Windows 10, download presto automatico sul tuo PC anche se non lo vuoi

Windows 10, download presto automatico sul tuo PC anche se non lo vuoi

Microsoft ha annunciato la volontà di rendere il più semplice possibile il processo di installazione di Windows 10 automatizzando le procedure per portarlo a termine

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

L'aggiornamento gratis a Windows 10 è stato al momento inviato automaticamente solo agli utenti che lo avevano richiesto anticipatamente. A parte qualche rara eccezione e alcuni casi isolati in cui il download dell'update è stato forzato ad insaputa dell'utente, questa è stata la prassi fino ad oggi. Ma questo potrebbe cambiare nei prossimi mesi, con Microsoft che nelle scorse ore ha annunciato di voler semplificare le procedure di installazione del nuovo sistema operativo.

La prima manovra in quest'ottica avverrà nelle prossime settimane e sarà quella di categorizzare Windows 10 come "Aggiornamento opzionale". La voce sarà inoltre evidenziata dalla stessa Microsoft, in modo da renderla più visibile rispetto agli altri aggiornamenti di minor conto. Il secondo passaggio di semplificazione arriverà nei primi mesi dell'anno prossimo, con Windows 10 che sarà "promosso" ad "Aggiornamento raccomandato". Si tratta di una variazione estremamente significativa per ovvi motivi.

Aggiornamento a Windows 10

I sistemi operativi Microsoft sono infatti impostati di default per accettare e installare automaticamente gli update raccomandati per motivi di sicurezza, quindi a partire dai primi mesi dell'anno prossimo l'aggiornamento a Windows 10 sarà scaricato automaticamente su tutte le macchine idonee che utilizzano questa impostazione. Tuttavia, perché l'installer inizi le sue procedure sarà richiesto un intervento umano, con l'installazione che verrà portata a termine solo dopo richiesta esplicita da parte dell'utente.

È in sostanza quello che è successo ad alcuni utenti nelle scorse settimane, i quali si erano visti proporre Windows 10 in qualità di "aggiornamento raccomandato" su Windows Update. In quel caso molte "vittime" dei cambiamenti si sono dimostrate avverse alle modifiche, visto che in qualità di aggiornamento raccomandato Windows 10 era stato scaricato su alcuni sistemi in locale, per un download di 2-4 GB che potrebbe rappresentare un problema per le connessioni a consumo.

Perché quindi Microsoft ripete lo stesso errore, e questa volta ufficialmente? Lo spiega Terry Myerson, executive vice president del gruppo Windows e Devices di Microsoft: moltissimi utenti Windows 7 e Windows 8 che non hanno partecipato al programma "Ottieni Windows 10" stanno richiedendo supporto sui metodi da applicare per installare correttamente il nuovo sistema operativo e partecipare alla promozione gratuita per il primo anno.

Rilasciare Windows 10 su Windows Update per tutti gli utenti renderebbe il processo ben più semplice e le notifiche più chiare e facili da individuare. Myerson sostiene anche che comunicando il piano prima di effettuarlo si possono evitare i fastidi suscitati dal primo cambiamento accidentale delle scorse settimane. Chi non vuole l'aggiornamento, specifica inoltre, ha ancora alcuni mesi di tempo per disabilitare gli aggiornamenti automatici.

Con lo stesso obiettivo di semplificare le procedure di installazione, Microsoft rilascerà anche una versione migliorata del Media Creation Tool utilizzato per creare DVD e chiavette USB per installare Windows 10, che permetterà di creare media di installazione che possono installare sia la versione a 32-bit che quella a 64-bit.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

178 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
devilred30 Ottobre 2015, 12:37 #1
la legge dovrebbe impedirlo, se non lo voglio, non lo voglio. basta.
floc30 Ottobre 2015, 12:39 #2
e' una pratica assolutamente vergognosa visto i potenziali problemi che puo' portare un aggiornamento.
gd350turbo30 Ottobre 2015, 12:42 #3
Appunto !

Io due ssd, uno con win7 e uno con win10
Perchè devi obbligarmi ad aggiornare anche la partizione win7 ?

Baio7330 Ottobre 2015, 12:42 #4
A parte il fatto che è già fra gli aggiornamenti opzionali da un po', IMHO tenere gli aggiornamenti tutti "aperti" è da pazzi.
Anche se lo mettono fra quelli raccomandati, io me ne frego... anzi lo nascondo e non ci penso più.

Baio
FirePrince30 Ottobre 2015, 12:43 #5
Fanno bene. Bisogna contrastare con tutti i mezzi l'enorme inerzia che hanno gli utenti Windows ad aggiornare i loro sistemi. Apple e OS X da questo punto di vista sono il modello da imitare: gli utenti adottano in tempi rapidissimi le nuove versioni. Da parte loro Microsoft e le altre software house dovrebbero spronare gli utenti non supportando versioni datate del sistema operativo nelle loro applicazioni e negli aggiornamenti delle stesse. Supportare sistemi vecchi di anni ha un costo enorme e peggiora la qualita' del software.
crazyprogrammer30 Ottobre 2015, 12:43 #6
poi cambierà nome in skynet...
the_joe30 Ottobre 2015, 12:44 #7
Originariamente inviato da: devilred
la legge dovrebbe impedirlo, se non lo voglio, non lo voglio. basta.


Infatti, mi sembra che le aziende stiano un po' approfittando troppo dell'always connected, non è che perchè i PC sono sempre connessi ad internet, tutti possono rovistare negli HD e scaricarci dentro quello che vogliono....

Comunque spero che per MS tutte queste "pratiche" siano un bel boomerang, purtroppo non ci sono ancora concorrenti seri lato desktop, ma se continua così credo che si faranno avanti presto.
elgabro.30 Ottobre 2015, 12:49 #8
Osassero solo a fare una cosa del genere maledetti, Win 7 non si tocca
elgabro.30 Ottobre 2015, 12:55 #9
Se fanno una cosa del giuro che gli denuncio non ho nessuna intenzione di passare a windows 10
gpat30 Ottobre 2015, 12:57 #10
Non c'è un contratto di licenza da accettare per far partire l'installer?
Comunque la stanno facendo proprio fuori dal vaso. Inaccettabile. Nel frattempo ho fatto da testimone al primo downgrade ad 8.1+classic shell perchè su 10 c'erano freeze di explorer.exe continui.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^