Windows 10 May 2019 Update, nuovo update cumulativo con tantissimi fix

Windows 10 May 2019 Update, nuovo update cumulativo con tantissimi fix

Windows 10 versione 1903 è stato aggiornato con diversi fix di sicurezza. Il nuovo pacchetto viene rilasciato senza bug noti ed è facoltativo. Tutti i fix verranno poi installati su tutte le macchine a partire dal prossimo Patch Tuesday

di pubblicata il , alle 20:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento cumulativo "opzionale" per Windows 10 May 2019 Update, noto anche come Windows 10 1903. Come ogni aggiornamento opzionale non verrà installato automaticamente sui sistemi compatibili, ma può essere forzato dall'utente via Windows Update. Di contro, a partire dal prossimo Patch Tuesday (12 Novembre) tutti i fix presenti nell'update verranno installati insieme ai nuovi.

Lo scorso giovedì l'azienda di Redmond ha rilasciato il pacchetto KB4522355 che porta la build di Windows 10 May 2019 Update alla 18362.449. Al suo interno abbiamo diversi miglioramenti qualitativi, quindi niente nuove feature come di consueto per questo tipo di patch, fra cui segnaliamo qui in basso i più importanti.

Segnaliamo inoltre la risoluzione di un problema che mandava in crash Menu Start, Cortana, Barra di Ricerca, System Tray e Microsoft Edge. Ecco le novità più importanti, mentre chi volesse dare uno sguardo a tutti i fix operati da Microsoft nel nuovo update può farlo sul sito di supporto ufficiale.

  • Updates an issue that prevents Microsoft Narrator from working in certain touch mode scenarios.
  • Updates an issue that starts assistive technology (AT) (such as Microsoft Narrator, Magnifier, or NVDA) after signing in when you’ve configured it to start before signing in.
  • Updates an issue that causes Magnifier to stop working in certain scenarios, and you have to restart it manually.
  • Updates an issue that causes Microsoft Narrator to stop working in the middle of a session in certain scenarios.
  • Updates an issue that might prevent a scroll bar from being selected.
  • Updates an issue that allows a device to go to Sleep (S3) even if you configure the device to never sleep.
  • Updates an issue that prevents you from shrinking a window in some cases.
  • Updates an issue that prevents you from connecting to a virtual private network (VPN).
  • Updates an issue that causes screen flickering or is slow to display the screen when you show application thumbnails on a monitor that has high dots per inch (DPI).
  • Updates an issue that causes the tile for the Photos app to appear larger than expected in the Start menu under certain conditions.
  • Updates an issue that causes the system to stop responding at the sign-in screen.
  • Updates an issue that might cause a black screen to appear the first time you sign in after installing a feature or quality update.
  • Updates an issue that causes the Start menu, the Cortana Search bar, Tray icons, or Microsoft Edge to stop responding in certain scenarios after installing a monthly update.

La scorsa settimana Microsoft aveva rilasciato nuovi aggiornamenti cumulativi per le versioni 1809 e 1803 di Windows 10, e adesso sembra sia il turno della versione più recente. Si spera che la nuova build 18362.449 abbia risolto definitivamente il problema con il Menu Start che avevano segnalato diversi utenti, visto che secondo Microsoft non sono presenti bug noti. Ricordiamo, infine, che nelle prossime settimane è atteso il rilascio di Windows 10 1909 (November 2019 Update).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

42 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ninja75025 Ottobre 2019, 21:08 #1
"""opzionale"""
DukeIT25 Ottobre 2019, 21:22 #2
Maggio??????
LukeIlBello25 Ottobre 2019, 22:42 #3
...fix????
e da quando???
elgabro.25 Ottobre 2019, 23:14 #4
Micorsoft batte apple sulla risoluzione dei bug
lammoth26 Ottobre 2019, 08:01 #5
Il 99% degli articoli su MS riguardano bug, patch, fix, workaround... Ogni azienda ha il suo modo per far parlare di sé.
Marko#8826 Ottobre 2019, 09:20 #6
Originariamente inviato da: lammoth
Il 99% degli articoli su MS riguardano bug, patch, fix, workaround... Ogni azienda ha il suo modo per far parlare di sé.


Le testate giornalistiche (sono gentile a chiamarle così fanno quasi solo questo tipo di articoli perché per qualche motivo attraggano più degli articoli in cui si parla di cose serie.
Una enorme parte della popolazione ha W10, si aggiorna da solo senza problemi, l'utente non ha idea di quale sia la versione in uso e non ha interesse a saperlo. Ma ovviamente i siti non si curano di questo aspetto, meglio attirare gente tipo lukeilbello a flammare in ogni 3d. Sembra un cane da tartufo.
LukeIlBello26 Ottobre 2019, 18:22 #7
Originariamente inviato da: Marko#88
Le testate giornalistiche (sono gentile a chiamarle così fanno quasi solo questo tipo di articoli perché per qualche motivo attraggano più degli articoli in cui si parla di cose serie.
Una enorme parte della popolazione ha W10, si aggiorna da solo senza problemi, l'utente non ha idea di quale sia la versione in uso e non ha interesse a saperlo. Ma ovviamente i siti non si curano di questo aspetto, meglio attirare gente tipo lukeilbello a flammare in ogni 3d. Sembra un cane da tartufo.


vorrei vedere questa parte "enorme" di persone che non hanno errori, già l'immagino: fratello, madre, padre, e soprattutto, cugggino
BulletHe@d28 Ottobre 2019, 17:44 #8
non c'è bisogno di scomodare la famiglia, ma parlando con chi ha problemi con Windows 10 la percentuale "vera" che ha problemi senza mai avere smanettato con esso è veramente una parte molto esigua, la maggior parte di utenti che hanno problemi hanno messo mani in parti della configurazione di Windows tramite utility di terze parti o di comandi da cmd senza sapere cosa realmente andavano a fare ma solo perché l'amico smanettone di turno glielo ha detto/consigliato. Della percentuale di utenti che veramente hanno avuto problemi con Windows 10 senza averne toccato la config molti hanno pc datati i cui driver nel tempo non sono più aggiornati (vedasi vga intel hd datate) e che per ovviare a questi problemi installavano driver per Windows Vista/7/8 con tutti i problemi che possono creare non essendo compatibili con le build di Windows 10.

Ovvio che sicuramente non verrò creduto ma fra lavoro e privato ho sotto gestione diverse tipologie di pc (includendo lavoro oltre 1000 macchine)
e usando varie versioni di Windows 10 dalla home alla enterprise sia retail che OEM che LTSC addirittura delle Enterprise N, versioni N che ho scoperto di persona hanno nello specifico molti più problemi di compatibilità a causa di tutta la parte multimediale mancante e il cui Feature Pack non colma tutte le lacune.

Il top come paragone è dato da un mio portatile ASUS con processore Core2Duo Mobile T9700 con 8GB di Ram e SSD da 256GB SATA3 che monta la prima versione di Windows 10 nel tempo aggiornata in automatico man mano che gli aggiornamenti si rendevano disponibili da soli, non ho toccato config manualmente ho solo durante l'installazione pulita di Windows selezionato di disattivare le varie procedure di indicizzazione che man mano che avanzava l'installazione mi dava facoltà di scelta, senza disattivare via cmd o utility eventuali altri servizi; bè per le operazioni di navigazione internet e uso office e giochi via browser non ha nulla da invidiare a pc molto più recenti l'unica cosa installata manualmente sono stati i driver VGA della intel integrata dove ho installato il pacchetto ultimo disponibile di quella vga per Windows 10 dopo ho solo installato dallo store il nuovo pannello di controllo vga intel tutto il resto autoriconoscimento durante l'installazione e a tutt'oggi neanche una formattazione, caso raro? personalmente no non è l'unica macchina vecchia che gestisco ad andare bene.

Il punto è che non voglio dire che sia esente da problemi ma che in realtà i problemi veri sono molto di meno di quelli chiaccherati in giro nei forum
(come i riavvii automatici che in moltissimi casi erano le fasce orarie impostate di default per le installazioni degli update che nessuno ha mai controllato ad esempio) W10 è un ottimo sistema ma al contrario dei vecchi Windows nn necessita di essere smanettato molto anzi meno lo si smanetta e meglio funziona.

Tutto questo poi è una mia misera opinione e tutti siete liberi di condividerla o meno
gd350turbo28 Ottobre 2019, 18:44 #9
Originariamente inviato da: LukeIlBello
vorrei vedere questa parte "enorme" di persone che non hanno errori, già l'immagino: fratello, madre, padre, e soprattutto, cugggino


Le persone che seguono i miei consigli lo sono...
E soprattutto non credono alle tue trollate !
LukeIlBello28 Ottobre 2019, 20:13 #10
Originariamente inviato da: BulletHe@d
non c'è bisogno di scomodare la famiglia, ma parlando con chi ha problemi con Windows 10 la percentuale "vera" che ha problemi senza mai avere smanettato con esso è veramente una parte molto esigua, la maggior parte di utenti che hanno problemi hanno messo mani in parti della configurazione di Windows tramite utility di terze parti o di comandi da cmd senza sapere cosa realmente andavano a fare ma solo perché l'amico smanettone di turno glielo ha detto/consigliato. Della percentuale di utenti che veramente hanno avuto problemi con Windows 10 senza averne toccato la config molti hanno pc datati i cui driver nel tempo non sono più aggiornati (vedasi vga intel hd datate) e che per ovviare a questi problemi installavano driver per Windows Vista/7/8 con tutti i problemi che possono creare non essendo compatibili con le build di Windows 10.

Ovvio che sicuramente non verrò creduto ma fra lavoro e privato ho sotto gestione diverse tipologie di pc (includendo lavoro oltre 1000 macchine)
e usando varie versioni di Windows 10 dalla home alla enterprise sia retail che OEM che LTSC addirittura delle Enterprise N, versioni N che ho scoperto di persona hanno nello specifico molti più problemi di compatibilità a causa di tutta la parte multimediale mancante e il cui Feature Pack non colma tutte le lacune.

Il top come paragone è dato da un mio portatile ASUS con processore Core2Duo Mobile T9700 con 8GB di Ram e SSD da 256GB SATA3 che monta la prima versione di Windows 10 nel tempo aggiornata in automatico man mano che gli aggiornamenti si rendevano disponibili da soli, non ho toccato config manualmente ho solo durante l'installazione pulita di Windows selezionato di disattivare le varie procedure di indicizzazione che man mano che avanzava l'installazione mi dava facoltà di scelta, senza disattivare via cmd o utility eventuali altri servizi; bè per le operazioni di navigazione internet e uso office e giochi via browser non ha nulla da invidiare a pc molto più recenti l'unica cosa installata manualmente sono stati i driver VGA della intel integrata dove ho installato il pacchetto ultimo disponibile di quella vga per Windows 10 dopo ho solo installato dallo store il nuovo pannello di controllo vga intel tutto il resto autoriconoscimento durante l'installazione e a tutt'oggi neanche una formattazione, caso raro? personalmente no non è l'unica macchina vecchia che gestisco ad andare bene.

Il punto è che non voglio dire che sia esente da problemi ma che in realtà i problemi veri sono molto di meno di quelli chiaccherati in giro nei forum
(come i riavvii automatici che in moltissimi casi erano le fasce orarie impostate di default per le installazioni degli update che nessuno ha mai controllato ad esempio) W10 è un ottimo sistema ma al contrario dei vecchi Windows nn necessita di essere smanettato molto anzi meno lo si smanetta e meglio funziona.

Tutto questo poi è una mia misera opinione e tutti siete liberi di condividerla o meno


ma io posso anche condividere, quanti pc haid etto di aver smanettato? 1000? e che numeri sono.. e soprattutto che utonti sono e cosa ci fanno.. normale che windows se lo lasci stare come un orso in letargo va bene, e ci mancherebbe (se no sarebbe come tornare a win98), resta il fatto che aggiornando coi canali ufficiali, spesso e volentieri il pc perde performance e il disco macina continuamente, accorciando la vita ai componenti e rendendo l'esperienza d'uso molto meno fluida rispettoal passato.. il tutto se per te è accettabile...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^