Windows 10 è su 800 milioni di dispositivi: a 5 anni dalla nascita ancora lontani dal miliardo

Windows 10 è su 800 milioni di dispositivi: a 5 anni dalla nascita ancora lontani dal miliardo

A 5 anni dal debutto di Windows 10 siamo ancora decisamente distanti dal traguardo che Microsoft si era fissata per i primi 3 anni di Windows 10. Il miliardo di dispositivi con il nuovo SO è infatti ancora un obiettivo molto lontano

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha dichiarato le nuove statistiche d'uso di Windows 10, annunciando che il nuovo sistema operativo ha raggiunto e superato quota 800 milioni di device. L'incremento rispetto agli scorsi sei mesi non è poi così sostenuto, pari a circa 100 milioni di unità in più e rimane ancora distante il raggiungimento del miliardo previsto da Microsoft per l'anno scorso. Con device Microsoft intende tutti i dispositivi compatibili con la piattaforma, quindi PC, ma anche tablet, console Xbox, visori HoloLens e prodotti della famiglia Surface.

Stiamo parlando comunque di numeri decisamente consistenti, soprattutto considerando il flop della divisione mobile su cui puntava Microsoft agli albori che è stata poi chiusa e smantellata. Ma è chiaro che Microsoft aveva ben altre ambizioni per il suo Windows 10, dichiarando al lancio che in 3 anni, quindi entro l'estate 2018, ci sarebbero stati 1 miliardo di device Windows 10 in circolazione. La compagnia si è poi arresa di fronte all'evidenza ammettendo che la piattaforma avrebbe impiegato più di 3 anni per raggiungere il traguardo, senza rilasciare tempistiche esatte e, soprattutto, divenendo ben più cauta a rilasciare numeri senza troppi fondamenti.

Il rate di update, inoltre, si è parecchio ridimensionato da quando si è estinta la promozione per l'aggiornamento gratuito. Nel suo primo anno, infatti, Windows 10 è stato proposto come aggiornamento gratuito per chi utilizzava un computer con Windows 7 o Windows 8.1, offerta che poi è continuata per alcune categorie di utenti. È possibile compiere oggi delle stime su quando Microsoft riuscirà finalmente a raggiungere il suo ambizioso obiettivo: se la crescita continuerà al tasso di 100 milioni di device ogni sei mesi, infatti, Windows 10 sarà installato su un miliardo di terminali fra circa un anno, tempistica a nostro avviso realistica.

Proprio l'anno prossimo, infatti, terminerà il supporto gratuito di Windows 7, e centinaia di milioni di terminali ad uso enterprise dovranno essere aggiornati alla nuova versione attualmente supportata. Microsoft continuerà a offrire alle aziende gli aggiornamenti di sicurezza principali a pagamento e, anche se ci sarà ancora chi si ostinerà a utilizzare la vecchia versione, saranno parecchi gli utenti costretti ad aggiornare a Windows 10.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

209 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LukeIlBello11 Marzo 2019, 10:22 #1
News uscita sul canale APPLE
Nino Grasso alla ricerca del flame
gd350turbo11 Marzo 2019, 10:29 #2
Originariamente inviato da: LukeIlBello
News uscita sul canale APPLE
Nino Grasso alla ricerca del flame


E infatti, sei arrivato preciso e puntuale !
dwfgerw11 Marzo 2019, 10:37 #3
Ma i moderatori in questo forum sono in sciopero ? Quando inizierete ad ammonire commenti come quelli sopra ? Qui si parla di windows 10 e dell'obiettivo che microsoft aveva sbandierato 5 anni fa, e assolutamente fallito. La notizia non solo è riportata da hwupgrade, ma anche da altre testate internazionali, e non ci vedo alcuna faziosità.
calabar11 Marzo 2019, 10:59 #4
Con il fallimento della versione mobile non ha più senso parlare del traguardo di un miliardo di macchine con Windows 10, è ovvio che si prevedeva che i dispositivi di quel tipo avrebbero portato una bella fetta di utenza.

Del resto, se gli utenti mobile sono circa quattro miliardi, anche con una quota di mercato del 10% (direi il minimo, per un sistema capace di sopravvivere) Windows 10 mobile avrebbe portato a superare la soglia del miliardo molto tempo fa.
Ma Windows 10 mobile è fallito, quindi quella quota è persa e l'obiettivo non ha più senso. Magari lo si raggiungerà con gli anni, ma in condizioni e tempi differenti.

Altro discorso quello per cui se Microsoft non avesse tirato troppo la corda (sia con gli aggiornamenti forzati che con le scelte riguardo al sistema) Windows 10 sarebbe stato maggiormente apprezzato dall'utenza e magari quei numeri li avrebbe raggiunti.
LukeIlBello11 Marzo 2019, 11:06 #5
Originariamente inviato da: gd350turbo
E infatti, sei arrivato preciso e puntuale !


me stai a da del raccogli-mele?
MaxVIXI11 Marzo 2019, 11:15 #6
io questa acredine verso windows10 non la capisco... io in ufficio ho qualche pc con windows10 e qualche pc con windows7, stesse macchine un po' datate che funzionano bene con entrambi i sistemi e anzi quelle con windows10 risultano più reattive , a casa invece solo windows 10 su potatili e fisso...

per quanto riguarda gli aggiornamenti, mah... sui telefoni ci si lamenta perchè non vengono rilasciati, sui pc perchè vengono rilasciati... decidersi magari?!

e adesso arriverà il tecnico di turno a dire "si però voglio poter scegliere cosa etc etc etc" però sono ragionamenti che può fare un utente un po' smaliziato, un utente comune con un livello di preparazione nullo è giusto che venga obbligato ad aggiornare, l'alternativa è avere in giro miliardi di dispositivi con ogni tipo di vulnerabilità aperta (quante volte mi è capitato di accendere pc e trovare aggiornamenti in sospeso dal 2012).
StylezZz`11 Marzo 2019, 11:22 #7
Originariamente inviato da: calabar
Altro discorso quello per cui se Microsoft non avesse tirato troppo la corda (sia con gli aggiornamenti forzati che con le scelte riguardo al sistema) Windows 10 sarebbe stato maggiormente apprezzato dall'utenza e magari quei numeri li avrebbe raggiunti.


È da Windows 8 che continuano a tirare la corda, la divisione mobile è la perfetta dimostrazione di quanto questo sistema sia realmente apprezzato dalla maggioranza, e i numeri su PC li avrebbero raggiunti e superati se avessero preso più in considerazione i feedback degli utenti.
LukeIlBello11 Marzo 2019, 11:49 #8
Originariamente inviato da: MaxVIXI
io questa acredine verso windows10 non la capisco... io in ufficio ho qualche pc con windows10 e qualche pc con windows7, stesse macchine un po' datate che funzionano bene con entrambi i sistemi e anzi quelle con windows10 risultano più reattive , a casa invece solo windows 10 su potatili e fisso...

per quanto riguarda gli aggiornamenti, mah... sui telefoni ci si lamenta perchè non vengono rilasciati, sui pc perchè vengono rilasciati... decidersi magari?!

e adesso arriverà il tecnico di turno a dire "si però voglio poter scegliere cosa etc etc etc" però sono ragionamenti che può fare un utente un po' smaliziato, un utente comune con un livello di preparazione nullo è giusto che venga obbligato ad aggiornare, l'alternativa è avere in giro miliardi di dispositivi con ogni tipo di vulnerabilità aperta (quante volte mi è capitato di accendere pc e trovare aggiornamenti in sospeso dal 2012).


c'erano una volta.. windows 98 ( o ME) e windows NT (2000)..
il primo per i fanboys, utonti giocatori..
il secondo per i seri (professionisti, programmatori, progettisti di macchine real time)..

quando capiranno che hanno la soluzione delle loro magagne semplicemente guardando al passato non sarà mai troppo tardi
e spariranno l'acredine e tutti i malumori causati da una politica di aggiornamento buomo per gli sprovveduti (aka casalinga di voghera) che da MS vengono messi sulla stessa bilancia dei professionisti
emiliano8411 Marzo 2019, 11:50 #9
"mama nessuno vuole win10"
Wikkle11 Marzo 2019, 11:51 #10
ma così, tanto per sapere, c'è ancora qualcuno del "mi tengo stretto XP" ??

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^