Windows 10 Spring Update con due settimane di ritardo: ecco perché

Windows 10 Spring Update con due settimane di ritardo: ecco perché

Il prossimo feature update di Windows 10 potrebbe avere un ritardo di un paio di settimane, secondo fonti anonime citate dai blog USA. Ecco le motivazioni che hanno frenato Microsoft dal rilascio della nuova versione 1803

di pubblicata il , alle 11:41 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Secondo alcune voci di corridoio mai confermate o ufficializzate da Microsoft, il rilascio di Windows 10 Spring Update sarebbe avvenuto il 10 aprile. La data è ormai passata e dell'aggiornamento non abbiamo visto neanche l'ombra. La versione 1803 dell'"ultimo" sistema operativo di Microsoft è rimasta ferma alla fase di RTM arrivando anche nel canale Release Preview per gli Insider, ma per gli utenti finali ancora c'è un assordante silenzio assoluto.

In molti pensavano che il feature update sarebbe arrivato in concomitanza con il Patch Tuesday di aprile, ma così non è stato. Microsoft ha invece rilasciato la build 17133.73 nei canali Veloce, Lento e Release Preview contemporaneamente, con un update comulativo di questo tipo che fa pensare che sullo Spring Update ci sia ancora qualche lavoro di affinamento da compiere. Nel frattempo il team Insider non si sbottona, non annunciando nessuna data per il rilascio della versione 1803.

A speculare sulla notizia è Windows Central per mano dell'informato Zac Bowden, che parla di un bug critico scoperto sulla build 17133 poco prima del suo rilascio al pubblico: "Secondo le mie fonti nel corso del fine settimana Microsoft ha scoperto un 'blocking bug' che, sebbene sia piuttosto raro, può avere un impatto sufficiente a trattenere la compagnia dal rilasciare la nuova versione prima che il problema sia stato risolto", si legge testualmente sul tweet pubblicato online.

Non sappiamo se il bug sia già stato corretto sulla build 17133.73, con il roll-out del nuovo aggiornamento che potrebbe essere avviato "fra un paio di settimane", secondo Bowden. Il team Windows Insider non ha commentato su eventuali bug critici scoperti, ed è probabile che alla base delle decisioni della compagnia e dei suoi tecnici ci siano anche altre motivazioni. È inoltre da sottolineare che Microsoft non ha mai indicato una data esatta per il rilascio dello Spring Update, e anche che lo stesso nome non è stato ufficializzato da parte della compagnia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Averell12 Aprile 2018, 12:09 #1
L'articolo, in realtà, non chiarisce nulla (il perchè, infatti, continua ad essere avvolto da un fumoso mistero dato che ad oggi non è trapelato nulla) ma ci ricorda cmq elementi veri tipo il fatto che MS non si fosse mai sbilanciata sulla data di rilascio al grande pubblico (il 10.4, per intendersi, era figlia di una mera speculazione).

Nonostante trovi personalmente la 1803 estremamente convincente, la politica prudenziale la trovo ragionevole alla luce del bacino d'utenza che dovrà servire visto anche che la fretta, solitamente, è cattiva consigliera.
emiliano8412 Aprile 2018, 12:29 #2
Originariamente inviato da: Averell
L'articolo, in realtà, non chiarisce nulla (il perchè, infatti, continua ad essere avvolto da un fumoso mistero dato che ad oggi non è trapelato nulla) ma ci ricorda cmq elementi veri tipo il fatto che MS non si fosse mai sbilanciata sulla data di rilascio al grande pubblico (il 10.4, per intendersi, era figlia di una mera speculazione).

Nonostante trovi personalmente la 1803 estremamente convincente, la politica prudenziale la trovo ragionevole alla luce del bacino d'utenza che dovrà servire visto anche che la fretta, solitamente, è cattiva consigliera.


esattamente... hanno fatto tutti "i giornalisti"
gioloi12 Aprile 2018, 13:04 #3
Da quanto ho letto in giro, si conferma quanto citato nell'articolo, ossia un bug bloccante che ha spinto a ritardare il rilascio.
Se la voce fosse vera, sarebbe la conferma che i veri beta tester sono gli utenti del circuito insider, non certo la gran massa che riceve solo le versioni stabili (sottoscritto compreso).
Symonjfox12 Aprile 2018, 13:22 #4

Ma quelli che l'hanno già installato?

Come da oggetto ... io l'ho scaricato con il Media Creation Tool e l'ho già installato su tutti i miei pc (sia casa che a lavoro).
A me pare che funzioni bene, ma Windows Update non ha mai fatto alcun aggiornamento.
Spero che non mi tocchi ripetere l'installazione sopra questa, ma che risolvano con i soliti cumulativi da millemilagiga ogni volta ...
tallines12 Aprile 2018, 13:50 #5
Forse il problema del bug è stato risolto, per chi ha già installato Spring Creators Update, con il rilascio della build 17133.73..............a me W10 1803, 17133.73 funziona bene .
LORENZ012 Aprile 2018, 13:53 #6
assolutamente: che si prendano tutto il tempo necessario. Anzi, io non avrei messo nemmeno in piedi queste due date fisse annuali (Marzo e Ottobre) in cui promettere gli aggiornamenti corposi.Da un lato, così facendo, tengono viva l'attenzione (= pubblicitá, dall'altro si espongono a problemi di ritardi come questo che sono come benzina sul fuoco per coloro i quali non aspettano altro per sparlare/lamentarsi/criticare...
Averell12 Aprile 2018, 13:58 #7
Originariamente inviato da: Symonjfox
Come da oggetto ... io l'ho scaricato con il Media Creation Tool e l'ho già installato su tutti i miei pc (sia casa che a lavoro).
A me pare che funzioni bene, ma Windows Update non ha mai fatto alcun aggiornamento.
Spero che non mi tocchi ripetere l'installazione sopra questa, ma che risolvano con i soliti cumulativi da millemilagiga ogni volta ...


dunque, chi ha bruciato le tappe (e io sono tra quelli per cui parlo anche di me stesso) beh, problemi suoi no?
Ti ha costretto MS?

Premesso quindi ciò, mi permetto di aggiungere una cosa (e spero di non doverla ripetere):
anche fosse rilasciata una nuova RTM, non cambierà la luna nè sarà un evento distruttivo.

Ci si re-iscriverà al programma insider o si tirerà giù la nuova ISO nel caso non si volesse proprio aspettare ALTRIMENTI si attende che venga proposto su Windows Update alla pari degli altri utenti che sono su FCU (1709).

Quello che voglio dire, insomma, è che ANCHE FOSSE, chi si trova su 17133.73 (o.1, non cambia la sostanza) NON SARA' CERTO ABBANDONATO a se stesso ma sarà servito alla pari degli altri che allo stato sono su FCU.

E' logica e basta.
Averell12 Aprile 2018, 14:06 #8
*

credevo di scrivere sul thread ufficiale di 10, pardon


Sempre rivolto a Symonjfox: vedi anche 1 e 2 (in sostanza è un non-problema peraltro facilmente superabile)
Pinco Pallino #112 Aprile 2018, 14:53 #9
Mi viene in mente...
Non sarebbe meglio una strategia "Tick-Tock" stile Intel?

In una major-release semestrale introducono nuove funzionalità.
Nella successiva si concentrano su bug-fix, ottimizzazione e limature varie.

E' inevitabile che le nuove funzionalità siano accompagnate da nuovi bug.
Alternare non sarebbe male, secondo me.

P.S.
Mi ri-viene in mente...

Se una release è "creators" l'altra potrebbe essere "users".
Nella seconda sarebbero concretizzati i suggerimenti degli utilizzatori.
Non dico proprio un beta-testing mondiale.
Un sistema di partecipazione più aperto all'utente comune.

Capisco che, data la quantità di utenti di Windows, filtrare i suggerimenti utili non sarebbe una passeggiata.
Ci potrebbe pensare un IA forse.

Parentesi sci-fi chiusa.
Symonjfox12 Aprile 2018, 23:18 #10
Originariamente inviato da: Averell
dunque, chi ha bruciato le tappe (e io sono tra quelli per cui parlo anche di me stesso) beh, problemi suoi no?
Ti ha costretto MS?

Che discorsi ... di solito MS rilascia gli RTM con qualche giorno di anticipo e, visto che al lavoro ho la fibra e a casa invece ho una connessione pessima, è mia abitudine installare "a mano" le major release almeno per non sprecare inutilmente la poca banda che ho.

Ero solo curioso di capire cosa sarebbe successo, visto che non sono un insider e non ho mai installato una build insider.
Mi chiedevo appunto se qualcuno sapesse se dovrò ripetere un'installazione con il vero RTM, oppure se basterà un cumulativo ... tutto qui.

Ovvio che mi adeguerò alle circostanze.

Sono d'accordo con te che sia un NON-problema, visto che i miei pc per ora funzionano benissimo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^