Windows 10 non cresce più: quota di mercato in stallo da quando non è più gratis

Windows 10 non cresce più: quota di mercato in stallo da quando non è più gratis

Ad agosto Microsoft ha reso il passaggio a Windows 10 una operazione con un costo per chi aveva una precedente licenza di sistema operativo: da quel momento la diffusione è ferma poco sotto il 23% del totale

di pubblicata il , alle 09:21 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

La diffusione del sistema operativo Windows 10 è stata indubbiamente caratterizzata da tassi di crescita importanti nel corso dei primi 12 mesi di disponibilità sul mercato. Merito di questo risultato è sicuramente da indicare nella disponibilità di upgrade gratuito per i possessori di PC basati su OS Windows 7 e Windows 8, offerta da Microsoft per il primo anno di disponibilità sul mercato di Windows 10.

Nei mesi di settembre e ottobre, stando ai dati elaborati da NetMarketShare, la quota di mercato dei sistemi basati su OS Windows 10 è inizialmente calata leggermente, in seguito stabilizzata. A ottobre la quota è del 22,59%, un dato in marginale incremento rispetto al 22,53% del mese precedente. Nel mese di agosto il sistema operativo Microsoft era arrivato a sfiorare la quota del 23%.

windows_os_ottobre_2016.jpg (31718 bytes)

Significativo evidenziare come i sistemi basati su OS Windows 7 continuino ad aumentare di diffusione, con di fatto 1 su 2 che è dotato di questo sistema operativo: a ottobre la quota di mercato è infatti passata al 48,38% del totale contro il 48,27% del mese precedente.

Per Windows 8.1 la quota di mercato è ben inferiore ma comunque ancora significativa: parliamo dell'8,4%, anche in questo caso con una crescita di 0,57 punti rispetto al trimestre precedente: sommando anche la quota di sistemi dotati di OS Windows 8 arriviamo ad un cumulato del 10,57%. La parte restante vede sistemi basati su OS Windows XP, il cui supporto ufficiale è terminato da tempo ma che continua a essere presente nell'8,27% dei sistemi monitorati da MetMarketShare.

Nel complesso le differenti versioni di Windows sono installate nel 91,39% dei sistemi desktop; il 2,18% vede una delle differenti versioni di OS Linux mentre Mac OS è adottato dal 6,43% dei sistemi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

64 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pino9002 Novembre 2016, 09:32 #1
darione7702 Novembre 2016, 09:33 #2
Ma dai?!?
AceGranger02 Novembre 2016, 09:46 #3
mai capito perchè nel 2016 si ostinano ancora a voler vendere l'OS a 100 euro
Enderedge02 Novembre 2016, 09:47 #4
Come hanno fatto a non capire che dopo aver offerto W10 gratis più o meno a tutti, i numeri si sarebbero fermati.
Chi non ha aggiornato difficilmente aggiornerà soprattutto considerando che il prezzo minimo per un aggiornamento è di €. 120,00 (e rotti).
Avrebbero dovuto prevedere, almeno per la home, un prezzo decisamente più basso, tra i 25 ed i 75 euro (imho).
Ora tornare indietro mi pare molto difficile se MS provasse ad effettuare una "nuova" campagna di "incentivo al cambio" ad un prezzo scontato rispetto a quello attuale direi che tutti quelli che (pochi) hanno comprato W10 a prezzo pieno sarebbero molto ... indispettiti.
Secondo me MS dovrebbe proporre una nuova campagna promozionale con W10 home a ... che so €. 30/50 e, per quelli che hanno acquistato la home a prezzo pieno proporre un upgrade alla versione Pro a €.50,00.
Anche perchè (da utilizzatore sia di W10 sia di W7) la 10 va bene (forse anche meglio di W7) ma è un pò troppo ... "pubblicitaria" (nel senso che ti propone sempre ... qualcosa.
Se non si sbriga il market share del 90% potrebbe ridursi visto che il PC non è più considerato "indispensabile" come oggetto per la casa ... (per fare un esempio tra le persone che conosco almeno il 30% non ha un pc ... tra quelli che hanno un PC la maggior parte ha un portatile e tra questi la maggior parte ha anche un tablet che usa in prevalenza) ...
the_joe02 Novembre 2016, 09:53 #5
Originariamente inviato da: Enderedge
............
Se non si sbriga il market share del 90% potrebbe ridursi visto che il PC non è più considerato "indispensabile" come oggetto per la casa ... (per fare un esempio tra le persone che conosco almeno il 30% non ha un pc ... tra quelli che hanno un PC la maggior parte ha un portatile e tra questi la maggior parte ha anche un tablet che usa in prevalenza) ...



Appunto, il pc in casa per molti non è più indispensabile per cui il mercato è in evoluzione, comunque stante il calo di vendite di PC (anche i portatili lo sono) una buona mossa è quella dei 2in1 forse non è sufficiente a riempire il posto dei pc che non vengono venduti uso home, ma è una fetta di mercato interessante.

Poi se non studi e non ci lavori, il PC non è più indispensabile quindi per cosa lo dovresti comprare? In internet ci vai col cellulare o il tablet e bon.....
ripe02 Novembre 2016, 09:55 #6
Mi tengo stretto 7 finché posso... poi... si vedrà.
Max_R02 Novembre 2016, 10:01 #7
Originariamente inviato da: AceGranger
mai capito perchè nel 2016 si ostinano ancora a voler vendere l'OS a 100 euro


Perchè in altri tempi è stata la loro fortuna e ragionano all'antica
randorama02 Novembre 2016, 10:01 #8
faccio outing; in casa ho un pc, ancora operativo (nel senso che viene usato quotidianamente) che monta XP

è un vecchio netpc con 1 GB di ram e disco meccanico che non può essere espanso essendo in comodato d'uso.
ora, al di là dell'aspetto meramente "legale" (XP oem è in regola), ho provato a installarci sopra sia Windows 10 alleggerito quanto possibile, che windows 7 thin pc.
Per girare girano entrambi ma soffrono parecchio; già solo per aprire lo start il disco fisso swappa alla grande.

di contro XP "as is" (senza tweak, alleggerimenti, magheggi) gira alla grande.
Con l'aggiunta di un office xp, per altro in regola con le licenza, e Palemoon come browser la macchinetta è perfettamente operativa.

ma per quale diamine di motivo dovrei upgradare una macchinetta che fa il suo sporco lavoro così come è?
ilbarabba02 Novembre 2016, 10:17 #9
Originariamente inviato da: AceGranger
mai capito perchè nel 2016 si ostinano ancora a voler vendere l'OS a 100 euro


Bah, io l'ho pagato 16€ (in Brasile) invece di 45€ (negozio fisico in Italia).
A 100€ non l'ho ancora trovato per fortuna.
Comunque il problema non è tanto il prezzo quanto il fatto che il mercato PC, come vendita di nuove macchine, è in calo quindi è difficile che possa salire come percentuale. 7 sale perché ancora tante macchine professionali non sono certificate per 10 (a parte le ws hp).
nengistelle02 Novembre 2016, 10:24 #10
"Se non si sbriga il market share del 90% potrebbe ridursi visto che il PC non è più considerato "indispensabile" come oggetto per la casa ... (per fare un esempio tra le persone che conosco almeno il 30% non ha un pc ... tra quelli che hanno un PC la maggior parte ha un portatile e tra questi la maggior parte ha anche un tablet che usa in prevalenza) ..."
Tutto vero, ma questo succede solo in Italia.Io avevo degli amici che hanno la playstation e non il pc e mi dicono "che ci faccio con il pc?".
Sono stato 3 mesi negli USA, e li non avere un pc fisso è inconcepibile.Ma anche in Inghilterra.Solo in un paese come il nostro, il più analfabeta da un punto di vista informatico, si puo pensare di sostituire il pc fisso con un tablet o smartpohone.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^