Windows 10: la controversa condivisione della rete Wi-Fi con i contatti sarà rimossa

Windows 10: la controversa condivisione della rete Wi-Fi con i contatti sarà rimossa

Microsoft conferma la futura rimozione della funzione integrata nativamente in Windows 10 che consente la condivisione della rete WiFi con i propri contatti. Gli elevati costi di aggiornamento del codice e lo scarso utilizzo da parte degli utenti sono alla base della decisione.

di pubblicata il , alle 19:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha recentemente confermato la futura rimozione di parte delle funzionalità di 'Sensore Wi-Fi' dalla dotazione di serie di Windows 10. Tale feature (un'impostazione di sistema raggiungibile seguendo il percorso Impostazioni > Rete e Internet > Wi-Fi > Gestisci le impostazioni Wi-Fi) è stata integrata inizialmente in Windows Phone e successivamente resa disponibile per gli utenti Windows 10 desktop. Sensore Wi-Fi offre la possibilità di connettere automaticamente il dispositivo Windows 10 agli hotspot WiFi pubblici consigliati, alle reti Wi-Fi dei propri contatti Facebook, Outlook.com e Skype e di concedere loro l'accesso ad internet tramite la propria rete Wi-Fi.

Sensore WiFi

Microsoft ha più volte sottolineato che le operazioni descritte vengono svolte in sicurezza, senza necessità di rendere note le password di accesso alla rete ed è corretto ricordare che si tratta, inoltre, di opzioni che l'utente è libero di attivare o meno. Nonostante tali premesse, Sensore WiFi ha ugualmente generato alcune perplessità legate agli aspetti della tutela dei dati personali, in parte enfatizzate dall'eco mediatico che si è dato alla vicenda. Tali  preoccupazioni verranno eliminate all'origine con la rimozione della funzione di condivisione della rete WiFi con i contatti tramite Sensore WiFi. Microsoft ha così spiegato le ragioni che hanno determinato la decisione di procedere alla rimozione: 

Il costo di aggiornamento del codice per mantenere funzionante tale feature, unitamente allo scarso utilizzo ed alla scarsa richiesta hanno reso questo ulteriore investimento ingiustificato. Sensore Wi-Fi, se attivato continuerà a mantenere il collegamento agli hotspot Wi-Fi noti attraverso il crowdsourcing

Vengono sostanzialmente mantenute inalterate le funzionalità che semplificano l'accesso agli hotspot pubblici e rimosse sole le funzioni di condivisione della rete con i contatti. Microsoft non cita espressamente tra le cause della decisione aspetti legati alla tutela della privacy, ma ha evidentemente acquisito una sufficiente quantità di feedback sull'utilizzo che gli utenti fanno della funzionalità per decidere che non è più conveniente continuare a portarne avanti l'aggiornamento.

Microsoft ha iniziato a rimuovere le funzioni descritte a partire dalla più recente versione Insider Preview di Windows 10, la build 14342 rilasciata nelle scorse ore. Verosimilmente, la rimozione sarà estesa su vasta scala - ovvero interesserà anche per chi utilizza la versione stabile del sistema operativo - con l'Anniversary Update di Windows 10 previsto per l'estate. Si segnalano, per completezza, la FAQ ufficiali che permettono di conoscere ulteriori aspetti del funzionamento di Sensore Wi-Fi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200611 Maggio 2016, 19:29 #1
Ma come, non era uno dei vanti di w10?

Gli utenti non apprezzano questa feature? E chi mai poteva immaginare che la gente non vuole condividere la sua connessione?

Fa il paio con il blocco dei frame per secondo a 60 nelle UWP, annunciato in pompa magna e prontamente ritirato dopo varie proteste (leggasi orda di videogiocatori incavolati).

Immagino Ms voglia essere ringraziata per aver rimosso una feature richiesta da pochi o magari nessuno e criticata da molti...
giovanni6911 Maggio 2016, 19:41 #2
Il costo di aggiornamento del codice per mantenere funzionante tale feature, unitamente allo scarso utilizzo ed alla scarsa richiesta hanno reso questo ulteriore investimento ingiustificato. Sensore Wi-Fi, se attivato continuerà a mantenere il collegamento agli hotspot Wi-Fi noti attraverso il crowdsourcing

In altre parole il marketing e l'ufficio legale ci ha fatto capire che potremmo avere delle grane a continuare su questa strada. Abbiamo già abbastanza gatte da pelare per via di altri dati che raccogliamo.
pingalep11 Maggio 2016, 19:52 #3
io lo disattivo perchè chi viene a casa ormai ha gb sul cell e non mi chiede più la connessione. ma non mi sembra male come feature.
ma in effetti meno codice bucabile c'è meglio è
matint11 Maggio 2016, 20:31 #4
opzione evitabile
Krusty9311 Maggio 2016, 23:23 #5
Originariamente inviato da: Axios2006
Ma come, non era uno dei vanti di w10?

Gli utenti non apprezzano questa feature? E chi mai poteva immaginare che la gente non vuole condividere la sua connessione?

Fa il paio con il blocco dei frame per secondo a 60 nelle UWP, annunciato in pompa magna e prontamente ritirato dopo varie proteste (leggasi orda di videogiocatori incavolati).

Immagino Ms voglia essere ringraziata per aver rimosso una feature richiesta da pochi o magari nessuno e criticata da molti...


Originariamente inviato da: giovanni69
Il costo di aggiornamento del codice per mantenere funzionante tale feature, unitamente allo scarso utilizzo ed alla scarsa richiesta hanno reso questo ulteriore investimento ingiustificato. Sensore Wi-Fi, se attivato continuerà a mantenere il collegamento agli hotspot Wi-Fi noti attraverso il crowdsourcing

In altre parole il marketing e l'ufficio legale ci ha fatto capire che potremmo avere delle grane a continuare su questa strada. Abbiamo già abbastanza gatte da pelare per via di altri dati che raccogliamo.


Ma anche no.

Questa feature esiste dal 2014, quando debuttò su WP8.1. Ovviamente poi è stata introdotta anche in 10, in tutte le sue varianti.

Sarebbe una cosa molto utile se solo non fosse ristretta ai dispositivi Windows.
Ad esempio: invito 10 persone a casa mia, tutte mi chiedono la password del wifi. Anziché dirla potrei semplicemente condividerla* con loro.

Il problema dello scarso utilizzo è che è una feature non molto utile su PC, mentre su smartphone funziona solo con altri WP, che come tutti sappiamo sono molto pochi.


* condividerla significa che io reinserisco la password nel mio telefono/pc, che a sua volta la passa ai loro device che potranno così loggarsi nella rete. E nessuno dei 10 amici saprebbe la mia password di rete


Comunque pare che stiano toccando molto il core. Ieri hanno "rotto" la radio fm, oggi il sensore wifi. A questo punto è probabile che nei prossimi giorni salti via altro, poco utilizzato, che richiederebbe costi troppo alti per essere adattata
Tux8911 Maggio 2016, 23:41 #6
una feature comodissima secondo me. Un altro pezzo di "innovazione" che se ne va, sul lato mobile sopratutto Windows sta diventando sempre più iOS... Peccato che ci sia così tanta gente a cui la libertà di scelta provochi prurito.
inkpapercafe12 Maggio 2016, 11:06 #7
Disapprovo la scelta
Il Picchio12 Maggio 2016, 11:13 #8
Già ora si poteva scegliere se usufruirne o no in base alle proprie preferenze personali, probabilmente è un costo alto rispetto ai benefici che fornisce. Io avrei preferito tenerlo e dare possibilità di scelta all'utente se utilizzarlo o meno dal punto di vista pratico ma si sa che un'azienda va avanti facendo introiti.
Da amante della tecnologia, non sono d'accordo per nulla
coccos8412 Maggio 2016, 20:41 #9
Era comodissimo... :-(

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^