Windows 10 scoperto a installare le web app Office senza permesso dell'utente

Windows 10 scoperto a installare le web app Office senza permesso dell'utente

Diversi utenti hanno trovato le PWA di Microsoft Office nel Menu Start e in altri punti dell'interfaccia del sistema operativo senza aver prestato alcun consenso

di pubblicata il , alle 18:31 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Soprattutto in passato, gli aggiornamenti obbligatori di Windows hanno causato non pochi grattacapi, con gli utenti che si ritrovavano con novità (non sempre piacevoli) nei propri sistemi senza aver premuto un solo tasto. Ed è quanto sta succedendo su alcuni sistemi Windows 10, con il sistema operativo che, dopo l'installazione di alcune patch, riavvia il sistema introducendo collegamenti alle web-app di Office in diversi punti dell'interfaccia e nel Menu Start.

Ad averne parlato è stato ZDNet prima, TheVerge e altri poi. Inizialmente si pensava fosse un aggiornamento pensato solo ed esclusivamente per i membri del Programma Insider (all'interno del quale Microsoft offre le versioni non ancora rilasciate di Windows 10 e di altri software per scopi di testing), ma in realtà pare che la modifica sia prevista anche sulle installazioni normali. È da notare che le app non occupano spazio di archiviazione o altre risorse.

Fino ad oggi, però, l'installazione delle PWA di Office era facoltativa, mentre adesso può avvenire senza alcuna interazione dal parte dell'utente. Quest'ultimo non solo non deve dare l'autorizzazione per effettuare il cambiamento, ma non viene neanche informato, con Microsoft che così di fatto promuove la sua suite di produttività online. La mancanza di una notifica o della richiesta di consenso da parte dell'utente è il problema principale di quanto avvenuto, ma c'è dell'altro.

Come sottolinea TheVerge, infatti, l'operato di Microsoft può mettere a rischio la fiducia che gli utenti ripongono sugli aggiornamenti obbligatori. L'azienda ha creato differenti modalità di aggiornamento proprio per garantire che questi introducano correzioni fondamentali, e non cambiamenti nelle funzionalità, come ad esempio fix di sicurezza per exploit già noti o diffusi. Se, invece, vengono proposti per pubblicizzare prodotti dell'azienda gli utenti potrebbero perdere la fiducia negli aggiornamenti e iniziare a pensare di non avere il pieno controllo del sistema, a differenza di quello che invece Microsoft ha cercato di ribadire più volte negli ultimi anni.

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marko_00119 Ottobre 2020, 18:50 #1
se è per questo ha aggiornato, oltra a varie icone
(alcune molto gradevoli), anche Edge
prima la finestra si apriva random e di dimensioni che uscivano
dallo schermo, forse perché ho la barra applicazioni in alto.
ora invece occupa l'80perCento del monitor in altezza
ed è centrata sull'asse orizzontale
mentre la cosa riportata non mi è accaduta, forse perché ho già office,
inoltre io non uso il menù a tendina e magari si evidenzia solo su quello
pabloski19 Ottobre 2020, 18:52 #2
si sapeva che fosse spyware
gpat19 Ottobre 2020, 18:54 #3
Anche a me piacerebbe spalare c4cc4 su Microsoft....
Però "installare web app" è un ossimoro... insomma, è stato fatto di peggio, vedi shortcut a Candy Crush Saga o il demoniaco OneDrive che pure disattivato ritorna all'infinito
El Tazar19 Ottobre 2020, 19:10 #4
Originariamente inviato da: gpat
Anche a me piacerebbe spalare c4cc4 su Microsoft....
Però "installare web app" è un ossimoro... insomma, è stato fatto di peggio, vedi shortcut a Candy Crush Saga o il demoniaco OneDrive che pure disattivato ritorna all'infinito


Quoto....non aver capito cos'è una web app.
pabloski19 Ottobre 2020, 20:16 #5
Originariamente inviato da: El Tazar
Quoto....non aver capito cos'è una web app.


il problema non è il cosa, ma il come

chi diavolo dà diritto ad una multinazionale di ficcarmi della roba nel pc di nascosto?
SpyroTSK19 Ottobre 2020, 20:24 #6
Beh meglio tardi che mai, è tipo da quando è uscito che lo fa...e comunque, webapp?
efewfew19 Ottobre 2020, 20:28 #7
Originariamente inviato da: pabloski
chi diavolo dà diritto ad una multinazionale di ficcarmi della roba nel pc di nascosto?

Tu quando hai cliccato avanti avanti accetto accetto avanti avanti
s0nnyd3marco19 Ottobre 2020, 20:44 #8
Se, invece, vengono proposti per pubblicizzare prodotti dell'azienda gli utenti potrebbero perdere la fiducia negli aggiornamenti

Credo che Microsoft si sputt*nata la fiducia degli utenti con il modello rolling release di Windows 10 in perenne beta.
Damy0619 Ottobre 2020, 20:47 #9
Originariamente inviato da: efewfew
Tu quando hai cliccato avanti avanti accetto accetto avanti avanti


esatto, è proprio così
PCFed19 Ottobre 2020, 22:18 #10
Io ho realizzato uno script in PowerShell che con un doppio click di Mouse elimina tutte gli obbrobri di Windows 10 Pro 2004, lo script agisce sui criteri di gruppo locali e impedisce suggerimenti di nuove app nel meu start, installazioni in background non desiderate, la creazione di account Microsoft per accedere localmente a Windows, la telemetria, l'utilizzo di Cortana ecc. ecc. ecc. ecc.

Ha sempre funzionato con tutte gli upgrade che si sono susseguiti anno dopo anno due volte l'anno di Windows 10 Pro fino all'ultimo upgrade 2004 e sono certo che funzionerà anche con l'upgrade 20H2 in arrivo

Purtroppo non sono riuscito proprio ad estirpare totalmente tutta la piattaforma UWP però così come ho configurato Windows Pro è come se tale piattaforma non esistesse e la sua esistenza la deduco solo dal fatto che nel menu start ho la cartella delle app universali (mi sono sbarazzato dello start metro style e usando classic shell 4.3.1 64 bit sono ritornato ad uno start più tradizionale che ho anche questo estremamente personalizzato ...)

Ovviamente ho reinstallato i classici accessori di Windows 7 .... calcolatrice, sticky note ecc. ecc e persino i giochi ... tutti a 64 bit

Ad ogni upgrade ho solo l'inconveniente di dover reinstallare i giochi perché in fase di installazione l'upgrade me li elimina ...


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^