anno dal rilascio, Microsoft si è assicurata una base di potenziali utenti che possono essere "dirottati" con facilità verso Windows 10. In prospettiva futura, quindi, anche la quota di mercato di Windows 7 - presente in oltre il 40% dei sistemi desktop - potrebbe rapidamente confluire in quella di Windows 10.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickmot19 Gennaio 2016, 12:55 #1
Con Win8.1 in retromarcia (sostanzialmente 10 sta rimpiazzando 8.1) e Windows 7 abbondantemente distaccato in testa.

Non buono per MS, 7 cala, m a10 non cresce così rapidamente, a vedere quel grafico direi che l'utenza sta migrando su altre piattaforme, quali android e iOS.
Ironheart9919 Gennaio 2016, 13:05 #2
Niente di strano, W10 è un ottimo SO.
Sicuramente i dati sono per così dire "falsati" dalla politica di aggiornamento attuata stavolta da Microsoft rispetto ai precedenti, ma in ogni caso penso anche i detrattori di 10 debbano ammettere che Microsoft si sia forse rimessa nella giusta carreggiata dopo il già buonissimo 8.1
Ironheart9919 Gennaio 2016, 13:12 #3
Originariamente inviato da: nickmot
Non buono per MS, 7 cala, m a10 non cresce così rapidamente, a vedere quel grafico direi che l'utenza sta migrando su altre piattaforme, quali android e iOS.


Non credo sia giusto confrontare la parabola di crescita che ebbero seven (o anche xp a suo tempo) con quella di 10 perchè come hai detto il mercato è cambiato tantissimo da quel tempo, con gli smartphone ancora agli albori (con seven)
Per me invece è un buon risultato proprio in virtù della frammentazione di questi anni.

Inoltre andando a vedere la crescita di seven nel primo periodo non ci sono poi tante differenze con 10, anzi.
biometallo19 Gennaio 2016, 13:39 #4
Originariamente inviato da: nickmot
Non buono per MS, 7 cala, m a10 non cresce così rapidamente, a vedere quel grafico direi che l'utenza sta migrando su altre piattaforme, quali android e iOS.


Aprendo il link alla pagina originale si vedono anche le percentuali:

xP passa dal 10,83 al 7,41% (-3,42)
7 passa dal 49,39 al 42,59% (-6,8)
10 passa dallo 0,04 al 12,24% (+12,2)
8.1 passa dal 12,89 al 10,75 (-2,14)
8 passa dal 3,9 al 2,91 (-0.99)
OSX passa dal 8.22 al 8.19 (-0,03)
IOS dal 6,23 al 5,74 (-0,49)
C'è poi una misteriosa linea "other" (Andorid, Chrome os più linux?) per la quale non vedo i valori esatti ma passa da circa il 8.22 di osx al 10,75 di 8.1

Facendo la somma delle percentuali degli os microsoft si passa quindi da 77,05 al 75,29 mentre gli OS Apple si spostano dal 14,44 al 13,93
quindi sembra che sia la categoria "other" ad aver eroso quello che le altre due hanno perso.

Ora ma... in effetti qualcosa non torna neanche a me, non si diceva che windows stava intorno al 90%? Comunque il calo credo sia dovuto alla ascesa di Chrome OS piuttosto che da Android mentre Linux dai dati che avevo cercato mi sembra sia sempre stazionario intorno al suo 2%
Ma sopratutto... perché se si cambia il grafico in "bar" i valori di gennaio cambiano completamente e 10 scende al 3,9%?
damxxx19 Gennaio 2016, 13:41 #5
Originariamente inviato da: nickmot
Con Win8.1 in retromarcia (sostanzialmente 10 sta rimpiazzando 8.1) e Windows 7 abbondantemente distaccato in testa.

Non buono per MS, 7 cala, m a10 non cresce così rapidamente, a vedere quel grafico direi che l'utenza sta migrando su altre piattaforme, quali android e iOS.

Se chiudi gli occhi, non guardi il grafico e ti vuoi autoconvincere che sia così, si ha ragione.
Ma se guardi bene il grafico vedi che tutti i sistemi operativi, tranne Windows 10 e Windows 7 sono più o meno stabili (le linee sono quasi orizzontali), Windows 7 è l'unico in discesa, Windows 10 è l'unico in salita.
Inoltre se vedi l'inclinazione delle due rette che rappresentano W7 e W10 noti che non sono così diverse.
Se poi invece vuoi anche andarti a guardare i dati originali scopri che nel trimestre indicato nella news (novembre-gennaio) Windows 7 è passato dal 45,13% al 42,59%, Windows 10 è salito dal 9,33% al 12,24.
Gli altri hanno variazioni inferiori a punto percentuale.
damxxx19 Gennaio 2016, 14:01 #6
Originariamente inviato da: biometallo
Ora ma... in effetti qualcosa non torna neanche a me, non si diceva che windows stava intorno al 90%? Comunque il calo credo sia dovuto alla ascesa di Chrome OS piuttosto che da Android mentre Linux dai dati che avevo cercato mi sembra sia sempre stazionario intorno al suo 2%
Ma sopratutto... perché se si cambia il grafico in "bar" i valori di gennaio cambiano completamente e 10 scende al 3,9%?

Il grafico a barre se non ho capito male dovrebbe rappresentare la media aritmetica dei valore mensili nel periodo considerato.

StatCounter conteggia il totale delle pagine web visitate, se un utente visita 10 volte 10 pagine di 10 siti che monitora StatCounter, questo utente viene contato 1 000 volte ,questo potrebbe sbilanciare leggermente i dati.
Inoltre fai attenzione a quali tipi di dispositivi includi, se consideri solo i desktop la percentuale è attorno a 90%, se includi anche tablet e/o console e/o smartphone ovviamente scende
Bivvoz19 Gennaio 2016, 14:02 #7
Originariamente inviato da: nickmot
Con Win8.1 in retromarcia (sostanzialmente 10 sta rimpiazzando 8.1) e Windows 7 abbondantemente distaccato in testa.

Non buono per MS, 7 cala, m a10 non cresce così rapidamente, a vedere quel grafico direi che l'utenza sta migrando su altre piattaforme, quali android e iOS.


Ma hai guardato un altro grafico te?
Win7 cala esattamente di quanto sale win 10, quindi è proprio 10 che sta sostituendo 7.
Osx sta calando anche lui.
Tutti gli altri sono stabili.

Comunque vorrei ricordare la sensazionalistica notizia del 13 gennaio: iOS supera Windows per la prima volta nella storia
Per poi scoprire che iOS è al 5.7% e solo windows è al 75%
Bivvoz19 Gennaio 2016, 14:04 #8
Originariamente inviato da: biometallo
Ora ma... in effetti qualcosa non torna neanche a me, non si diceva che windows stava intorno al 90%? Comunque il calo credo sia dovuto alla ascesa di Chrome OS piuttosto che da Android mentre Linux dai dati che avevo cercato mi sembra sia sempre stazionario intorno al suo 2%
Ma sopratutto... perché se si cambia il grafico in "bar" i valori di gennaio cambiano completamente e 10 scende al 3,9%?


Windows sta al 90% circa dei sistemi desktop, qui c'è desktop, tablet e console (?!?)
ChromeOS? Dai su non diciamo eresie
AceGranger19 Gennaio 2016, 14:08 #9
Originariamente inviato da: nickmot
Con Win8.1 in retromarcia (sostanzialmente 10 sta rimpiazzando 8.1) e Windows 7 abbondantemente distaccato in testa.

Non buono per MS, 7 cala, m a10 non cresce così rapidamente, a vedere quel grafico direi che l'utenza sta migrando su altre piattaforme, quali android e iOS.


considerando il numero inferiore di PC che vengono venduti in questo periodo direi che sta andando anche alla grande
nickmot19 Gennaio 2016, 14:08 #10
Si sono stato poco chiaro.
Si, più o meno il calo di Win7 coincide con l'aumento di Win10, ma sono molto molto distanti.
Onestamente per parlare di successo ritengo serva un tasso di sostituzione ben maggiore, con queste percentuali credo che avrà più peso il naturale ricambio HW che l'upgrade gratuito.

Io sono un early adopter, sostituii persino Xp con Vista (senza pentirmene oltretutto), poi 7 ed anche 8/8.1 fino ad arrivare all'attuale Win10, quindi non ho motivo di dare contro ad MS, solo che da quel grafico leggo che Win7 dominerà ancora per un lungo periodo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^