Windows 10 installato su 400 milioni di dispositivi, arrivano i dati ufficiali

Windows 10 installato su 400 milioni di dispositivi, arrivano i dati ufficiali

Microsoft ha annunciato i nuovi numeri di Windows 10. Il sistema operativo è installato su 400 milioni di dispositivi, ma la crescita è in netto declino rispetto al periodo precedente

di pubblicata il , alle 11:27 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Due mesi fa Satya Nadella, CEO di Microsoft, annunciava un cambio sostanziale nella comunicazione dei traguardi di crescita raggiunti da Windows 10: invece di annunciare il numero di dispositivi raggiunti dall'ultimo sistema operativo, Microsoft avrebbe dichiarato gli utenti attivi mensilmente. In quel momento la società ha ammesso che non avrebbe raggiunto l'obiettivo del miliardo di dispositivi entro tre anni dal debutto, soprattutto per via dell'insuccesso della famiglia di smartphone proprietaria. 

Nelle scorse ore tuttavia durante la conferenza Ignite Microsoft ha annunciato di aver raggiunto un nuovo traguardo in termini di installazioni. Windows 10 è installato attualmente su 400 milioni di dispositivi, un numero molto elevato se consideriamo che la prima release pubblica risale a solamente poco più di 12 mesi fa. Ma purtroppo non basta. Oltre a riaffermare l'impossibilità di raggiungere il traguardo del miliardo di installazioni nei tempi previsti, il numero conferma un significativo declino nella crescita.

Si tratta di un esito che in effetti si aspettavano un po' tutti soprattutto per via del fatto che Windows 10 non è più ufficialmente gratuito. Nei primi giorni del mese di maggio Windows 10 si trovava installato su 300 milioni di dispositivi, due mesi dopo su 350 milioni con una crescita di 50 milioni in quel lasso di tempo. Ma per aggiungere altri 50 milioni di dispositivi a quel numero abbiamo dovuto aspettare altri tre mesi. Ricordiamo inoltre che nel computo ci sono tutte le consegne di computer e tablet, anche quelli ancora nei negozi rimasti invenduti.

Di seguito riportiamo una tabella in cui vengono conteggiati i vari traguardi annunciati dalla società, con annessa la media di installazioni per giorno. 

Data


Installazioni

% rispetto al miliardo

Media giornaliera
30 luglio 2015  
14 milioni
1%
14 milioni
27 agosto 2015  
75 milioni
8%
2,18 milioni
6 ottobre 2015  
110 milioni
11%
875 mila
4 gennaio 2016  
200 milioni
20%
1 milione
30 marzo 2016  
270 milioni
27%
814 mila
5 maggio 2016  
300 milioni
30%
833 mila
29 giugno 2016  
350 milioni
35%
909 mila
26 sett. 2016
400 milioni
40%
568 mila

Da agosto la media di installazioni giornaliere si è stabilizzata intorno a 80/900 mila, tranne nei periodi di festività in cui c'è stato una discreta crescita. A distanza di 88 giorni dall'ultima ufficializzazione dei numeri, però, assistiamo ad un sensibile calo nelle installazioni: da 909 mila del periodo precedente a 568 mila, con un declino di circa il 38% rispetto alla crescita che c'è stata da maggio a giugno. Come scrivevamo poco sopra però, si tratta di un calo atteso da tempo.

Windows 10 non è più un aggiornamento gratuito per gli utenti di Windows 7 e 8.1, e una licenza per la nuova versione costa a partire da 135 euro. Microsoft ha inoltre eliminato l'applicazione Ottieni Windows 10 dalle precedenti versioni del sistema operativo, con gli utenti che hanno adesso uno strumento in meno per effettuare l'aggiornamento. È pertanto più che probabile che la crescita delle installazioni rimanga piatta, o che addirittura mostri ancora dei cali nei prossimi periodi.

A luglio la compagnia aveva ammesso che avrebbe mancato l'obiettivo del miliardo di dispositivi entro metà 2018. La società ha comunque sottolineato che arriverà prima o poi al miliardo, ma servirà un periodo di tempo più lungo rispetto a quello preventivato nel mese di aprile 2015.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
eddie8127 Settembre 2016, 11:56 #1
Fantastico. Se consideriamo che ILOVEYOU ha raggiunto a malapena i 50 milioni di dispositivi.
emiliano8427 Settembre 2016, 12:00 #2
bene bene ... speriamo anche che XP e vista raggiungano il nulla, il prima possibile
gagliardi8827 Settembre 2016, 12:04 #3
solo questione di tempo.ormai tutti i nuovi PC in vendita hanno w10 installato. Mi aspettavo però un' entrata più aggressiva nel mondo tablet. in questo contesto android è ancora scomodissimo
emiliano8427 Settembre 2016, 12:13 #4
Originariamente inviato da: gagliardi88
solo questione di tempo.ormai tutti i nuovi PC in vendita hanno w10 installato. Mi aspettavo però un' entrata più aggressiva nel mondo tablet. in questo contesto android è ancora scomodissimo


stanno guadagnando lentamente

http://www.idc.com/getdoc.jsp?conta...=prEMEA41688216
Simonex8427 Settembre 2016, 12:18 #5
considerando che ogni PC al mondo che abbia non più di 8-9 anni è in grado di farlo girare, che gira anche su tablet/2in1/smartphone/ecc, considerando che W10 è rimasto gratis per un anno con politiche di upgrade piuttosto aggressive, non mi sembra un risultato esaltante.

vi accontentate di poco...
emiliano8427 Settembre 2016, 12:23 #6
Originariamente inviato da: Simonex84
considerando che W10 è rimasto gratis per un anno con politiche di upgrade piuttosto aggressive, non mi sembra un risultato esaltante.

vi accontentate di poco...


la questione e' proprio questa che nonostante ora sia a pagamento la crescita non e' scesa di molto ... a noi personalmente non cambia nulla se cresce poco o tanto, si fa' per parlare. Tu piuttosto potresti preoccuparti di dare una mano ai problemi di mac os sierra nel topic adatto
Apix_102427 Settembre 2016, 12:23 #7
Originariamente inviato da: Simonex84
considerando che ogni PC al mondo che abbia non più di 8-9 anni è in grado di farlo girare, che gira anche su tablet/2in1/smartphone/ecc, considerando che W10 è rimasto gratis per un anno con politiche di upgrade piuttosto aggressive, non mi sembra un risultato esaltante.

vi accontentate di poco...


come non quotare
Simonex8427 Settembre 2016, 12:34 #8
Originariamente inviato da: emiliano84
la questione e' proprio questa che nonostante ora sia a pagamento la crescita non e' scesa di molto ... a noi personalmente non cambia nulla se cresce poco o tanto, si fa' per parlare. Tu piuttosto potresti preoccuparti di dare una mano ai problemi di mac os sierra nel topic adatto


Era assolutamente necessario tirare fuori Apple anche qua? Hai già finito gli argomenti su W10?

Il fatto che adesso che W10 a pagamento non abbia avuto un grosso calo rispetto al W10 gratuito vuol solo dire che W10 in generale non piace molto, sta crescendo solo grazie ai nuovi dispositivi venduti (e te credo, li è installato di default), ma chi ha un vecchio W7 se lo tiene ben stretto, nonostante le modalità di upgrade utilizzate.
Abalfor27 Settembre 2016, 12:34 #9
ho formattato e reinstallato win7 su macchine di persone che mi hanno giurato di non aver accettato l'upgrade a win10. devo credergli?
a parte le differenze di interfaccia e features, quel che più stava sulle scatole alla gente era il fatto che il pc si avviasse da solo (per fare gli aggiornamenti credo)
GTKM27 Settembre 2016, 12:36 #10
Originariamente inviato da: Abalfor
ho formattato e reinstallato win7 su macchine di persone che mi hanno giurato di non aver accettato l'upgrade a win10. devo credergli?
a parte le differenze di interfaccia e features, quel che più stava sulle scatole alla gente era il fatto che il pc si avviasse da solo (per fare gli aggiornamenti credo)


Il PC si riavvia per gli update al di fuori della fascia oraria di utilizzo, una cosa che si setta nelle impostazioni. Basta che metti da che ore a che ore usi il PC (ad esempio: 07:00 - 17:00) e non si riavvierà mai in quell'intervallo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^