Windows 10 Redstone 2 potrebbe arrivare a marzo 2017

Windows 10 Redstone 2 potrebbe arrivare a marzo 2017

Secondo alcune indiscrezioni il nuovo aggiornamento di Windows 10 potrebbe arrivare entro Marzo 2017. Un debutto che potrebbe riservare poche novità a differenza della Redstone 3 successiva.

di Redazione pubblicata il , alle 11:13 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Microsoft aveva dichiarato di voler rilasciare due aggiornamenti importanti durante l'arco dell'anno per il suo nuovo Windows 10. Eccezione fatta per l'update di quest'anno che vedrà un rilascio di Redstone 2 ritardato e in arrivo per gli inizi del prossimo 2017. L'azienda di Redmond non ha ancora ufficializzato il tutto ma alcune fonti affidabili vicine all'azienda confermerebbero l'intenzione di un rilascio definitivo per il mese di marzo 2017.

Su Twitter è stato addirittura evidenziato il codice numerico finale con cui probabilmente Microsoft è pronta a rilasciare l'update. Secondo il famoso utente h0x0d, più volte protagonista di indiscrezioni sul mondo Windows, il codice numerico per il nuovo Redstone 2 sarà 1703 e lo stesso potrebbe essere rilasciato a breve a tutti gli iscritti al programma Windows Insider pronti a provare in anteprima le novità introdotte dalla casa di Redmond.

141016_windows10_redstone2.png (236717 bytes)

La data di rilascio potrebbe comunque rivelare sorprese visto che solitamente Microsoft ufficializza gli aggiornamenti o a metà o verso la fine dell'anno. Questo potrebbe quindi portare ad un rilascio posticipato per Redstone 2 di Windows 10 da pianificare per il mese di giugno 2017. A questo punto Windows 10 Redstone 3 potrebbe slittare ed essere lanciata nel pieno corso del 2017 o addirittura alla fine dell'anno.

Nessuna notizia sulle novità che Redstone 2 porterà in Windows 10. Abbiamo visto che l'azienda di Redmond lavora assiduamente per aggiungere funzionalità utili per gli utenti e l'aggiornamento Anniversary ha migliorato molti aspetti dell'intero sistema operativo. Alcuni dettagli sulle novità potrebbero arrivare dal prossimo evento che Microsoft ha fissato per il 26 Ottobre. Un evento in cui l'azienda oltre alla presentazione di nuovi hardware dovrebbe proporre al pubblico anche le novità in seno al futuro di Windows 10.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

44 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
thedoctor196814 Ottobre 2016, 11:21 #1
noooo perfavore basta con queste continue alfa!!!
ziobepi14 Ottobre 2016, 11:26 #2
Originariamente inviato da: thedoctor1968
noooo perfavore basta con queste continue alfa!!!


Puoi sempre passare a Linux, e scoprire che è molto peggio

Oggi tutti hanno scelto di usare gli utenti come cavie,
costa troppo testare il software.
acerbo14 Ottobre 2016, 11:34 #3
Originariamente inviato da: ziobepi
Puoi sempre passare a Linux, e scoprire che è molto peggio

Oggi tutti hanno scelto di usare gli utenti come cavie,
costa troppo testare il software.


ho ubuntu da 4 anni e non ho dovuto mai cercare su internet una fix perché il pc non parte a causa del boot corrotto o per un aggiornamento che pianta il driver sata, per non parlare delle innumerevoli rotture di cog..i del windows update che ogni settimana deve tirare giu' due giga di patch o programmi che smettono di funzionare perché l'antivirus ti mette i file in quarantena

e comunque, linux almeno é gratuito ...
zbear14 Ottobre 2016, 11:37 #4

E poi ...

Si meravigliano che le aziende e i professionisti non aggiornano.
Visti i casini dell'ultimo aggiornamento, il rischio di bloccare le macchine di lavoro è troppo alto.
Io spero ARDENTEMENTE che le Vulkan perendano piede SERIAMENTE per poter evitare di passare a 10 ....
ProvConf14 Ottobre 2016, 11:39 #5
Originariamente inviato da: ziobepi
Puoi sempre passare a Linux, e scoprire che è molto peggio

Oggi tutti hanno scelto di usare gli utenti come cavie,
costa troppo testare il software.


Io l'ho fatto, e ho scoperto che invece è molto meglio.
Se devo pagare un O.S e fare anche da beta tester, allora preferisco buttarmi sull'open così nel caso raro che devo incazzarmi, lo faccio solo con me stesso.
coschizza14 Ottobre 2016, 12:50 #6
Originariamente inviato da: acerbo
ho ubuntu da 4 anni e non ho dovuto mai cercare su internet una fix perché il pc non parte a causa del boot corrotto o per un aggiornamento che pianta il driver sata, per non parlare delle innumerevoli rotture di cog..i del windows update che ogni settimana deve tirare giu' due giga di patch o programmi che smettono di funzionare perché l'antivirus ti mette i file in quarantena

e comunque, linux almeno é gratuito ...


si come no 2 giga a settimana, con un post simile sembri piu un troll che uno che usa linux con soddisfazione perche se davvero lo fai non serve andare a sputtanare senza motivo un altro sistema e sparando a caso cose mai viste. Io per esempio ho sempee avuto molti piu problemi con linux fra bocchi per problemi di librerie o driver ecc che con windows non ho,ma non ti dico che linux fa schifo semplicemente non lo uso piu per questo.
imayoda14 Ottobre 2016, 13:20 #7
Become a developer in Windows 10 continuus alpha program


Originariamente inviato da: coschizza
si come no 2 giga a settimana, con un post simile sembri piu un troll che uno che usa linux con soddisfazione perche se davvero lo fai non serve andare a sputtanare senza motivo un altro sistema e sparando a caso cose mai viste. Io per esempio ho sempee avuto molti piu problemi con linux fra bocchi per problemi di librerie o driver ecc che con windows non ho,ma non ti dico che linux fa schifo semplicemente non lo uso piu per questo.


scrivere "blocchi per librerie e driver" in ambiente linux è una bestemmia..
ti si è bloccata una compilazione oppure un modulo del kernel ?
Symonjfox14 Ottobre 2016, 13:42 #8

Sempre a tirare in ballo Linux quando non serve

Basta tirare in ballo linux se non serve.

Piuttosto, ho notato che sia in November Update che in Anniversary Update, spesso e volentieri il sistema crea qualche casino ... l'aggiornamento non è così trasparente come dovrebbe essere.

Giusto oggi sono andato da un cliente dove, a causa dell'anniversary, ha fatto qualcosa e non funzionava più correttamente VMWare.
E' bastato disinstallare e reinstallare VMWare, però il cliente (che non ne era in grado) è rimasto fermo 1 giorno per una stupidaggine.

Da altri clienti invece, l'aggiornamento ha rimosso tutte le stampanti.

Da un'altro (che però è un caso isolato) mi ha rimosso il driver della scheda video (perchè ha una variante strana di Geforce M310 che necessita di un driver modificato) e ho dovuto disattivare il controllo della firma dei drivers e fargli reinstallare il driver con l'inf modificato per farla funzionare (operazione già fatta la scorsa volta col november update).

Secondo me questi aggiornamenti dovrebbero agire con più discrezione ... non concepisco come si fidino a far aggiornare milioni di utenti

Altra cosa che non mi piace è che si attiva in automatico la condivisione dei Windows Update verso Internet ... solo uno spreco di banda ... noi in provincia è già tanto se riusciamo ad avere una 8mbit stabile con 0,8 di upload, mica siamo in USA ...

Queste sono solo piccole considerazioni, ormai il 10 c'è e ce lo teniamo, punto!
emiliano8414 Ottobre 2016, 14:28 #9
Originariamente inviato da: thedoctor1968
noooo perfavore basta con queste continue alfa!!!


gia' hai provato la versione definitiva che rilasceranno? mi dai anche 6 numeri per il superenalotto?
ambaradan7414 Ottobre 2016, 14:30 #10
Windows e' inaffidabile.
Inteso come ecosistema.

Dopo gli ultimi aggiornamenti problemini a sfare, tutte cazzatine ma sempre problemini sono.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^