Windows 10 'Fall Update' disponibile in anteprima nel canale Insider: novità e bug noti

Windows 10 'Fall Update' disponibile in anteprima nel canale Insider: novità e bug noti

La nuova build 10586 potrebbe essere la stessa che verrà rilasciata nei prossimi giorni pubblicamente a tutti gli utenti, e darci un primo assaggio di quello che sarà Windows 10 Threshold 2

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:35 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha rilasciato una nuova versione di Windows 10 nel canale veloce di aggiornamenti all'interno del programma Insider. Si tratta di quella che potremmo definire la RTM di Threshold 2, l'aggiornamento d'autunno e la prima grande evoluzione del sistema operativo all'interno dell'approccio "Windows as a service". Windows 10 Insider Preview arriva alla build 10586, e rispetto alle precedenti beta porta con sé soprattutto ottimizzazioni nel codice e i cosiddetti bug fix.

Windows 10

La nuova build è rilasciata al momento esclusivamente per i partecipanti del programma Insider, quindi è disponibile solo per il beta testing. Una volta approvata, questa raggiungerà i canali ufficiali. Al momento non c'è niente di ufficiale, ma è molto probabile che l'update sarà rilasciato pubblicamente il prossimo 10 o 12 novembre, vicino al rilascio di Windows 10 su Xbox One. La nuova build era attesa per il fine settimana e pare che Microsoft sia riuscita a rientrare nelle tempistiche sperate senza alcun ritardo.

Windows 10 Threshold 2, chiamato internamente "Fall Update", quindi Aggiornamento d'Autunno, porterà le prime novità palpabili sulla piattaforma di Redmond. Fra queste un nuovo client di messaggistica con Skype integrato, nuovi menu contestuali più coerenti con il resto dell'interfaccia grafica e nuove migliorie sul piano estetico, come le barre dei titoli colorate. Anche Microsoft Edge presenterà dei miglioramenti, anche se non saranno ancora presenti le tanto attese estensioni.

Di seguito riportiamo le novità di Windows 10 Insider Preview build 10586, così come segnalate da Microsoft:

  • Sistemato il problema per cui il volume di qualsiasi riproduzione audio (come la musica da Groove, o video dall'app Film e TV) veniva ridotto del 75% per un certo periodo di tempo dopo la comparsa di una notifica sull'Action Center.
  • Premere il tasto power su Surface Pro 3 dovrebbe attivare di default la modalità Sleep, e non arrestare il sistema.
  • Sistemato un problema riportato dai Windows Insider per cui appariva casualmente una finestra di prompt dei comandi disksnapshot.exe.
  • Windows dovrebbe adesso ricordare la tipologia di log-in precedente. Per esempio, se accedi con un PIN la volta successiva ti verrà chiesto un PIN.
  • Sistemato un problema per cui le tab d'anteprima su Microsoft Edge apparivano vuote se la pagina non era posizionata in alto, e per cui apparivano neri anche i ritagli delle web note.
  • I dispositivi di piccolo formato, come Dell Venue 8 Pro, non dovrebbero più mostrare una schermata blu durante l'aggiornamento.
  • Il download di app e giochi dallo Store è adesso più affidabile.

Si avvicina il rilascio al pubblico e si assottiglia naturalmente la lista dei problemi noti. Ce ne sono tuttavia ancora due, che potrebbero essere corretti con update separati nei prossimi giorni:

  • Dopo l'aggiornamento da una build Windows 10 Insider Preview ad un'altra build Insider Preview, i messaggi e i contatti su Skype scompariranno dall'app Messaggi + Skype. È possibile recuperarli navigando con Esplora risorse nel percorso "C:\Users\nomeutente\AppData\Local\Packages\Microsoft.Messaging_
    8wekyb3d8bbwe\LocalCache" e cancellando o rinominando il file "PrivateTransportId". Dopo averlo cancellato o rinominato bisogna uscire da Skype ed effettuare nuovamente l'accesso.
  • Hub di Insider potrebbe sparire dopo aver effettuato l'aggiornamento alla build. È possibile riaverlo nuovamente andando su Impostazioni > Sistema > App e funzionalità > Gestisci funzionalità facoltative > Aggiungi una funzionalità e poi selezionare Hub di Insider.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
biometallo06 Novembre 2015, 09:52 #1
Da notare il sistema adottato per catalogare i futuri windows 10, la nuova versione infatti è la 1511 dove 15 sta per l'anno, e 11 per il mese di novembre... nessuno si è ancora indigniato per il fatto che hanno plagiato Ubuntu?

Link ad immagine (click per visualizzarla)
calabar06 Novembre 2015, 09:54 #2
Strano, pensavo ad un aggiornamento bello corposo e invece l'ha scaricato in pochissimo tempo. Certo, partendo dalla precedente build ci sarà sicuramente meno da scaricare rispetto ai sistemi non insider, però in altri casi ho scaricato build molto più corpose.
gpat06 Novembre 2015, 10:40 #3
Originariamente inviato da: biometallo
Da notare il sistema adottato per catalogare i futuri windows 10, la nuova versione infatti è la 1511 dove 15 sta per l'anno, e 11 per il mese di novembre... nessuno si è ancora indigniato per il fatto che hanno plagiato Ubuntu?

Link ad immagine (click per visualizzarla)


Io la uso per i nomi dei file delle registrazioni delle lezioni, così ordinandole per nome sono anche in ordine cronologico.... Quanti miliardi devo dare a Canonical?
doctor who ?06 Novembre 2015, 10:45 #4
Originariamente inviato da: biometallo
Da notare il sistema adottato per catalogare i futuri windows 10, la nuova versione infatti è la 1511 dove 15 sta per l'anno, e 11 per il mese di novembre... nessuno si è ancora indigniato per il fatto che hanno plagiato Ubuntu?



Lo uso anche io questo sistema, non mi sembra ci sia il brevetto
alexdal06 Novembre 2015, 10:56 #5
L'ordinamento annomesegiorno e' quello piu' facile senza usare le date in formato data

sia in testo che numerico si ordina con un click
201511091011
annoMMggHHmm

Si usa da quando sono nati i database e le tabelle
AlPaBo06 Novembre 2015, 12:20 #6
Originariamente inviato da: biometallo
Da notare il sistema adottato per catalogare i futuri windows 10, la nuova versione infatti è la 1511 dove 15 sta per l'anno, e 11 per il mese di novembre... nessuno si è ancora indigniato per il fatto che hanno plagiato Ubuntu?


Iso 8601 (1988).
ironman7206 Novembre 2015, 12:22 #7
Speriamo solo non sia un " FAIL UPDATE"...
peronedj06 Novembre 2015, 12:41 #8
Dare la possibilità di cambiare utente quando si usa la password grafica no???
Unrealizer06 Novembre 2015, 12:55 #9
Da notare come Microsoft non abbia mai detto che sia la 10586 la RTM
s4n06 Novembre 2015, 14:22 #10
Originariamente inviato da: biometallo
Da notare il sistema adottato per catalogare i futuri windows 10, la nuova versione infatti è la 1511 dove 15 sta per l'anno, e 11 per il mese di novembre... nessuno si è ancora indigniato per il fatto che hanno plagiato Ubuntu?

No, in compenso mi sono indignato per l'orrore ortografico

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^