Windows 10 November Update rimosso inspiegabilmente da MCT

Windows 10 November Update rimosso inspiegabilmente da MCT

Nel corso del fine settimana non è più possibile scaricare le ISO delle varie versioni del November Update di Windows 10. Microsoft scende in campo per spiegare i motivi di questa scelta

di pubblicata il , alle 09:28 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Nel corso del fine settimana molte fonti online avevano riportato la presunta rimozione di Windows 10 November Update dai canali di aggiornamento ufficiali. In realtà Microsoft ha eliminato l'update solo su Media Creation Tool, e non su Windows Update, rendendo quindi impossibile solo ed esclusivamente il download della ISO dell'ultima versione del sistema operativo. Precisiamo quindi che l'aggiornamento a November Update è quindi ancora installabile.

L'unica modalità d'aggiornamento da ora in poi sarà attraverso Windows Update

Microsoft è scesa in campo a più riprese per spiegare che l'update non è stato del tutto rimosso dai canali ufficiali, ma solo in qualche modo rallentato. Windows 10 November Update verrà insomma distribuito ai diversi utenti in tutto il mondo nel corso del tempo proprio come era stata rilasciata inizialmente la versione originale lo scorso mese di luglio, e l'unica modalità d'aggiornamento da ora in poi sarà attraverso Windows Update. Media Creation Tool scaricherà di contro la build 10240, ovvero Windows 10 originale, con l'aggiornamento alla 10586 che dovrà essere effettuato in seguito.

Di seguito riportiamo il commento ufficiale di Microsoft:

November Update è stato disponibile fin dall'inizio tramite MCT (Media Creation Tool), ma la compagnia ha deciso che le future installazioni dovrebbe avvenire attraverso Windows Update. Le persone possono ancora scaricare Windows 10 [Build 10240] con lo strumento MCT se lo desiderano. November Update è invece disponibile tramite Windows Update.

Microsoft non ha rimosso del tutto Windows 10 November Update. L'azienda distribuirà l'aggiornamneto nel corso del tempo e se non lo vedete ancora su Windows Update, arriverà presto.

Se da una parte è vero che Microsoft ha risposto prontamente ai primi report errati, dall'altra è anche vero che non ha fornito una spiegazione esaustiva delle motivazioni che hanno spinto al cambio di programma. Del resto la stessa compagnia fino all'altro ieri consigliava agli utenti di crearsi la propria ISO per l'aggiornamento manuale se non si voleva utilizzare Windows Update. In più, per le installazioni future fa generalmente molto comodo sfruttare un drive con l'ISO più recente, in modo da non dover necessariamente installare tutti i pacchetti aggiuntivi rilasciati dal lancio del sistema operativo.

Soluzione che Microsoft al momento non offre più e che non è più disponibile, almeno sui canali ufficiali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

51 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lanzus23 Novembre 2015, 09:35 #1
Mah ... e perché mai ? In ogni caso basta scaricare la iso, scompattarla e doppiocliccare sull'eseguibile. Alla fine MCT questo fa ... .
zbear23 Novembre 2015, 09:45 #2

Ale....

Due possibilità:
1) una quantità di download paurosi e hanno pensato fossero usati per i piratoni (ma non ha senso, è gratis per ora).
2) una serie di bug da paura.

Propendo per la seconda versione.
x_Master_x23 Novembre 2015, 09:51 #3
Non è vero ciò che è riportato nell'articolo, ad oggi ovviamente. Il download del "November Update" o ISO del TH2 tramite MTC è ancora disponibile, basta scaricare il tool corretto cioè quello unificato senza distinzione di architettura:
http://hwupgrade.it/forum/showpost....;postcount=1203

Nella discussione di Windows 10, ultime pagine, è riportata tutta la storia e le varie prove che sono state effettuate.
Lanzus23 Novembre 2015, 10:09 #4
Originariamente inviato da: zbear
Due possibilità:
1) una quantità di download paurosi e hanno pensato fossero usati per i piratoni (ma non ha senso, è gratis per ora).
2) una serie di bug da paura.

Propendo per la seconda versione.


Fosse la seconda opzione per davvero a quest'ora sarebbe esploso sia il nostro topic ufficiale che reddit ...
nickluck23 Novembre 2015, 10:12 #5

News vecchia

Non solo la news é vecchia, ma si sa giá il motivo: una installazione pulita del TH2 impedisce all'utente di abilitare bitlocker.
calabar23 Novembre 2015, 10:29 #6
E ti pareva che per una volta che stavano facendo una cosa intelligente, si rimangiavano tutto...

Sembra che ce la stiano davvero mettendo tutta per rendere le cose più scomode ai propri clienti. Poi non capiscono perchè questi li abbandonano.

Spero che cambino rotta per il prossimo update. Nel frattempo ho per fortuna scaricato la ISO con la build attuale e uso quella.
demon7723 Novembre 2015, 10:48 #7
Originariamente inviato da: nickluck
Non solo la news é vecchia, ma si sa giá il motivo: una installazione pulita del TH2 impedisce all'utente di abilitare bitlocker.



Cioè uno deve installare l'originale, attivare bitlocker e poi aggiornare? LOL!

Se è come dici è una bella caxxata a cui devono porre rimedio alla svelta!
Tra un anno o due cosa facciamo dopo il formattone? Installiamo la prima versione e passiamo 36 ore ad aggiornare?
x_Master_x23 Novembre 2015, 10:51 #8
Originariamente inviato da: nickluck
Non solo la news é vecchia, ma si sa giá il motivo: una installazione pulita del TH2 impedisce all'utente di abilitare bitlocker.


Fonte UFFICIALE? Installazione pulita:

Link ad immagine (click per visualizzarla)
inited23 Novembre 2015, 10:58 #9
Da utilizzatore di bitlocker sono interessato anche io ad avere un chiarimento in merito.
matrix201523 Novembre 2015, 11:04 #10
perchè vi fidate del bitlocker di windows ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^